Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2019

Calvizzano, manifestazione in memoria dell’artista Otello Di Maro: ore 11.00, svelamento targa e benedizione del parroco don Ciro

Video Benedizione

Don Ciro


Don Ciro su Otello

Benedizione targa

Calvizzano, manifestazione in memoria di Otello Di Maro: ore 10.00, deposizione corona di fiori

Il video


Arriva il giorno dell’evento in memoria di Otello Di Maro: a 21 anni dalla morte Calvizzano ricorda il cantante-poeta simbolo civile di una città dal volto umano

Dalle ore 17.00 diretta Facebook su Agorà Calvizzano


Sabato 30 novembre, ore 10.00, nel cimitero Mugnano-Calvizzano, verrà deposto una corona di fiori sulla tomba dove Otello riposa accanto alla madre Assunta (“I poeti non muoiono mai, cambiano solo cielo”, cit. articolo della poetessa-scrittrice Lia Ricciardiello).    

Sabato 30 novembre, ore 11, svelamento targa nei pressi della casa dove visse e morì Otello. Benedizione del parroco don Ciro.
Sabato 30 novembre, ore 17.00-19.00, manifestazione nella sala teatro parrocchiale: nel corso della serata verranno declamate poesie scritte da Otello (Antonio Furiano, Nara Lattero, Gennaro GB Ricciardiello) e cantati alcuni suoi brani (Santo Sarracino, Manuel Galardo, Stefania Rosiello).
Presentano la serata Antonio Furiano e Teresa Meo.   





Dal cantore Otello Di Maro agli artisti della nostra città, “ma sì, Calvizzano è ammore”

Pure questo è il senso della manifestazione organizzata dalla Pro Loco Calvizzano: il mio paese” in memoria di Otello, che si svolgerà sabato 30 novembre, dalle 17 alle 19.00, nella sala teatrale della parrocchia San Giacomo di Calvizzano 

Ma si è ammore” è uno dei 22 brani incisi oltre venti anni fa dal cantore calvizzanese Otello Di Maro (deceduto in una gelida notte della vigilia di Natale 1988) che Calvizzanoweb ha pubblicato a puntate, pensando di fare cosa gradita a tutti coloro che lo hanno apprezzato per la sua arte, ma soprattutto per la sua gentilezza e semplicità.

Otello Di Maro ha segnato un’ epoca artistica a Calvizzano che, come spesso capita, resta chiusa negli archivi di pochi. Condannata a quell'oblio che oggi viene decantato come diritto ai video diffusi in rete, di amori vissuti in solitudine e che agli occhi degli altri è amore sporco - decantando il testo di Otello. Calvizzanoweb ha spolverato opere artistiche nostrane, in particolare modo quelle di Otello, ripo…

Marano, la consigliera di minoranza Stefania Fanelli: “sindaco dimettiti, la città non ti vuole”

Quando un Sindaco non ha più la maggioranza non può fare altro che dimettersi, una questione di dignità politica. Lo abbiamo detto più volte " Sindaco la città non ti vuole, non ti vogliono neanche più i tuoi". Ad una città con mille problemi , dal dissesto finanziario alla drammatica carenza di personale negli uffici comunali occorreva un Sindaco autorevole , competente con grandi capacità amministrative. Visconti ha finto di essere umile , ammettendo di essere incapace a governare Marano ed i suoi problemi , cercando la collaborazione di proposte costruttive. Ha finto di essere pronto all'ascolto e a quelle stesse proposte e sin da subito ha fatto calare il velo dell'ipocrisia. Immediatamente ha mostrato tutta la sua arroganza negando di fatto la democrazia e la partecipazione che tanto aveva sbandierato. Un Sindaco totalmente distante dai bisogni delle persone. A questa tracotanza si aggiunge un profondo pressapochismo e profonda incapacità al punto che questa cit…

Calvizzano, distrutto albero piantato dai 5 Stelle in villa comunale

Non lasciano in pace neanche gli alberi. Sradicati i due lecci piantati in villa comunale sabato 16 novembre dai militanti calvizzanesi del Meetup 5 Stelle nell’ambito dell’iniziativa nazionale “Alberi per il futuro”. Ragazzata? I soliti vandali? Il forte vento di questi giorni? Idiosincrasia verso i 5 Stelle? In ogni caso, la cosa non andrebbe sottovalutata: in quel posto è piazzata una delle telecamere del progetto “Terra di Fuochi”, attraverso la quale si può benissimo risalire agli autori dell’insano gesto.

“Un viaggio appassionante”, biografia dell’artista calvizzanese Paolo Ferrillo: è stato uno dei pochi amici sinceri di Otello, il cantore metropolitano che ricorderemo sabato, ore, 17, nella sala teatrale della parrocchia San Giacomo. Gli ha dedicato diverse canzoni.

“…Da allora Otello diventò il mio punto di riferimento musicale ed ogni volta che componevo un nuovo brano, la prima cosa che pensavo era: ”piacerà ad Otello?”. Lo faccio ancora oggi ma purtroppo la domanda è: “sarebbe piaciuto ad Otello?”.
Tengo a precisare che ho sempre scritto per diletto, non ho mai pensato di proporre a qualcuno i miei testi musicati.  So di non avere una bella voce ma per conservarli, dovevo cantarli e registrarli. Le registrazioni sono “casalinghe” e quindi “”arrangiate” (nel senso napoletano della parola). Sono nato a Calvizzano, in via Roma 39 (“ncopp a chiazz” a pochi metri in linea d’aria dalla casa paterna della scrittrice Lella Di Marino) nel 1959; lì ho trascorso la mia infanzia, giocando nei cortili delle famiglie Filogamo. Michele (deceduto circa un anno fa) era un vulcano di idee; al mattino, per i nostri soldatini, costruivamo scenografie che puntualmente demolivamo la sera. Nel mio archivio dei ricordi, quei luoghi di gioco sono molto presenti; in un …

Contributi per la redazione dei piani urbanistici: Calvizzano presenta istanza di ammissione in Regione

Il contributo previsto è di 15mila per le associazioni di Comuni  (la somma viene liquidata in questo caso al Comune capofila) e di 10mila euro per i Comuni singoli. Verranno stilate due distinte graduatorie, una per i Comuni con Puc approvato ed un’altra per i Comuni che ancora non abbiano provveduto ad approvare il piano urbanistico, ma abbiano un Puc solo adottato (il caso di Calvizzano, ndr) o solo di un preliminare. Non si esclude di accrescere il plafond di risorse, soprattutto se si dovesse registrare un numero di istanze significativo e che, quindi, indica una reale esigenza da parte dei Comuni ad accadere a questa tipologia di risorse.

Riscaldamento scuole Marano, risolto il problema dell’approvvigionamento del gas

Grazie all' impegno dell’assessore Salvatore Perrotta, sicuramente uno dei più attivi (sta lavorando bene in tutti i settori che gli sono stati assegnati) dell’esecutivo Visconti, è stato risolto il problema del riscaldamento in tutte le scuole della città, una problematica che si presenta puntualmente con l’arrivo della stagione invernale. Partiamo dal plesso Piscicelli di Torre Caracciolo dell’Istituto Comprensivo Darmon, dove la situazione è apparsa un po’ più critica e che ha alimentato la spirale delle polemiche. Perrotta smentisce categoricamente quanto apparso sui social in merito ai mancati pagamenti alla ditta: “non c’è alcuna morosità – dice – poiché abbiamo liquidato tutte le fatture a Estra Energia, la ditta fornitrice del gas metano”.
Allora perché c’è stato il distacco? “Premesso che non poteva esserci distacco, in quanto trattasi di un pubblico servizio – aggiunge l’assessore alle Politiche Energetiche – il disservizio era dovuto al mancato funzionamento degli impiant…

Marano. In campagna elettorale Mauro Bertini e Teresa Giaccio se le cantarono di santa ragione (vedi filmati), ora sono in piena sintonia politica per mandare a casa Visconti

Mauro Bertini
”Della Giaccio io mi taccio? Il Comune è stato sciolto per infiltrazioni camorristiche, ha subito l’ennesima mortificazione perché al governo cittadino c’erano Liccardo e Giaccio”



Teresa Giaccio
Bertini e l’altro sindaco appoggiato da una maggioranza della quale faceva parte Albano hanno continuamente fatto dei falsi in bilancio”
“Mauro Bertini è stato capace di far perdere il tribunale a Marano”










Dall’asta di S.E. il Cardinale Sepe, un minibus per i ragazzi del centro BlunAUTI

Un minibus nove posti del valore di ventiseimila euro è stato consegnato oggi da S.E. il Cardinale Crescenzio Sepe ai ragazzi del Centro BlunAUTI, dedicato ai pazienti adolescenti con diagnosi di autismo. La cerimonia si è tenuta alle 11.00 a Pozzuoli, presso l’Ospedale Santa Maria delle Grazie. Il mezzo permetterà ai giovani pazienti di effettuare le escursioni settimanali, indispensabili per accrescere il proprio livello di abilità. Il minibus è stato acquistato grazie ai proventi dell’asta di Natale 2018 promossa da S.E. il Cardinale Sepe.   Il Centro BlunAUTI, è l’unica struttura pubblica in Campania, diretta ai pazienti adolescenti con diagnosi di Autismo. L’obiettivo degli operatori è accompagnare la crescita dei ragazzi, sviluppando le loro abilità nell’ambito del contesto ordinario di vita. Per questa ragione i ragazzi di BlunAUTI effettuano abitualmente escursioni nei supermercati, nei parchi giochi, nelle piscine, presso i centri commerciali. Il nuovo mezzo di trasporto perme…

Marano, “Pasqualino Marajà” e i suoi comunicati stampa: solo con calvizzanoweb continua a fare l’indià

A Pasquale Albano, sindaco mancato, glielo abbiamo detto tante volte che pure “calvizzanoweb” parla dei fatti di Marano, ma lui continua a ignorarci: non ci ha mai inviato un comunicato stampa. Forse predilige qualche altra testata? Qualcuno glielo impedisce? Non fa niente, andiamo avanti lo stesso, cercando di svolgere onestamente, come sempre, il nostro lavoro. Durante la campagna elettorale  abbiamo cercato diverse volte di intervistarlo, ma senza riuscirci. Pazienza, non ci resta che aspettare le prossime amministrative, quando il “bel Pasquale si ripresenterà di nuovo come aspirante Primo cittadino.Cogliamo l’occasione per elogiare Antonio Nastro e il gruppo consiliare della Lista Visconti che, recentemente, hanno inviato i rispettivi comunicati stampa a tutte le testate che parlano di Marano, compreso il nostro blog.

Si avvicina il giorno dell’evento (sabato 30 novembre ore 17, sala teatrale parrocchia San Giacomo Calvizzano) in memoria Otello Di Maro: il blues man nero a metà nei ricordi del suo grande amico Paolo Ferrillo

“Sua madre Assunta era orgogliosa di quel figlio diverso”


Un foglio ingiallito dai vapori della cucina e dalla nicotina, quattro buchi negli angoli nella speranza di fermare il tempo con le puntine da disegno, sopra, stampato al computer, un albero di Natale con, al posto delle palline, i nomi di chi partecipò a quel regalo: una chitarra acustica Yamaha FG 730S. Questo fu il primo foglio che trovai quando, all’indomani della scoperta del suo estremo gesto, decisi di aprire il raccoglitore ad anelli che aveva lasciato a casa mia per gli incontri musicali che avremmo dovuto avere durante le festività natalizie. Avevamo progettato di arrangiare alcuni suoi pezzi musicali utilizzando un nuovo software che in quel periodo stava diffondendosi tra gli appassionati di musica e che permetteva, anche ai non professionisti, di ottenere file audio di buona qualità. Con la scusa di non voler trasportare un borsone ingombrante tutte le volte che sarebbe venuto, mi chiese di poter lasciare a casa mia il…

Calvizzano, variazioni al nuovo piano triennale opere pubbliche: i lavori del biennio 2020-2021

Iniziamo da quelli  del 2020: progettazione ed esecuzione dei lavori e gestione del campo sportivo Italia (bisogna avviare il project financing per reperire sul mercato capitali privati preventivati in 700mila euro); lavori di messa a norma dell’impianto di pubblica illuminazione e di ammodernamento tecnologico e funzionale dello stesso, nonché le attività finalizzate al conseguimento del risparmio energetico per  (persi i fondi di Città Metropolitana pari a un milione258mila927,32euro, bisogna sperare nel recupero di questi importanti fondi); lavori di realizzazione di una pista ciclabile adiacente all’Alveo Camaldoli (si spera in un finanziamento da parte della Città Metropolitana di 2milioni78mila euro, visto che il progetto era stato inviato all’Ente di Piazza Matteotti come seconda priorità, dopo quello dell’efficientamento energetico della pubblica illuminazione).
Quelli del 2021: lavori di manutenzione e ammodernamento percorsi pedonali, piazze e marciapiedi (si punta a un finan…

Calvizzano, campo sportivo: circa 800mila euro buttati al vento

Trascorsi 12 anni anni dai lavori di restyling del campo sportivo Italia di via Caduti di Superga, programmati e realizzati durante il penultimo anno di amministrazione Pirozzi, sindaco dal 2003 al 2008. Iniziarono nel 2007 e terminarono nello stesso anno. Un investimento di 790mila euro. Vennero rifatti gli spalti, gli spogliatoi con tutti i servizi igienici e il terreno di gioco, ma senza manto erboso (promesso da Pirozzi durante una manifestazione sportiva che si tenne sul campo Italia). Dopo pochi anni, però, la struttura cominciò a essere divorata dal degrado, mentre vandali senza scrupoli, nel corso degli anni, hanno devastato tutto: si sono rubati perfino i cavi dell’impianto di illuminazione del campo sportivo.

Ecco come si presentavano il rettangolo di gioco, gli spalti e gli spogliatoi subito dopo il restyling







Marano, telenovela telecamere “Terra dei Fuochi”: dopo 6 anni di ritardi e intoppi, inviati gli atti di gara alla SUA

Dei Comuni dell’hinterland giuglianese che hanno ottenuto i finanziamenti regionali per la tutela ambientale e il contrasto al fenomeno dei roghi, il Comune di Marano è “l’ultimo della classe”. A Mugnano, le telecamere sono state installate nel 2016; a Calvizzano e Qualiano (progetto congiunto) sono state attivate ad aprile scorso; a Giugliano-Melito-Villaricca (progetto congiunto nel quale figura anche Parete) hanno quasi terminato di montarle
Il progetto preliminare riguardante i lavori di installazione delle telecamere “Terra dei Fuochi” fu approvato in giunta il 19 novembre 2013: si è dovuto attendere altri 5 anni per dotarsi del progetto esecutivo, che, da gennaio 2019, giace nei cassetti del Comune. E’ stato redatto dall’architetto Raffaele Della Bona di San Marcellino (Caserta). Finalmente sono stati inviati gli atti di gara alla SUA (Stazione unica appaltante del Provveditorato alle Opere Pubbliche), come ci ha riferito il geometra Gianni Napoli, rup (responsabile unico del pro…

L’impronta degli Osci nella storia di Marano: nei due libri di Domenico De Luca ridisegnato il passato della città

Le due pubblicazioni risalgono al 1992 ma sono ancora di grande attualità. Due libri sulla storia e sulle origini dei toponimi maranesi, andando ad affiancare, integrare e per certi versi contrastare i fatti, i documenti, le conoscenze finora raccolte sul passato storico della città. Si tratta di due volumi dell’autore Domenico De Luca, poeta e studioso oscologo di riconosciuta fama, ispettore delle Poste in pensione: ha lavorato per diversi anni anche a Marano. Dopo anni di studi, ricerche sul territorio, raccolta di dati e documenti sulle origini osche della città di Marano, il De Luca concretizzò la sua opera con la stesura dei due volumi, con la prefazione di Carlo Di Lanno, ex sindaco di Marano. Il De Luca, infatti, nel primo volume, “Le Strade parlano. Guida e toponomasticadella città di Marano”, va ad analizzare, in chiave di lettura osca, l’origine e i toponimi delle 250 strade di Marano, offrendo ai cittadini una guida, corredata da cartina topografica, per un rapporto più dir…