Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2010

O’ dischetto d’o Puc? Chiedetelo a Gigi D’Alessio

Per l’importanza degli argomenti all’ordine del giorno, il consiglio comunale di lunedì 22 novembre poteva essere molto interessante, invece si è rivelata un’assemblea di cattiva qualità politica, amministrativa e culturale. Lo spettacolo fornito ai presenti al di là delle transenne è stato poco avvincente e convincente. Si è pure sentito dire a bassa voce: “questa è la classe politica che merita il paese”. Perfino il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Salatiello, questa volta ha svolto un ruolo meno politico e più super partes, cosa che non accadeva da molto tempo. Eppure gli argomenti messi sul tappeto dall’opposizione erano molto intriganti: piano urbanistico, contratto dell’acqua, gara per lo spazzamento delle strade, trasporto dei disabili, raccolta differenziata. “Come facciamo – si è sentito dire dai banchi della maggioranza – a parlare di spazzamento se voi, come opposizione, non avete presentato un vostro progetto alternativo al nostro”?Effettivamente, l’opposizione …

Trasparenza Puc, l’assessore Cristofaro Agliata non condivide il “Modus operandi” del sindaco

Nonostante il nostro articolo critico, nonostante le rimostranze manifestate dalle forze di opposizione, il sindaco Granata cambia idea solo parzialmente: ha dichiarato, infatti, che, quanto prima, provvederà a pubblicare il Piano urbanistico sul sito del Comune. Continua, però, a ritenere giuste le sue decisioni di non dover affiancare ai cittadini, che si recano al Comune per consultare il Puc, un tecnico che possa appagare i desideri di conoscenza di chi non ha competenza in materia urbanistica o ha problemi a spulciare piantine e consultare grafici e tabelle. Ritiene, inoltre, che sia giusto, in questa fase, non indire alcuna conferenza pubblica per spiegare alla città come questa amministrazione intenda pianificare il futuro della città. Alla faccia della trasparenza. Non la pensa come il sindaco, però, l’assessore ai Servizi sociali, Cristofaro Agliata: “Io – dice -avrei agito diversamente”.Cioè?“Avrei, innanzitutto, chiesto la cortesia al capo dell’ufficio tecnico, ing. Lorenzo…

Rischia di straripare di nuovo il Vallone Fossa del Carmine

E’ trascorso giusto un anno dall’esondazione del Vallone Fossa del Carmine: verso le ore 20.00 del 27 novembre 2009, l’ acqua fuoriuscì dall’alveo naturale e invase le abitazioni costruite ai margini del vallone, arrivando fino all’altezza di 6-7 metri. Ci fu tanta paura tra i residenti: intervennero i vigili del fuoco, i vigili urbani di Calvizzano e il sindaco Granata che emise un’ordinanza di sgombero per 6 famiglie, abitanti in uno stabile di via Dell’Olmo. Per tutta la mattinata del 28 novembre si lavorò per liberare dai detriti e dalla melma due grossi tubi che hanno la funzione di convogliare le acque piovane. Ora uno di quei tubi è di nuovo completamente otturato, mentre l’altro è a rischio chiusura, visto che detriti e melma sono un fatto endemico da quelle parti. Bisognerebbe, dunque, intervenire ad horas per liberare il tubo ostruito ed eliminare i detriti circostanti, altrimenti si potrebbe verificare, visto le abbondanti piogge di questi giorni, di nuovo lo straripamento …

Servizio civile, l’opposizione parla di “raccomandopoli”

Ombre sulla selezione dei volontari che hanno prodotto domanda per aderire ai progetti di Servizio civile. Secondo l’opposizione, non c’è stata trasparenza, poiché la quasi totalità dei 20 giovani selezionati, tra i circa 100 partecipanti e inseriti nei progetti di pubblica utilità, sarebberoraccomandati dai membri della maggioranza che appoggia Granata.“Guarda caso – afferma Michele D’Ambra – tra i selezionati ci sono familiari di un funzionario comunale; ci sono, poi, parenti e figli di amici e supporters elettorali di diversi membri della maggioranza”.“A noi, – aggiunge Ivano Migliaccio – quando con Pirozzi istituimmo il Servizio civile, Granata e i suoi amici ci crocifissero: ci accusarono di aver favorito parenti e amici e di essere perfino in conflitto di interessi con la cooperativa che presentò i nostri progetti per il servizio civile. Ora vorrebbero far passare tutto in sordina? E questo è il cambiamento prospettato da Granata in campagna elettorale? Parafrasando il grande To…

Sotto l’albero di Natale arriva la stangata della Tarsu

Si prospetta un Natale amaro per i contribuenti calvizzanesi: stanno arrivando, infatti, gli avvisi di accertamento nelle case di migliaia di cittadini a cui viene imputato di aver pagato finora una cifra inferiore a quella dovuta per la tassa sui rifiuti. Non bastavano le bollette della spazzatura salate, con cifre molto più grosse di quelle dello scorso anno, adesso ci si mette pure quest’altro fardello delle bollette aggiuntive. Da cosa derivano? L’ imposta Nu, come è noto, si paga secondo il metraggio dell’abitazione. Per molti contribuenti è stata individuata una differenza tra la superficie registrata al Comune e quella risultante al cosiddetto catasto metrico, una nuova banca dati catastale creata nel 2005, basata sulla “traduzione” in metraggi delle planimetrie delle abitazioni consegnate all’atto dell’accatastamento. All’ufficio tributi, attraverso un particolare programma comprato nella Repubblica di San Marino, hanno messo a confronto la banca dati comunale e quella del cat…

Nuovo Puc, cambiata la destinazione urbanistica del giardino di Villa Carandante

Nella proposta di Piano urbanistico approvata dalla giunta Granata, il giardino annesso a villa Carandante ha una nuova destinazione urbanistica: metà è “verde pubblico”, mentre l’altra metà è “verde privato”. Cosa significa? Che se il Piano urbanistico, su questo punto, non dovesse subire modifiche, durante il suo lungo excursus, una metà del giardino rimarrà per sempre appannaggio dei privati che l’hanno comprato, insieme allo storico Palazzo, mentre l’altra metà potrebbe anche essere espropriata dal Comune per fini pubblici.Come mai si è scelto questo tipo di indirizzo? Forse perché si è voluto fare un dispetto ai proprietari, come molti dicono? O forse perché non si è voluto scontentare né il privato né coloro che vedevano in quel giardino la futura villa comunale del paese? C’è, comunque, anche una buona fetta di chi conosce la politica locale che parla di decisione pilatesca.La cosa certa è che il giardino di Villa Carandante, nel corso degli anni, avrebbe subito tre cambiamenti…

Quando per villa Carandante si scatenò il putiferio…

L’8 dicembre del 2007, nell’aula consiliare, successe il putiferio. Si stava svolgendo una manifestazione organizzata dall’allora sindaco Pirozzi, per spiegare alla città le ragioni delle sue dimissioni e della giunta. In quell’occasione furono invitati anche i tre redattori (i docenti Renato Cristiano, Umberto De Martinis, Lucio Morrica) del Puc, per presentare, appunto, il nuovo strumento urbanistico, ancor prima che quest’ultimo venisse approvato in giunta, cosa che avvenne, poi, il 28 febbraio 2008.Quella mattina ci fu un parapiglia generale, seguito da aggressioni verbali e fisiche. Rossella Agliata, figlia dell’attuale assessore ai Servizi sociali Cristofaro, ne uscì con un dente rotto, Biagio Sequino, segretario del movimento politico Rinascita calvizzanese, invece, fu preso a schiaffi. L’inizio delle ostilità avvenne proprio in seguito al grido provocatorio (“E’ un bene rubato al popolo”) lanciato dal Sequino, mentrel’ex sindaco Pirozzi stava disquisendo sul giardino di Villa …

L’incantevole scenario di villa Carandante

Palazzo Carandante si trova immerso in uno scenario incantevole. Oltre allo stabile, che si estende su due livelli, c’è anche una piccola chiesa che affaccia su corso Mirabelli e un immenso giardino di circa tremila metri quadrati, dotato di viali, gazebo e piante di ogni genere: pini, cigas, limoni, rose; insomma un autentico paradiso che, in passato, è stato scelto da centinaia di sposi per le foto del loro matrimonio. Il primo proprietario dello storico Palazzo fu il noto avvocato Girolamo Carandante che, negli anni ’40, per motivi professionali, lasciò Calvizzano per andare ad abitare a Napoli, ma vi ritornava ogni estate con i suoi 5 figli, per godersi l’aria salubre e la quiete del luogo. Carandante morì nel ’56 e fu sepolto nel cimitero di Marano, per volontà della moglie, che apparteneva ai famosi Merolla di Marano. Dal ‘47 al ‘98, la villa fu presa in consegna dalla famiglia Felaco di Calvizzano. Da qualche anno, invece, è stata comprata da altri Felaco, imparentati con l’ex …

Isola ecologica e raccolta dell’umido: si parte dal primo dicembre

Buone notizie nel campo della raccolta della raccolta differenziata: nel mese di dicembre andrà in funzione l’isola ecologica e partirà anche la raccolta dell’umido.“Nell’ultimo consiglio comunale – afferma Antonio Di Rosa, assessore all’Ambiente - abbiamo approvato il regolamento di gestione dell’isola ecologica e abbiamo anche dato indirizzo all’ufficio tecnico di reperire sul mercato una ditta che abbia i requisiti per poter gestire l’isola ecologica. Abbiamo anche impegnato la cifra di 8mila euro che serviranno, per il solo mese di dicembre, a ristorare la ditta, poiché, dall’anno prossimo, se non cambieranno le cose, la gestione integrata del ciclo dei rifiuti dovrebbe passare alla Provincia. Inoltre abbiamo provveduto anche a comprare 3500 pattumiere per la raccolta dell’umido che saranno distribuite in questi giorni alla cittadinanza”.Ricordiamo che i lavori di realizzazione dell’isola ecologica, ubicata in zona San Pietro (via Fosse Ardeatine) sono stati completati nel mese di…

E da gennaio partirà anche il mercato rionale

Con l’approvazione del regolamento di gestione è stato messo l’ultimo tassello per completare il puzzle del mercato rionale. Partirà nel mese di gennaio, salvo complicazioni, come assicurano al Comune e si svolgerà, di lunedì, lungo la strada Peep che collega le cooperative di via Aldo Moro con quelle di via Pietro Nenni. Esporranno la loro merce e le loro novità 76 stands che saranno aperti dalle 7 di mattina fino alle 15.00.“Non potevamo rimanere impassibili – afferma l’assessore ai Servizi sociali, Cristofaro Agliata – davanti al fatto che Calvizzano era rimasto l’unico Comune del comprensorio giiuglianese e uno dei pochi della Provincia di Napoli a non avere un mercato rionale. Mercato che porterà benessere e creerà indotto; inoltre, sono convinto che, alla fine, gli stessi commercianti saranno d’accordo, poiché saranno stimolati dalla concorrenza a fare meglio e di più. Tra l’altro il mercato è anche un punto di aggregazione sociale che contribuirà, dunque, a far vivere meglio le…

Successo di pubblico alla serata dedicata al benessere psicologico

Ha fatto tappa anche a Calvizzano la “Settimana per il benessere psicologico”, organizzata dall’Ordine degli Psicologi della Campania. Un’ iniziativa che rientra nell’ambito di un accordo tra l’Ordine degli Psicologi e i 189 Comuni della Campania che hanno aderito a “Città amiche del benessere psicologico” , secondo il quale sono stati previsti, nella settimana dal 15 al 20 novembre, una serie di convegni, dove le amministrazioni si sono interrogate su eventuali progetti da mettere in campo per contribuire al benessere dei propri cittadini.Giovedì, 18 novembre, alle ore 18.00, in un’aula consiliare abbastanza gremita, si è discusso di “Identità, autostima e successo sociale”. Sono intervenuti il sindaco Giuseppe Granata, l’assessore ai Servizi sociali Cristofaro Agliata, il presidente regionale dell’ordine degli Psicologi della Campania, Raffaele Felaco (tra l’altro nativo di Calvizzano, dove ha vissuto parte della sua infanzia), la psicologa Maria Piccirillo che, oltre a essere una b…

Indire una conferenza pubblica sulla proposta di piano urbanistico

Da poco più di una settimana è in visione presso il Comune la proposta di Piano urbanistico, approvata in giunta con delibera numero 63 del 7-10-2010. La prima domanda che sorge spontanea è: come mai questa amministrazione, che ha fatto della trasparenza il suo vessillo, non abbia provveduto a pubblicare sul sito del Comune tale proposta, in modo che i cittadini di Calvizzano possano rendersi conto di come sindaco e giunta intendono pianificare il futuro della città?Ebbene, un cittadino comune ha pensato di rivolgere tale domanda al sindaco, il quale ha risposto che non è possibile pubblicare il Puc su internet, poiché si tratta solo di una semplice proposta. Ma esiste, per caso, qualche norma che vieti di pubblicare le proposte di Puc su internet? Non ci risulta.Seconda questione. Chi ha delle competenze specifiche in materia urbanistica non ha alcun problema a spulciare piantine o a consultare grafici e tabelle, per rendersi conto se il suo appezzamento di terreno è diventato edific…

Nuovo Puc, il cimitero sorgerà in via Eduardo De Filippo

Buone notizie per gli abitanti di via Adda: il cimitero di Calvizzano non verrà più realizzato di fronte alle loro abitazioni. Nella nuova proposta di Piano urbanistico dell’amministrazione Granata, approvata in giunta nel mese di ottobre scorso, il camposanto è stato previsto non più ai confini con Marano, ma verso Villaricca, precisamente alla fine di via Eduardo De Filippo (ex via Commone), nelle immediate adiacenze di via Corigliano e a circa 400 metri da via Alveo Camaldoli, la strada che collega Mugnano con Qualiano. Ricordiamo che la vecchia proposta di Puc targata Pirozzi (ex sindaco) venne approvata agli inizi del 2008, nonostante il parere negativo del capo dell’Ufficio tecnico causato dal fatto che i redattori del Piano non avevano tenuto conto di una serie di elementi, tra cui il posizionamento di un nuovo cimitero a 100 metri dai confini con Marano (precisamente nella zona di via Adda) anziché 200 metri come previsto dalla legge. In quell’occasione il sindaco di Marano, S…

Epidemia colposa per l’emergenza rifiuti: tra i sindaci sotto inchiesta anche l’ex Primo cittadino Pirozzi

Tra i sindaci accusati di epidemia colposa in merito all’emergenza rifiuti del 2007-2008 c’è anche l’ex sindaco di Calvizzano Giacomo Pirozzi. L’avviso di chiusura indagine gli è stato notificato nella mattinata dello scorso otto novembre, come un fulmine a ciel sereno. Il pm Curcio accusa Pirozzi, e altri trentacinque rappresentanti istituzionali, tra cui l’ex prefetto Pansa, l’ex governatore Bassolino e il sindaco di Napoli Iervolino, di non aver assunto adeguate misure di prevenzione per la presenza di enormi cumuli di spazzatura in strada, probabile causa di infezioni. Il magistrato della sezione reati contro la pubblica amministrazione della procura di Napoli ha chiesto la consulenza di un collegio di esperti, e ha riscontrato un picco di patologie nel periodo di emergenza rifiuti riguardanti infezioni di carattere cutaneo e gastroenteriti virali. I periti hanno ritenuto esserci uno stretto rapporto tra queste infezioni e la permanenza per strada dei rifiuti (lasciati a marcire s…

Protestano gli abitanti di via Marzabotto: “Siamo stanchi di convivere con voragini e smottamenti”

Finalmente gli abitanti di via Marzabotto (una strada della frazione San Pietro) si sono svegliati dal torpore in cui versavano da anni e sono andati a protestare al Comune. Hanno fatto presente al sindaco Granata che è diventato impossibile convivere con voragini e smottamenti che, dalle loro parti, si verificano al primo accenno di pioggia.Le grosse buche, infatti, incutono paura a pedoni e automobilisti. La gente non ne può più: si aspetta interventi radicali che eliminerebbero il pericolo una volta per sempre, invece, ogni volta che si apre una voragine, viene riempita solo con un po’ di ghiaia e del pietrisco che vanno via nel giro di qualche giorno.Soldi sprecati che si sarebbero potuti utilizzare più proficuamente per mettere in sicurezza la strada, in attesa del rifacimento ex novo del sistema fognario, già finanziato con i fondi europei del “Parco progetti”.Ora il sindaco ha promesso che, a stretto giro, farà realizzare un tappetino stradale più solido, in modo che gli automo…

Servizio civile: al via la selezione

Il servizio di volontariato civile si farà: domani (lunedì 15 novembre), infatti, nell’aula consiliare, in mattinata, si svolgerà la selezione per reclutare i 20 giovani che presteranno la loro opera per un anno, dietro un compenso di circa 430 euro mensili. Il reclutamento era stato sospeso dalla dottoressa Margherita Mauriello, dirigente dell’ufficio Personale e responsabile del Servizio Civile locale, in seguito a un esposto arrivato sulla sua scrivania,prodotto dai componenti dell’opposizione (Giacomo Pirozzi, Ivano Migliaccio, Ugo Di Marino Franco Cavallo, Michele D’Ambra, Giuseppe Scimia, Antonio Sequino e Antonio Mauriello), nel quale veniva posto in luce il fatto che l’iter procedurale avviato dell’amministrazione Granata era del tutto sbagliato.Tale denuncia è stata inviata anche alla Corte dei Conti, alla Prefettura e all’Ufficio Nazionale per il Servizio CivileLa risposta all’esposto diffida è arrivata nel giro di un mese, direttamente dal Capo dell’Ufficio Nazionale per il…

Nuovo Puc, fioccano i ricorsi al Tar

Approvata in giunta la proposta di piano urbanistico, già si preannunciano una serie di ricorsi al Tar.Si appelleranno alla giustizia amministrativa sicuramente gli otto componenti dell’opposizione, vale a dire i cinque di Calvizzano futura (ex maggioranza) più i tre (ex sindaco Pirozzi, Ivano Migliaccio, Ugo Di Marino) che, fin dall’inizio di questa consiliatura, sono sempre stati in minoranza, senza mai sconfessare, a differenza di altri consiglieri comunali trasmigrati dall’opposizione alla maggioranza, il ruolo ricevuto dall’elettorato.«Ci sono tutti i presupposti – afferma l’ex sindaco Pirozzi – per far invalidare questa proposta di Puc. Innanzitutto, l’amministrazione non ha tenuto conto del dettato previsto dall’art. 26 della legge regionale n.16/2004, il quale stabilisce che la giunta comunale non può predisporre la proposta di Puc se non ha prima consultato le organizzazioni sociali, culturali, economico-professionali, sindacali e ambientaliste a livello provinciale. Cosa che…

DELIBERA DI GIUNTA NUMERO 63 DEL 7-10-2010 IL CUI OGGETTO E’ L’APPROVAZIONE DELLA PROPOSTA DI PIANO URBANISTICO COMUNALE

(….)Si allontanano dall’aula gli assessori Antonio Ferrillo e Francesco Agliata.Posta in discussione e ai voti la zonizzazione stralcio C Tav. 13a unitamente alla TAV. 15 a relativa alle attrezzature ed infrastrutture stralcio A, sono approvati con voti unanimi.Entrano gli assessori Antonio Ferrillo e Francesco Agliata. Si allontana dall’aula l’assessore Antonio Di Rosa.Posta in discussione e ai voti la zonizzazione stralcio B…., sono approvati con voti unanimi.Entra l’assessore Antonio Di Rosa. Si allontanano dall’aula il Sindaco Avv. Giuseppe Granata e gli assessori Cristofaro Agliata e Francesco Agliata. Presiede la seduta il vicesindaco Antonio Ferrillo.Posta in discussione e ai voti la zonizzazione stralcio C…., sono approvati con voti unanimi.Entrano il sindaco Avv. Giuseppe Granata e gli assessori Cristofaro Agliata e Francesco Agliata.Si allontanano dall’aula il Sindaco Avv. Giuseppe Granata e gli assessori Antonio Martiello e Antonio Ferrillo. Presiede la seduta l’assessore a…

Piano regolatore, la Grande abbuffata

MANIFESTO DI SALATIELLO COMPARSO SUI MURI DELLA CITTA’ NEL 2008 DOPO L’APPROVAZIONE IN GIUNTA DELLA PROPOSTA DI PIANO URBANISTICO TARGATA PIROZZI Dopo la farsa delle dimissioni, il sindaco Pirozzi svela la verità sul piano regolatore di famiglia e lo fa nella riunione dei pianisti tenuta nella sala Consiliare lo scorso sabato 8 dicembre durante la quale, mostrando la zonizzazione di piano, ha rassicurato in lacrime familiari, parenti ed amici tutti circa il suo interessamento a:Villa Carandante che non diventerà più la Villa Comunale di tutti (come era previsto nel vecchio piano regolatore), MA SARA’ IL GIARDINO PRIVATO del presidente del consiglio comunale ing. Gaetano Felaco (e sorelle) e del sindaco dott. Giacomo Pirozzi (chi chiagn fott’ a chi rir, che vergogna!).Stessa sorte fortunata toccherà ai terreni di altri assessori e consiglieri comunali.Saranno resi edificabili i terreni attualmente agricoli appartenenti a:Ivano Migliaccio e famiglia in via Garibaldi (l’anonimo fa cen…

Sindaco, preside, maresciallo: un tris contro l’illegalità

Un sindaco perbene, un maresciallo tutto di un pezzo, una preside cocciuta e intraprendente che pensa solo agli interessi degli alunni. Un tris di assoluta qualità che sta lavorando bene e i risultati si vedono: la città di Calvizzano è pulita, appare tranquilla sotto tutti i punti di vista, nonostante siano pochi i luoghi di aggregazione sportiva e culturale. A tutto questo va aggiunto sicuramente la chiesa, un altro presidio di legalità, che, attraverso le molteplici attività messe in campo, riesce a catalizzare l’attenzione di tanti ragazzi strappandoli alla strada.In un contesto del genere, la camorra che spazio trova? Il sindaco, in molte occasioni, ultimamente anche in Consiglio comunale, ha dichiarato che se si presentasse da lui qualcuno in odore di camorra in primis “lo prenderebbe a calci nel sedere”, dopodichè lo andrebbe subito a denunciare ai Carabinieri. Parole che testimoniano il rigetto che Granata nutre verso affaristi e faccendieri di ogni specie. Sta amministrando l…

Il prezzo della dignità

Ci sono, e ci sono sempre stati, giornali, siti, blog o altri mezzi di informazione che indagano la realtà che cercano notizie, che propongono chiavi di lettura, che consegnano, ai cittadini e alla storia, i fatti (comodi e scomodi) e i punti di vista (belli e brutti). E, poi, ci sono e ci sono sempre stati, mass media che non svolgono alcuna funzione sociale e fabbricano, al contrario, un’informazione di comodo a uso commerciale (o pseudopolitico). Il potere, si sa, ama questi ultimi perché non criticano, non svelano trame, non danno fastidio. Questo blog è nato per non essere al servizio di nessuno se non del bisogno della città. Abbiamo lavorato e lavoreremo, fino a quando ci faranno esistere, per cercare di costruire una città migliore. In ogni caso, ci siamo sempre sforzati di applicare alla lettera i principi cardini del buon giornalismo: pluralismo dell’informazione, opinioni separate dai fatti, autonomia rispetto ai centri di potere. Ci vantiamo, inoltre, della nostra indipend…

Grande affluenza alla manifestazione in onore dei caduti per una causa nobile

E’stata una gran bella manifestazione quella del 4 novembre, organizzata dalla sede calvizzanese dell’Associazione nazionale dei carabinieri (presieduta dal maresciallo in pensione Lorenzo Grasso), per ricordare i caduti di tutte le guerre, i caduti della Pace e i caduti per la Legalità.La data non è stata scelta a caso, ma perché coincide con la giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale e, quest’anno, anticipa anche il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.Una gran folla di partecipanti ha riempito piazza Umberto, dove ha assistito commossa alla cerimonia dell’alza bandiera e alla deposizione di una corona al Monumento ai caduti.Hanno partecipato alla manifestazione autorità militari e civili, tra cui il sindaco Granata, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Salatiello, gli assessori Luciano Borrelli, Antonio Ferrillo e Pasquale Napolano. Hanno voluto portare la loro testimonianza di attaccamento ai valori della Giustizia e della Legalità, anche il comandante della c…