Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2020

Calvizzano, 8 i casi di positività al Covid-19: il nostro resta l’unico Comune del comprensorio a non informare costantemente i cittadini. Preallarme rientrato, almeno per il momento, per una casa di riposo per anziani

Dalle informazioni in nostro possesso, risultano 8 i casi di positività al Covid-19. Il paziente ottavo, asintomatico, non risulterebbe nell’elenco dei calvizzanesi positivi al Covid, perché, probabilmente, è inserito in quello di un Comune confinante con Calvizzano, dove risiedeva fino poco tempo fa. Il periodo di quarantena l’ha trascorso a Calvizzano. Anche gli altri sono tutti asintomatici, tranne uno per il quale si è reso necessario il ricovero in ospedale. Strano, però, che non ci sia ancora nessuno nell’elenco dei guariti. Stando a insistenti voci, ci sarebbe stato anche un preallarme per una casa di riposo per anziani, fortunatamente rientrato. Veniamo all’informazione alla cittadinanza. Il 20 aprile c’è stata l’unica informativa del Comune, dove si faceva riserva di tenere informata la cittadinanza per il successivo lunedì 27 aprile; siamo al 30 aprile ma sul sito web istituzionale non c’è ancora nessun aggiornamento.


Calvizzano, Piano per l’emergenza socio-economica: tutto quello che c’è da sapere sul sostegno all’affitto abitazioni principali. Termine ultimo presentazione domande, ore 14 dell’8 maggio

BENEFICIARI: Nuclei familiari titolari di un contratto di locazione che hanno subito una diminuzione della capacità reddituale per effetto delle misure restrittive per il contenimento dell’epidemia da COVID-19. REQUISITI DEI SOGGETTI BENEFICIARI 1. Essere titolare di un contratto di locazione, registrato prima del 23/02/2020 ed in corso di validità, di un immobile di categoria da A/2 ad A/7 adibito ad abitazione principale. Possono partecipare i locatari di alloggi sociali, compreso gli assegnatari di Cooperative edilizie a proprietà indivisa titolari di un contratto di assegnazione in godimento e/o di locazione stipulato prima del 23/02/2020, con esclusione degli assegnatari di alloggi di Edilizia Sovvenzionata (case popolari). 2. Non essere titolare del 100% del diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione di un alloggio situato sul territorio regionale e adeguato al proprio nucleo familiare. 3. Avere percepito nell’anno 2018, per l’intero nucleo familiare, un reddito imponibil…

Vizi e virtù nei ricordi di Gennaro GB Ricciardiello

Erano i tempi e "Pascal 'o tabaccar" e dei "ciù ciù" sfusi


Stamattina ho sentito parlar male delle MS... non mi toccate le MS pecchè me piglio collera, il primo approccio al tabagismo non si scorda mai! In verità ci sono affezionato per il ricordo a cui sono legate: La tabaccheria Palumbo com'era una volta, quando "Sali e Tabacchi" era un'insegna che aveva un senso, visto che solo questo tipo di esercizio poteva vendere sigarette e sale posti sotto il regime di monopolio di Stato, infatti il nome delle sigarette MS non era altro che questo, l'acronimo di Monopolio di Stato. Prima ancora delle sigarette, in tenera infanzia, ci compravo i "ciù-ciù" sfusi, più che il sapore mi piaceva quando venivano estratti dai loro barattoloni di vetro, i ciù ciù multicolori, attraverso i barattoli, mi apparivano come tante gemme preziose. Poi venne il tempo delle sigarette, le mie prime. All'epoca le regole di vendita al dettaglio erano molto men…

Il 5 maggio ricorre il 20esimo anniversario dalla fondazione di “Medicina 2000”, la cooperativa dei Medici di famiglia di Marano: cosa è cambiato da allora?

L’ex presidente Neola, buonanima, era uomo di destra, il vicepresidente Aprea, uomo di sinistra: i due, autentici galantuomini, nonostante avessero idee politiche opposte, si stimavano a vicenda e andavano anche molto d’accordo sul piano professionale

Riproponiamo l’articolo pubblicato all’epoca del periodico “L’attesa”
Per offrire una migliore assistenza sanitaria (in particolare a coloro che vivono una situazione di disagio sociale) senza costi aggiuntivi per i pazienti, circa 30 medici e pediatri di base di Marano hanno costituito la cooperativa “Medicina 2000”. Presidente della neonata organizzazione (che non ha scopi di lucro) è Vincenzo Neola, molto conosciuto a Marano, non solo in quanto medico, ma anche quale consigliere comunale di An. “La nostra cooperative – dice – non è nata per scopi elettorali né per alcun altro fine politico-clientelare: tra i soci ci sono medici di ogni estrazione partitica e alcuni che non vogliono nemmeno sentire nominare la parola politica; per noi con…

Marano-Calvizzano, per non dimenticare: in ricordo del dottore Vincenzo Neola, un uomo tenace e amico gioviale

Medico di base e consigliere comunale a Marano dell’ex Alleanza nazionale fino al 2001: nel 1997, su sua proposta, venne istituita una Commissione comunale, che doveva passare al setaccio sia l’intero patrimonio comunale che le case popolari dell’Iacp (Istituto Autonomo Case Popolari) e fare luce sui legittimi assegnatari e se quest’ultimi avessero venduto le case a terzi. Fondò la cooperativa “Medicina 2000” . Morì l’11 novembre 2008, all’età di 53 anni. La Fimmg (il più grande sindacato medico italiano) ha istituito un concorso dedicato alla sua memoria. Per un certo periodo, Neola ha abitato a Calvizzano in via De Curtis
L’intelligenza, la creatività, la progettualità e le capacità operative, unite a un irresistibile carisma, ne facevano un capo indiscusso, amato e stimato da tutti. Così Lorenzo Alfè (medico di base), inizia la descrizione del personaggio Neola sul periodico l’attesa. Il cursus honorem delle cariche sindacali fu una marcia trionfale irresistibile che, in breve tempo…

“Mes” o non “Mes”, basta con le “riformette”: occorrono idee forti per un cambio radicale

Dall’opinionista politico Franco De Magistris riceviamo e pubblichiamo



Qualche giorno fa su facebook ho riscontrato una visione diversasul MES -Meccanismo Europeo di Stabilita'- tra due giovani: l'on. Andrea Caso ed il collega ( mi auguro di non sbagliare) dott. Michele Napolano, commercialista. Alla presa di posizione di Caso, nelsuo ruolo di deputato, che evidenziava i benefici che potrebbero scaturire dal fondo salva-Stati della Comunità Europea, si contrapponeva la risposta di Napolano data con un linguaggiobecero, non comune, dei rischi che potrebbero scaturire non essendo i finanziamenti europei concessi a fondo perduto.Il confronto democratico, se pur breve, assimilabile in embrione ad un pubblico dibattito, da non dimenticare,è uno dei tanti valori di democrazia, tramandati dai valorosi padri della Resistenza che il regime fascistaaveva soppresso .
La festa della Liberazione del 25 Aprile di alcuni giorni fa, festeggiatacon soddisfazione, se pur nelle condizioni dell’ &q…

Marano. Piano per l’emergenza socio-economica: aggiornamento sostegno all’affitto abitazioni principali

PIANO PER L'EMERGENZA SOCIO ECONOMICA della Regione Campania ex DGR 170/ 2020, l'Amministrazione del Comune di Marano in linea con i tempi e le scadenze imposte,
PUBBLICA L'AVVISO : SOSTEGNO AL FITTO DELLE ABITAZIONI PRONCIPALI PER SITUAZIONI DI EMERGENZA SOCIO/ ECONOMICA scaturita
dall' epidemia Coronavirus.
LE DOMANDE per la concessione del contributo devono essere presentate al Comune di Marano, Servizi Sociali, esclusivamente ONLINE, su piattaforma web, specificamente predisposta all'interno del SITO ISTITUZIONALE DELL' ENTE a questo link: https://www.comune.marano.na.it/web/2020/04/29/avviso-emergenza-covid_19-dgr-170-20-sostegno-al-fitto-delle-abitazioni-principali/
Le domande presentate con altre modalità non saranno considerate valide.
LA SCADENZA per la presentazione è per il giorno
07 maggio 2020 alle ore 12.00.
L' AMMONTARE DEL CONTRIBUTO sarà in misura massima del 50% del canone mensile per tre mensilità per un totale di 750,00

LA GRADUATORIA sarà …

Marano, poliziotto ammazzato dai rom: la comunità scolastica rende onore al concittadino Pasquale Apicella

Dal prof. Michele Izzo, vicepreside Istituto Socrate-Mallardo riceviamo e pubblichiamo
Onore a Pasquale Apicella eroe del quotidiano.La comunità scolastica maranese rende onore al concittadino Pasquale Apicella, morto nell'espletamento del proprio dovere, a tutela dell'intera collettività, e a difesa dei principi costituzionali e della vita democratica. La nostra vicinanza e le più sentite condoglianze alla famiglia di Pasquale con il bacio del cuore e l'abbraccio dell'anima ai suoi piccoli.

FASE 2 – Con un investimento di 350.000 le cardiologie di Pozzuoli, Giugliano e Ischia aumentano la capacità diagnostica, preparandosi a valutare i danni per patologie trascurate della FASE 1: il cuore in 3D attraverso l’esofago

Negli ospedali di Pozzuoli, Ischia e Giugliano il cuore si vede in 3D attraverso l’esofago, grazie ad un investimento di 350.000 euro che ha permesso l’acquisto di tre nuovi ecotomografi digitali top di gamma che arricchiscono la dotazione esistente. Questi apparecchi permettono di fare esami ecocardiografici in 3d direttamente dall’interno dell’esofago, evidenziando in pochi minuti con una precisa definizione anatomica eventuali patologie cardiache. Le nuove tecnologie lavoreranno in rete, permettendo la refertazione elettronica e l’archiviazione digitale dell’esame, in prospettiva del fascicolo sanitario elettronico. Prossimamente questa tecnologia sarà acquisita anche dall’ospedale di Frattamaggiore, già dotato di un proprio ecocardiografo di alta gamma. La procedura di acquisizione delle tecnologie e la loro valutazione in integrazione con il parco tecnologico già presente in Azienda è stata curata dall’UOC Tecnologie informatiche e Ingegneria Clinica diretto dall’Ingegnere Salvat…

Marano. Decreto coronavirus, i controlli della Polizia municipale: il report del 28 aprile, 1 persona sanzionata

UNITA' IMPIEGATE NEL CONTROLLO : 6 EQUIPAGGI AUTOMONTATI  - 3 PRIMO TURNO  3 SECONDO TURNO 
PERSONE CONTROLLATE : 78 (sia a piedi che in auto)
PERSONE SANZIONATE :  1

VEICOLI CONTROLLATI: 42
ESERCIZI PUBBLICI CONTROLLATI : 21


Oltre ai controlli di cui sopra il personale ha effettuato una vigilanza continua nei pressi di parchi e villette pubbliche e di altre zone potenzialmente critiche. Diversi gli interventi di verifica e controllo su segnalazione di privati cittadini.
I controlli vengono effettuati contestualmente allo svolgimento degli altri compiti di istituto assicurando  l'alternanza del personale impiegato in orari che vanno dalle ore 7,00 alle ore 21,00 di ogni giorno, coordinandosi con gli altri organi di Polizia e secondo le indicazioni trasmesse ed aggiornate di ora in ora dalla Prefettura.


”Mostro di Cemento”, è un’opera d’arte il libro del calvizzanese Antonio Pipolo: descrive la vita all’interno del carcere, un racconto che coinvolge emotivamente

“Magico guerriero, in sella al tuo destriero, in contro un nuovo giorno vedrai morire questo maledetto MOSTRO DI CEMENTO. Sconfitto, superato, oltrepassato, clamorosamente seppellito”
“Mostro di Cemento”, il libro pubblicato nel 2015 dalla casa editrice, “Sillabe di Sale” di Condove (To), è un’opera d’arte: lo ha dichiarato lo scrittore toscano Fabio Corvini a una radio toscana, durante una trasmissione dove si parlava del romanzo, per buona parte autobiografico, di Antonio Pipolo, calvizzanese, 37 anni, dieci dei quali trascorsi in galera. Pipolo racconta sostanzialmente qual è la verità del carcere: il dividere la cella con un compagno di un altro paese; il rimanere lontano da quelle che sono le risse; il comportamento con i secondini, l’ora d’aria; come ci si comporta all’interno di alcune strutture come la mensa, quando tutti si ritrovano assieme; l’incontro con le famiglie, insomma tutte dinamiche a noi sconosciute.
Ho conosciuto e incontrato persone di ogni genere dalle più buon…

Didattica a distanza per gli alunni meno fortunati, il nostro appello è stato accolto dall’avvocato Fabio Felaco: donerà le 15 Sim Card che occorrono per altrettanti smartphone

Un altro grande gesto di solidarietà arriva dal giovane avvocato calvizzanese Fabio Felaco, con un passato in politica: disposto a donare agli alunni meno fortunati che riceveranno gli smartpone, devoluti alla scuola dall’imprenditore Bruno Cesaro, le 15 Sim Card che occorrono per farli funzionare. Fabio Felaco non ci ha pensato su due volte a compiere il gesto di generosità: appena ha letto l’articolo ci ha subito contattato. Ovviamente abbiamo riferito la buona notizia alla preside dell’Istituto Polo Armida Scarpa in modo da potersi organizzare per la consegna.


“Buoni spesa”, troppi calvizzanesi esclusi: ma sono stati dati veramente a chi ne ha bisogno?

Non si danno pace le circa 250 famiglie escluse dai buoni spesa: tanti cittadini ci stanno tempestando di telefonate, con giusta ragione, sono quelli che non riescono neanche a mettere il piatto a tavola. Vogliono capire. Ci fanno tutti la stessa domanda: ma molti di quelli che hanno beneficiato dei buoni spesa sono davvero indigenti, oppure hanno dichiarato il falso? Perciò servono ferrei controlli per stabilire chi veramente ne aveva diritto. Ora chi penserà agli esclusi? Adesso un episodio capitato a me personalmente. Sto in fila alla cassa di un supermercato di Calvizzano, davanti a me una giovane coppia (probabilmente marito e moglie) con due carrelli spesa pieni. Mentre attendo il mio turno, la signora consegna i buoni spesa del Comune alla cassiera, all’improvviso si sente uno squillo di telefono, l’uomo tira fuori dal borsello un iphone ultimo modello: il primo pensiero va al mio Samsung Galaxy da 130 euro. E se questi sono i poveri…

Mi.Ro. 

Calvizzano, sempre più difficile camminare sui marciapiedi

Via Martiri di Kindu, l’unico marciapiede è quello che costeggia la struttura Villa Holiday ed è completamente impraticabile

Ingresso via Caduti di Superga, la strada che adduce al Palaraffaella


Calvizzano piange il giovane Angelo De Rosa stroncato da un male incurabile

Ha lottato fino all’ultimo contro il male del secolo il giovane Angelo De Rosa, 42 anni, ma, purtroppo, la malattia ha avuto il sopravvento. Un giovane brillante, solare, buono, incline alla solidarietà: abitava in via Roma, nei pressi della chiesa, lavorava in un pub fino a quando il male non l’ha costretto a stare a letto. I volontari della parrocchia gli sono stati molto vicino, fino a quando è subentrata l’emergenza coronavirus: per problemi burocratici non riusciva ad avere un fisioterapista dall’Asl, per cui ha provveduto la parrocchia. Era cugino di Rosaria D’Angelo, donna molto attiva nel volontariato e conosciuta in città.

Marano, buoni spesa: c’è tempo fino al 30 aprile per presentare le domande, ma solo via mail

Sindaco, assessore ai Servizi Sociali Bianca Perna e componenti delle terza Commissione informano la cittadinanza che le domande relative ai “Buoni spesa” possono essere inoltrate al Comune fino al 30 aprile 2020, ma solo via mail o via pec ai rispettivi indirizzi:  buonospesamarano@libero.it (mail); servizisociali@pec.comunedimaranodinapoli.gov.it (pec). Le domande inviate via whatsapp non verranno prese in considerazione
Nota stampa


Marano. C’è aria di maretta all’interno di Forum Giovani, 7 consiglieri contro il presidente Nasti: “gestione poco democratica, non gode più della nostra fiducia”

Al Presidente del Forum dei Giovani
Sig. Presidente Aniello Nasti,
Scriviamo questa lettera al fine di farti rivedere alcuni tuoi comportamenti non molto corretti e di farti presente della nostra sfiducia nei tuoi confronti. Già dalla prima riunione, in cui c’è stata l’elezione del coordinatore e della giunta, non è stata garantita la democrazia dal momento che avevi già precedentemente scelto i componenti della giunta e che ruolo assegnarvi, dando quindi per scontato che sarebbe stato gestito tutto solo ed esclusivamente da voi e non dando possibilità uguali a tutti i 15 partecipanti. La fiducia, a nostro avviso, va costruita dando fiducia. Inoltre, subito dopo il termine della riunione, hai tenuto un’intervista nella quale ammetti che la candidatura sia stata una decisione unanime. Di fatto per la presidenza i candidati erano due e sei stato eletto per differenza di un solo voto e non si può parlare di unanimità. In aggiunta, nella stessa seduta, durante la votazione della giunta ci …

Mugnano, “Villa Rodari” apre ai bimbi autistici e con disabilità: è la decisione presa dall'amministrazione Sarnataro coadiuvata dalla Task Force per l'emergenza Covid-19

Villa Rodari apre ai bimbi autistici e con disabilità: è la decisione presa dall'amministrazione Sarnataro coadiuvata dalla Task Force per l'emergenza Covid-19. I bambini, già contattati dall'Asl, potranno usufruire della villetta dal lunedì dal sabato dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. "La Task Force - spiega il dottor Della Corte in rappresentanza di tutti i membri - in questo periodo di emergenza sanitaria e sociale ha ritenuto di dover prestare attenzione a tutti gli aspetti sociali, anche quelli meno rappresentati, come quelli delle famiglie di portatori di disabilità e autistici. Per tanto, pur tenendo presente quelle che sono le modalità di limitazione del contagio, abbiamo voluto mettere a disposizione uno spazio dedicato per accogliere in orari stabiliti queste persone e i loro accompagnatori, ovviamente nel rispetto dell'uso dei dispositivi di protezione individuale".  I bimbi, accompagnati, entreranno in gruppi di 8 secondo il calendario forn…

Marano. Diatriba Paragliola-Di Marino, anche il consigliere del Pd Nastro cerca di smorzare le polemiche

Mimmo Paragliola è presidente del Consiglio comunale, Lorenzo Di Marino è capogruppo della “Lista Visconti Sindaco”


LA NOTA SPEDITA DAL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO NON ERA PER CREARE OGGETTO DI POLEMICHE. Dopo la nota trasferita dal Presidente del Consiglio alle varie autorità istituzionali e che indirizzava a svolgere il regolare ruolo dei consiglieri comunali non era sicuramente per alzare il polso nei confronti dei consiglieri comunali tutti, maggioranza e minoranza che rivestono il proprio ruolo al servizio della comunità, ma bensì con l'obbiettivo di stimolo al proprio ruolo verso la comunità in un momento così delicato che tutti stiamo attraversando. Spiega il consigliere Nastro che proprio in un momento così emergenziale che attraversa l'intera comunità trovandoci nell'intera pandemia globale che attanaglia il mondo dall'emergenza sanitaria per la diffusione del coronavirus, nessuno mai se lo sarebbe aspettato a gestire un problema così enorme a partire dai vertici …

Poliziotto maranese ammazzato dai rom, il sovraordinato Covino: “ho tolto il post, ma solo per evitare ulteriori polemiche e fraintendimenti”

Cancellato il post delle polemiche. Angelo Covino, sovraordinato al Comune di Marano, una vita trascorsa nelle Istituzioni, chiarisce perché ha preferito togliere il post dal suo profilo facebook: fermo restando – dice – che sto sempre dalla parte del poliziotto e delle istituzioni, chi uccide e delinque non è certamente persona da emulare né può essere mio amico di viaggio. Non porto odio verso le varie etnie, ma certamente non posso, da cittadino italiano, consentire abusi e violenze. Per quanto concerne la fiaccolata – aggiunge – il mio è stato un invito ad organizzarci per tempo, in quanto è evidente che la stessa si sarebbe fatta dopo il periodo emergenziale. Riguardo al termine ruspe, è un modo di far capire ai tanti che nei posti dove sono concentrati gli accampamenti bisogna fare pulizia, visto che non rappresentano un buon biglietto da visita. Il problema – conclude – in questa città è uno solo, cioè da che parte e come si vogliono vedere le cose”.

Marano. Diatriba Paragliola-Di Marino, la consigliera comunale Accongiagioco cerca di spegnere il fuoco delle polemiche: “in questo momento è importante che ci sia un clima di serenità”

Dalla consigliera del Pd Maria Accongiagioco riceviamo e pubblichiamo
Non è mia abitudine aprire dibattiti attraverso dei comunicati, ma sento la necessità di rispondere ai miei colleghi che, negli ultimi giorni, si sono sentiti presi in causa dopo la nota del Presidente Paragliola sui diritti e i doveri dei singoli consiglieri. Ritengo che il Presidente abbia fatto una nota senza puntare il dito su nessuno in particolare. Personalmente ne faccio tesoro pur sapendo che, nella vita, non si finisce mai di imparare. Credo che tante polemiche siano molto sterili in un momento come questo dove tutte le energie dovrebbero avere tutt'altra direzione. Inoltre voglio ricordare che siamo in molti, dietro le quinte, a fare quello che non si vede e non si scrive. È importante che ci sia un clima di serenità nel rispetto del dolore che tante persone stanno attraversando in questo periodo.
Nota stampa Maria Accongiagioco