Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2014

Servizio civico comunale, impegno mantenuto

Il servizio civico comunale è il primo dei 16 impegni presi da Salatiello in campagna elettorale che sta per concretizzarsi. Il 10 febbraio, infatti, salvo imprevisti, i primi 60 della graduatoria (come ha dichiarato lo stesso sindaco a Teleclubitalia), che sarà completata entro il 31 gennaio, cominceranno a essere utilizzati nelle diverse attività socio-assistenziali previste dal regolamento, approvato con delibera di consiglio comunale a luglio 2013, appena un mese dopo l’insediamento della nuova amministrazione. Con delibera di giunta del 13 gennaio 2014, invece, è stato formalizzato l’atto d’indirizzo, subito recepito dalla responsabile dei Servizi Sociali, Angela Cacciapuoti. Stando alle parole del sindaco, il servizio di nuova istituzione comporterà una spesa annua di180mila euro, ma, a detta di chi ha sviluppato bene i calcoli, l’aggravio per le casse comunali dovrebbe aggirarsi intorno a una cifra superiore ai 250mila euro.    Adesso, la speranza dei partecipanti è che davvero …

Quando si confonde la lana con la seta…

Quanto è credibile un Salatiello che si erge a paladino degli ultimi, per ambire, forse, a indossare l’aureola di eroe dei tempi moderni? E’ vero che sulla via di Damasco tutti possono essere folgorati, ma azzardare paragoni con personaggi di alto spessore morale, culturale, ideologico, come Giorgio La Pira (storico sindaco di Firenze) e Don Luigi Sturzo (il prete che guardava agli ultimi), ci sembra davvero eccessivo. E’ quello che emerge dalla lettera di presentazione alla città del Servizio civico comunale. Il sindaco di Calvizzano, probabilmente per far più presa sul popolo, ha avuto la geniale idea di riempire la pagina formato A4 con alcune frasi pronunciate da La Pira e da Sturzo, durante la loro lunga militanza nella vecchia Democrazia cristiana. Giorgio La Pira : “Fino a quando voi mi lasciate in questo posto (di sindaco di Firenze) mi opporrò con energia massima a tutti i soprusi dei ricchi e dei potenti. Non lascerò senza difesa la parte più debole della città (…) …Il pane (…

Carabinieri al Comune, l’attenzione sarebbe concentrata su alcuni atti gestionali

I fascicoli contenenti alcuni importanti atti pubblici sarebbero stati acquisiti dai Carabinieri di Calvizzano, intorno al 10 gennaio scorso, anche se la visita dei militari dell’arma, guidati del maresciallo Carmelo Firetto, è proseguita nelle due settimane successive. Sotto la lente delle forze dell’ordine sarebbero finite delibere e determine, relative a procedure di gara sia negoziate che aperte, ma anche decine di atti relativi ad affidamenti diretti, fortemente sospetti. Adesso i dietrologi locali stanno cercando di interpretare i motivi del blitz. C’è chi afferma che i carabinieri si sarebbero mossi dietro denuncia del sindaco Salatiello che punterebbe a creare qualche difficoltà giudiziaria a chi vorrebbe mettergli il bastone tra le ruote nel suo prosieguo amministrativo. Per contro, c’è chi è sicuro che l’acquisizione degli atti sarebbe esclusivamente una conseguenza di alcune denunce, arrivate recentemente in Procura che farebbero riferimento a presunte irregolarità gestiona…

Funzionari: chi sale e chi scende

Il responsabile del servizio economico e finanziario, Salvatore Sabatino, ormai definito da molti salatielliano dell’ultima ora, avrebbe  raggiunto l’obiettivo di migliorare la sua posizione economica Tempi duri per i responsabili di settore che si azzarderebbero a rallentare l’azione amministrativa? Stando ai primi provvedimenti che starebbe per adottare il sindaco Salatiello, sembrerebbe proprio di sì. Sarebbe in atto, infatti, una mini rivoluzione degli incarichi, che tenderebbe a super valutare alcuni funzionari e a declassarne altri. Nel frattempo, nel gioco del chi sale e del chi scende, stando ai bene informati, tenderebbero ad aumentare le quotazioni di Lorenzo Tammaro e di Salvatore Sabatino (il primo responsabile dell’Ufficio tecnico, il secondo, da qualche anno, nuovo capo dell’Ufficio Economico e Finanziario). Per entrambi si prospetterebbe un incarico di alta professionalità che porterebbe a un sostanziale aumento delle rispettive indennità di posizione organizzativa, face…

Palazzetto dello sport, per il completamento adesso si punta sui fondi europei

Sfumata la possibilità di completare il Palazzetto dello Sport con i fondi ministeriali, adesso la speranza è tutta riposta sui residui dei fondi POR 2007-20013, previsti dal decreto 89 del 4-12-2013. La giunta, infatti, si è affrettata ad approvare il progetto definitivo (lo ha fatto il 14 gennaio scorso) redatto dal responsabile dell’Ufficio tecnico, ing. Lorenzo Tammaro, per consegnarlo in Regione il 15 gennaio, ultimo giorno utile. La somma richiesta è di un milione di euro, di cui 650mila euro per i lavori e 350mila euro per somme a disposizione dell’amministrazione. Se dovesse sfuggire questa ulteriore occasione, la struttura di via caduti di Superga resterebbe ancora per diversi anni nello stato di totale degrado e abbandono, poiché il Comune non avrebbe la capacità finanziaria di investire un milione di euro. In appena otto mesi di amministrazione, questa è la seconda volta che l’esecutivo Salatiello tenta di agganciarsi al treno dei fondi sovracomunali. La prima volta lo fece…