Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2014

C’era una volta il direttore-postino…

Se in alcune zone di Calvizzano il postino bussasse sempre due volte, proprio come nel famoso film, probabilmente si eviterebbero tanti disagi all’utenza. A sentir le lamentele della gente, tutto questo non avverrebbe, ed ecco che per il ritiro delle raccomandate, delle assicurate e degli atti giudiziari,  bisogna recarsi al Centro Smistamento di viale della Resistenza (ex stabilimento Ciat) e aspettare  ore intere in attesa del proprio turno. Insomma, se ne va mezza giornata, anche perché  al Centro Smistamento di Calvizzano afferisce la popolazione di ben 5 Comuni: Calvizzano, Marano, Mugnano, Qualiano e Villaricca. Con questo non intendiamo riversare le colpe  delle disfunzioni solo sui postini, anche perché  in tutte le categorie  sono sempre esistite persone insensibili e persone umane che, con il loro lavoro, contribuiscono ad alleviare le “sofferenze” altrui. La cosa certa è che a Calvizzano in molti rimpiangono il postino di una volta che cortese e puntuale portava la posta,  n…

Elettrosmog, scelta pilatesca dell’amministrazione?

Il testo del manifesto apparso in città la dice tutta




Inquinamento elettromagnetico, la lotta continua

C’erano una cinquantina di persone all’assemblea pubblica di venerdì 24 ottobre, svoltasi davanti al cancello dello stabile sul quale dovrebbe essere installato il settimo ripetitore. Se dal conteggio si  escludono gli attivisti della Rete Commons e i cittadini provenienti da altri paesi viciniori, i residenti a Calvizzano erano appena una trentina: troppo pochi per una problematica di grande valenza sociale da dibattere in un’assemblea tra l’altro tanto pubblicizzata su mass-media e  social network. Ai lavori erano presenti anche il segretario del Partito democratico locale, Antonio Veneruso, e la consigliera comunale del Pd Angela De Vito, molto attiva sul fronte della lotta contro l’elettrosmog e onnipresente al presidio permanente del comitato “Stop-antenne”.  Degli altri politici neanche la loro ombra. Non si è fatto vedere neanche Vincenzo Trinchillo, consigliere di maggioranza, delegato dal sindaco in materia di “installazione ed esercizio delle stazioni radio base per telefoni…

Contro l’installazione della settima antenna, manifestazione ben riuscita

Il parroco don Ciro: coloro che affittano attici e terreni vicini alle abitazioni per installare ripetitori dovrebbero farsi un serio esame di coscienza

La manifestazione di sabato 18 ottobre per dire No all’installazione del settimo ripetitore di telefonia mobile nella nostra città, ma soprattutto contro l’inquinamento elettromagnetico è riuscita benissimo. Purtroppo, va constatato ancora una volta che tantissimi cittadini  sono rimasti  a casa in tutt' altre faccende affaccendati, fregandosene altamente della problematica che investe anche le loro famiglie. Siccome le immagini sono sicuramente più eloquenti di qualsiasi articolo, stiamo lavorando al montaggio del video, per farvelo vedere al più presto possibile. Intanto, ieri si è sparsa la voce che la manifestazione fosse sponsorizzata da ben noti professionisti della protesta: nulla di più falso, perché si è trattato di un corteo pacifico e senza bandiere. Un plauso va ai Carabinieri e ai Vigili urbani per come hanno gestito l…

Si sgonfia il servizio civico comunale: da 78 calano a 24 i volontari impegnati

Le casse comunali sono quasi all’asciutto, di conseguenza il Comune non ha potuto assicurare il servizio civico comunale ad altri 78 cittadini della graduatoria stilata a marzo scorso. I soldi impegnati sarebbero appena sufficienti a pagare, per i rimanenti mesi del 2014, solo 24 operatori. Di questi,20, come ci hanno riferito all’Ufficio Servizi sociali, si occuperanno di assistenza ai disabili agli anziani e ai minori in difficoltà e 4 (2 autisti e 2 assistenti) continueranno a interessarsi di trasporto scolastico, avendo iniziato a prestare la loro opera già dal giorno di apertura delle scuole. Ricordiamo che il servizio civico comunale è iniziato il 4 maggio 2014: per quattro mesi 76 (ne dovevano essere 78,ma 2 hanno rinunciato all’incarico) volontari impegnati nel servizio per 46 ore mensili, hanno percepito un compenso netto di 306,36 euro.  
Un po’ di storia.  Il primo atto  viene concepito il 17 luglio 2013, quando in consiglio comunale si approva il regolamento del servizio ci…

L’assessore Ferrillo “bocciato in Bilancio”

Dal 10 ottobre scorso, Antonio Ferrillo, politico e amministratore con esperienza quasi quarantennale, non è più delegato alla Programmazione Economico- Finanziaria e al Bilancio. Gli è stata attribuita solo la delega al Personale. Al momento, Il sindaco terrebbe nelle sue mani le deleghe tolte a Ferrillo, anche se in futuro, in sede di rimpasto, il testimone della Programmazione Economica e del Bilancio potrebbe passare all’attuale capogruppo di maggioranza, Giuseppe Rocco Santopaolo, esperto commercialista, ma soprattutto un fedelissimo doc di Salatiello. E di Ferrillo? Qualcuno vicino all’amministrazione ci ha confidato che potrebbe essere iniziato il suo tramonto politico. Staremo a vedere.

Calvizzano arretra nella differenziata

Nella nostra città non migliora la percentuale di raccolta differenziata. Stando alla classifica dei Comuni ricicloni 2014 della Campania, stilata da Legambiente, Calvizzano è sempre al secondo posto nel comprensorio giuglianese, ma, in ambito regionale, passa  dall’ottantaseiesimo posto dell’anno scorso al 218esimo di quest’anno. E pensare che nel 2011, ai tempi dell’amministrazione Granata, con il 62% di raccolta differenziata,  eravamo il sesto Comune della provincia di Napoli e il primo del comprensorio giuglianese. Nell’hinterland ci precede solo Mugnano. Per stabilire la classifica generale e la premiazione dei Comuni è stato definito un metodo di valutazione che tiene conto della percentuale di raccolta differenziata raggiunta dai Comuni nel 2013 e della valutazione delle buone pratiche adottate dagli stessi. Dalla somma dei due indicatori è fatto derivare l’indice IPAC (Indice di prestazione ambientale del Comune ) che stabilisce la graduatoria finale. Ecco le percentuali di d…

Il Piano quasi perfetto

          (almeno sulla carta)

Le idee prevalenti nella nuova proposta di Piano urbanistico (ex Piano regolatore) targato Salatiello, a nostro avviso, sono quasi perfette.  L’elaborato è di una chiarezza unica: accessibile anche a coloro che non sanno nulla di progettazione urbanistica. Per la prima volta non vengono usate le solite frasi incomprensibili che esprimono solo concetti astratti. Infatti, nella bozza che abbiamo potuto leggere in anteprima, dove vengono illustrati gli obiettivi strategici zona per zona della città, è scritto tutto in maniera semplice ed elementare. Ma al di là del fatto che sono state prese in considerazione quasi tutte le proposte (evidentemente ritenute degne di attenzione) che andiamo ripetendo su questo blog da anni, se il progetto dovesse andare in porto nella sua interezza si andrebbero a riparare molti guasti urbanistici perpetrati negli anni. E non esageriamo nell’affermare che potrebbe trattarsi di una sorta di Piano Robin-Hood, dove, almeno sulla …

“E mugnanes nun ‘e voglio vedè, comme l’aggia dicere”

Queste parole sono state pronunciate dal sindaco in consiglio comunale mentre si discuteva sulla postalizzazione delle bollette della Tari
Perché il sindaco Salatiello ce l’ha così tanto con i cittadini di Mugnano? C’entrano qualcosa le origini mugnanesi del consigliere di minoranza Sequino, con il quale il sindaco stava battibeccando, prima di pronunciare un’espressione così forte e offensiva?  Certamente la competitività fra Comuni rimane ancora un valore positivo, che serve a stimolare amministratori e politici a far meglio e di più per il paese che rappresentano, ma è sicuramente tramontato il tempo dei campanilismi esasperati. D’altronde Mugnano e Calvizzano fanno parte della stessa Città Metropolitana, ma non va dimenticato che sono fondamentalmente Comuni d’Europa.   

NON PERDETEVI QUESTO BREVE  FILMATO   

Il ragioniere capo ha perso le staffe?

Questa volta il responsabile dell’ufficio Economico-finanziario del Comune, Salvatore Sabatino, pare abbia perso completamente il controllo: si è lasciato trascinare dall'ira nei confronti del giornalista del nostro blog che aveva tentato di rivolgergli una semplice domanda tecnica. La  rabbia del funzionario è aumentata a dismisura, quando nella sua stanza è entrato anche il consigliere di minoranza Biagio Sequino. Lo scontro non si è acuito grazie esclusivamente all’aplomb manifestato sia dal giornalista che dal Sequino. Fin qui i fatti. Adesso qualche domanda: perché il funzionario, in questo periodo, è così nervoso? Perché è così prevenuto nei confronti del nostro blog che si sforza  di informare correttamente i cittadini? Perché ce l’ha così tanto con Sequino che sta cercando di svolgere nel migliore dei modi il suo ruolo di oppositore? A chi bisogna rivolgere i quesiti tecnici, visto che alcuni assessori, oltre a essere poco propensi a parlare con noi, probabilmente, non san…

Ridisegnato l’assetto urbanistico della città

Approvati in Consiglio comunale gli indirizzi per la redazione del nuovo Piano urbanistico. Il sindaco Salatiello ha recepito alla lettera tutte le proposte che noi del blog andiamo suggerendo da anni: residenze sociali, area attrezzata davanti alla cooperativa la Pineta 75 di via Aldo Moro al posto di altri palazzi; pista ciclabile lungo la sponda calvizzanese dell’ Alveo Camaldoli; cittadella dello sport a ridosso del campo di calcio, utilizzando tutti gli appezzamenti di terreni al confine con via Sandro Pertini; Giardino di villa Carandante adibito a verde attrezzato; parchi urbani; Piano di distribuzione delle antenne per la limitazione e il controllo dell’inquinamento elettromagnetico; recupero e rivitalizzazione delle aree archeologiche, in particolare di quella dove sono ubicati i resti dell’antica chiesa di San Giacomo, ma soprattutto tanti vani in meno rispetto a quelli preventivati nelle proposte di Puc delle passate amministrazioni; molte strade e numerosi parcheggi. L’opp…

Emendamento Sequino per ridurre l’addizionale irpef

Il consigliere di minoranza propone l’abbattimento del balzello dallo 0,8 allo 0,75%,  nel contempo prospetta di coprire una buona  parte dei 40mila eurodi minor entrate, riducendo  la  spesa per la postalizzazione della TARI
La proposta del consigliere di opposizione, Biagio Sequino, di abbassare l’addizionale irpef di un quarto di punto percentuale, dovrebbe essere discussa nel prossimo consiglio comunale di mercoledì 8 ottobre, dove si parlerà anche di bilancio di previsione. L’emendamento comporta una riduzione delle entrate di 40mila euro che, secondo Sequino, si potrebbero benissimo recuperare dalle spese di postalizzazione della Tari (circa 25mila euro) e dal capitolo della Viabilità e Trasporti (circa 15mila euro). “ Da una ricerca di mercato da me effettuata – afferma Sequino – ho potuto constatare che il servizio di imbustamento e spedizione delle bollette della tassa sui rifiuti solidi urbani, la cosiddetta Tari, è possibile effettuarlo a un prezzo di gran lunga inferiore ai …

Farmacia comunale, sospeso il procedimento di gara

Adesso si aspetta la decisione del Tar, al quale si è rivolto il Consorzio per i Servizi Socio-Sanitari.
Sospesa la gara a evidenza pubblica per l’individuazione di un concessionario privato che dovrebbe gestire l’istituenda farmacia comunale. La decisione è stata formalizzata dal responsabile del settore Patrimonio e Attività produttive, Francesco Paolone, nelle more chi si pronunci il Tar sul ricorso presentato dal C.I.S.S. (Consorzio Intercomunale per i Servizi Socio-Sanitari), nel quale è stato chiesto  l’annullamento della delibera di consiglio comunale del 29 maggio 2014, avente a oggetto la localizzazione della terza sede farmaceutica, nonché l’indizione della procedura di affidamento in concessione. Al C.I.S.S. (il Consorzio che si occupa anche delle farmacie comunali), il nostro Comune aderì nel 2010, durante l’amministrazione Granata, poi Salatiello, l’anno scorso, qualche mese dopo il suo insediamento, decise di fuoriuscirne e lo fece portando la questione  in Consiglio com…

I vecchietti del soggiorno estivo portano voti? Allora i politici fanno a gara per andare a trovarli

Chi li ha visti salire sopra il pulmino che li avrebbe condotti ad Ascea a far visita agli anziani in soggiorno climatico, ne ha contato più di una quindicina, tra politici, amministratori, qualche parente, qualche funzionario e anche qualcuno estraneo alla politica. Quanto è costato questo viaggio? Dall’unico atto in nostro possesso (determinazione 81 dell’1-10-2014) si rileva che è stata impegnata la somma di circa mille euro di cui 400 euro sono serviti per pagare la ditta “Delice”, con sede a Calvizzano in via Libertà, per il servizio di pasticceria offerto agli anziani. Se non altro si va a migliorare sotto l’aspetto del risparmio monetario, visto che l’anno scorso, per i dolci ai vecchietti (più o meno lo stesso numero) furono spesi 1250 euro.

I GRUPPI A.M.A.

Un modo per trasformare le difficoltà della vita in occasione di crescita individuale e collettiva.
18 ottobre 2014, ore 10:00
Libreria San Paolo, via Agostino Depretis 62 - Napoli


RELATORI
Antonio Loperfido (Psicologo, Psicoterapeuta, Formatore - Pordenone): illustrerà, brevemente, la nuova edizione del libro Lametamorfosi della sofferenza (Ed. Dehoniane, Bologna, 2014)
Raffaele Sivolella (Scrittore - Napoli): illustrerà, brevemente, il libro La stanza del gruppo (Ed. Progetto Cultura - Roma, 2012)
INTERVERRANNO (Esperienze a confronto):
A.M.A. Raggio di Sole Onlus Stefania Casavecchia, Presidente dell’A.M.A. Ceprano Onlus