Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2011

RIMPASTO DI MEZZA ESTATE

Gianluca Ferrillo e Roberto Vellecco entrano nell’esecutivo

Gianluca Ferrillo e Roberto Vellecco, consiglieri comunali eletti alle ultime amministrative nella lista Pirozzi e trasmigrati, poi, dai banchi della minoranza a quelli della maggioranza, sono stati nominati assessori ai posti di Antonio Di Rosa e Pasquale Napolano.
A Ferrillo sono state assegnate le seguenti deleghe: Sport, Polizia municipale, Viabilità, Politiche giovanili e Protezione civile; mentre Vellecco è il nuovo titolare della delega dell’Ambiente e al Randagismo. Di Rosa e Napolano non sono più assessori (non percepiranno più l’ emolumento previsto), ma continueranno a interessarsi rispettivamente delle Periferie (Di Rosa), delle Attività produttive, del Servizio civile e della Cultura, Napolano. Borrelli, invece, è sempre assessore ai Lavori pubblici, ma lascia le Periferie e ottiene i Servizi cimiteriali; allo stesso modo Francesco Agliata rimane assessore al Bilancio, perde la delega alla Polizia municipale e alla…

La risposta del sindaco a Mauriello e Scimia

La risposta del sindaco a Giuseppe Scimia e Antonio Mauriello non si è fatta attendere: Granata, infatti, incurante delle loro dichiarazioni, ha deciso di proclamare assessore Gianluca Ferrillo. Ricordiamo che i due consiglieri, attraverso una lettera inviata al nostro blog, erano stati chiari: “Siamo contrari a una eventuale nomina ad assessore di Gianluca Ferrillo, perché non condividiamo i suoi repentini cambiamenti di posizione, sempre tesi a ottenere maggiore visibilità”.
Insomma, un modo per dire che non si può premiare chi tradisce il mandato elettorale.
Ma il sindaco, non solo non ha ascoltato i due consiglieri di maggioranza, ha addirittura rilanciato, nominando assessore anche Vellecco, pure lui passato dalla minoranza alla maggioranza.
Cosa faranno adesso l’ex vicesindaco Mauriello e l’ex assessore all’Ambiente Scimia, dopo il doppio affronto lanciato dal sindaco nei loro confronti?

GLI “SCILIPOTI” DI CASA NOSTRA

Eletti per fare opposizione assurgono al ruolo di assessori

Il parere di Antonio Menna, giornalista e scrittore

La democrazia è un gioco di equilibrio. Esiste di sicuro il diritto di un consigliere comunale a cambiare idea e a manifestare il suo pensiero liberamente. Ma esiste anche la necessità di rispettare la volontà degli elettori. Trovare il punto di equilibrio tra questi due elementi è uno sforzo costante, ed è lo sforzo che fa di un sistema istituzionale, una democrazia. Se si costringe il consigliere a rimanere rigidamente nei ranghi si limita la sua libertà di espressione, e non è giusto. Ma se si tollera qualunque passaggio da una parte all’altra, si manca di rispetto alla volontà popolare. Trovare un punto di equilibrio significa misurare fatti, circostanze e condizioni. Quando un consigliere comunale, eletto con la preferenza, per esempio, quindi con uno sforzo personale, cambia partito, ma rimane nella stessa area politica e nella stessa coalizione, ci può essere comprensio…

DEDICHIAMO UNA STRADA A GIUSEPPE D’AMBRA

Nemo propheta in patria
La risposta del nipote dell’eroico generale Giuseppe D’Ambra alle dichiarazioni dell’assessore Cristofaro Agliata

Nemo propheta in patria… mai proverbio fu più appropriato per Calvizzano. Del resto ricordo i vecchi calvizzanesi che dicevano: “qui fanno fortuna solo i forastieri". Quindi niente è cambiato e certo l'esperto di storia locale non ha dovuto lavorare molto nel pescare nella storia calvizzanese personaggi a cui intitolare strade cittadine, rifugiandosi in personaggi dello spettacolo o nel discusso e discutibile fondatore dell'Opus Dei che, sicuramente, in vita loro non hanno mai avuto sentore dell' esistenza di Calvizzano. Si poteva certo pescare tra i tanti generali e colonnelli dai natali calvizzanesi (me ne ricordate qualcuno?). Da parte nostra si era cercato di ricordare chi partito da quel paesino di campagna era arrivato ad essere Generale di C.A (R.O.) e di meritarsi una croce di guerra al V.M., una medaglia di bronzo al V.M., d…

Attore calvizzanese nel cast del serial televisivo “Il clan dei camorristi”

Raffele Imparato, 20 anni, un curriculum artistico di tutto rispetto alle spalle, sarà uno dei protagonisti della nuova serie tv “Il clan dei camorristi“, per la regia di Alessandro Angelici. In totale otto puntate, prodotte dalla Taodue che parlerà, come si capisce dal titolo, di camorra e traffici illeciti.
In questi giorni sono iniziate le riprese, ma c’è già molta attesa per questa fiction, che pare desti tanta curiosità tra i telespettatori. E non solo!
Il titolo della fiction, inizialmente previsto, era Il clan dei Casalesi, poi modificato per via delle polemiche che si erano scatenate circa l’utilizzo di un nome associato ad una famiglia mafiosa da dare ad una fiction televisiva. Tra i protagonisti maschili spiccano i nomi di Stefano Accorsi e di Giuseppe Zeno, volti assai noti e molto amati soprattutto negli ultimi anni.
Raffaele appartiene a una famiglia di artisti: suo fratello Eduardo ha appena 14 anni ed è già stato protagonista di diverse fiction televisive, tra cui la Famig…

Monumento ai caduti, finalmente si fa pulizia

Sarà stata la nostra denuncia, fatta recentemente, o l'aria di festa paesana?In questi giorni, infatti, è in corso la festa patronale, per cui sono previsti una serie di eventi in piazza.

....Intanto le piante si sono seccate

70 volontari in giro per la città a diffondere il vangelo porta a porta

L’isola che non c’è

L’isola c’è, anzi non c’è. Gioco di parole a parte, parliamo dell’isola ecologica di via Fosse Ardeatine (zona San Pietro), realizzata ormai da diversi mesi, ma ancora non andata in funzione, il che sta creando grossi disagi ai cittadini, nonostante la ditta LRS assicuri già una discreta raccolta degli ingombranti. Tutto ciò, inoltre, si sta ripercuotendo anche sulla raccolta differenziata che si è stabilizzata, intorno al 60%. Tra l’altro, se fosse operativa l’isola ecologica, non sarebbe neanche aumentata, seppur di poco, la tassa NU, poiché sarebbero stati più bassi i costi di smaltimento in discarica. Bisogna ammettere, però, con grande franchezza che la tassa NU di Calvizzano, nonostante tutto (tenendo conto anche del raddoppio dell’accisa sulla bolletta Enel), rimane ancora la più bassa del comprensorio giuglianese.L’isola ecologica, comunque, rimane ancora inservibile, poiché non sarebbe a norma. Bisogna, dunque, affrettarsi al più presto per renderla funzionale, secondo i cris…

Vietato intitolare strade a generali eroi?

La lettera inviata al nostro blog da un nipote della buonanima del generale calvizzanese Giuseppe D'Ambra e le nostre continue sollecitazioni ai componenti della commissione toponomastica, per far intitolare una strada della nostra città all’eroe di casa nostra, non hanno sortito alcun effetto. Anzi c’è stato un totale disinteresse: perfino il sindaco, che, tra l’altro, risulterebbe addirittura essere un parente dei D’Ambra, non ha mostrato tanto entusiasmo alla questione.“A Calvizzano abbiamo avuto tanti colonnelli e tanti generali, per cui sarebbe impossibile intitolare una strada a tutti”: Questa è stata la laconica risposta che ci ha fornito l’assessore ai Servizi sociali, Cristofaro Agliata, nonché componente della commissione toponomastica ed esperto di storia locale, quando gli abbiamo riformulato la nostra richiesta”.Poi ha aggiunto: “Come commissione abbiamo ormai terminato il nostro lavoro, per cui non si può modificare niente più”.A parte che non ci risulta che Calvizza…

ARTISTI DI CASA NOSTRA

“I battiti dell’Anima” di Rosario Cimino
Rosario Cimino ha appena 22 anni ed ha già al suo attivo un libro di poesie, due concorsi di poesia vinti (Il Federiciano e Luoghi di parole) e diversi premi. Abita in via Molino 45 ed ha un altro fratello più grande di lui. Papà Patrizio, operaio, e mamma Caterina Trinchillo, casalinga, sono molto orgogliosi del loro figlio poeta che, tra l’altro, vanta anche un ottimo profitto scolastico, visto che è riuscito a conseguire, nei tempi previsti e con il massimo dei voti, la laurea in Scienze politiche con indirizzo Relazioni internazionali e diplomatiche. Ma la passione di Rosario rimane la letteratura. “E’ da quando ero piccolo – è scritto nella presentazione della sua raccolta di poesie, “I Battiti dell’Anima” – che la passione per la letteratura mi perseguita. Alcune volte, rimanevo imbambolato di fronte a un monologo, non riuscendo a capire come si potesse tradurre in parole l’essenza della vita. E’ la magia delle parole che mi ha sempre emoz…

“Amici di Calvizzano”…quando l’arte diventa impegno sociale

Da qualche mese è operativo nella nostra città “Amici di Calvizzano”, un circolo culturale con finalità sociali, dove possono apprendere l’arte a trecentosessanta gradi, soprattutto le persone disagiate in tutti i sensi. Insomma, un luogo di lotta pacifica, mirata alla giustizia sociale. “Il nostro circolo – afferma il presidente Stefano Ferrillo, artista calvizzanese e grande esperto di quadri – si impegna a dare un aiuto morale e materiale ai più deboli: ci prodighiamo, infatti, per aiutare disabili, giovani con problematiche particolari, bambini e persone con difficoltà economiche”.Come?“Offrendo loro la possibilità di frequentare corsi di pittura, di musica, di scultura, praticamente tutto ciò che è arte e senza alcun costo per chi non ha la possibilità economica”.Come vi finanziate?“Personalmente presto la mia opera gratis, ma confido anche nel buon senso e nell’aiuto delle categorie del cosiddetto terzo settore, di enti e di associazioni onlus. Il nostro circolo si autofinanzia …

LETTERA AL BLOG

Scimia e Mauriello: “Siamo contrari a una eventuale nomina di Gianluca Ferrillo ad assessore”LA NOTIZIA PIU’ VOLTE AREATA SUL VOSTRO WEB (COME SI EVINCE ANCHE DA UNA RECENTE DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE SALATIELLO) DELLAIPOTETICANOMINAAD ASSESSORE DEL CONSIGLIERE DI OPPOSIZIONEGIANLUCA FERRILLO, CI SCUOTE FORTEMENTEE, SE FOSSE VERA,NON LA CONDIVIDEREMMO AFFATTO. INNANZITUTTO,PERCHE’ SAREBBE STATA PRESA “DIETRO LE QUINTE”DELLAMAGGIORANZA O, ADDIRITTURA,DAL SOLO SINDACO: CIO’ DIMOSTREREBBE CHE L’ATTUALE AMMINISTRAZIONE SI REGGE SU POCHI ELEMENTI DECISIONALI, MENTREGLI ALTRI VERREBBERO CONSIDERATI SOLO COME COMPONENTICOREOGRAFICI. TUTTO QUESTO IN PIENO CONTRASTO COL NOSTRO MODO DI INTENDERE LA POLITICA. CHI HA LOTTATO CONTRO LE IDEE DI UNA COALIZIONE NON PUO’, A NOSTRO AVVISO,FAR PARTE DELL’ AMMINISTRAZIONE, ESPRESSA DA QUELLA COALIZIONE, SOPRATTUTTO COME BRACCIO IDEOLOGICO-OPERATIVO. IN ALTRE PAROLE, GLI ELETTORI HANNO DECISO CON IL PROPRIO VOTO, CHE GIANLUCA FERR…

Sanitel-Day, per la prevenzione e la cura di patologie tipiche della terza età

L’ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI DEL COMUNE DI CALVIZZANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SANITEL - CONSORZIO GE.ASS., HA ORGANIZZATO PER DOMENICA 17 LUGLIO, DALLE 8.30 ALLE 13.30, IN PIAZZA UMBERTO I, IL SANITEL-DAY, PROGETTO GRATUITO, INQUADRATO NELL’AMBITO DELLE ATTIVITÀ SOCIO-SANITARIE A FAVORE DEGLI ANZIANI DEL TERRITORIO.PERTANTO, SI TERRA' UNA MATTINATA DEDICATA ALLA PREVENZIONE DELLE MALATTIE SOCIALI, E SARA' POSSIBILE MISURARE, GRATUITAMENTE, LA PRESSIONE E LA GLICEMIA, PRESSO L’AMBULATORIO MEDICO MOBILE CON ASSISTENZA MEDICA E INFERMIERISTICA. TUTTO QUESTO PER PREVENIRE E CURARE LE MALATTIE CHE COLPISCONO MAGGIORMENTE GLI ANZIANI, COME IL DIABETE, L’IPERTENSIONE E L’IPOTENSIONE. L’ASSESSORATO, SEMPRE D’INTESA CON LA SANITEL, COMUNICA CHE QUESTO TIPO DI INIZIATIVE SI RIPETERÀ ANCHE A SETTEMBRE E RIGUARDERÀ ALTRE PATOLOGIE LEGATE ALLA SFERA DELLA TERZA ETÀ.L’Assessore alle Politiche sociali, Cristofaro Agliata

INTERVISTA AL CONSIGLIERE COMUNALE FRANCO CAVALLO

“Contro di me solo illazioni e attacchi personali” Consigliere Cavallo, come mai lei e i suoi colleghi di minoranza avete deciso di non prendere parte all’ultimo consiglio comunale dove, tra l’altro, era in discussione un punto fondamentale della vita amministrativa di un paese come il bilancio di previsione 2011?“Il motivo per cui IO, D’Ambra e Sequino, unitamente ai consiglieri eletti nelle file dell’opposizione, abbiamo deciso di non prendere parte all’ultimo Consiglio Comunale è stato comunicato nella stessa seduta di Consiglio e, più particolarmente, nel manifesto affisso in questi giorni. In pratica un estremo tentativo di scuotere il paese in questa fase di rassegnazione”. Non ritiene di aver perso un’occasione importante dove potevate “gridare” le vostre ragioni?“Pensiamo di aver fatto più rumore con la nostra assenza, che con qualche grida in un’aula, dove oramai, tranne qualche tifoso interessato, non partecipa più nessuno”.Intanto, il presidente del consiglio comunale, Giuse…

UN’OPPOSIZIONE VERAMENTE SCARSA

Lunedì 4 luglio si è tenuto il Consiglio Comunale con all’ordine del giorno importanti argomenti, primo fra tutti l’approvazione del bilancio di previsione. Annuale appuntamento dove i consiglieri comunali danno il meglio o il peggio di sé. E la variegata opposizione del Consiglio comunale di Calvizzano ha scelto di dare il peggio di sé. Non avendo argomenti (alcuni, come i dissidenti ex maggioranza, per noti limiti culturali – glialtri per l’inevitabile confronto tra gli ambiziosi traguardi da noi raggiunti con la loro disastrosa quanto inutile gestione, durante la quale non hanno affrontato un solo problema) hanno scelto di non venire, delegando un Migliaccio dal volto tirato a leggere un insulso quanto incomprensibile biglietto.Pur con la contentezza di non aver dovuto ascoltare le solite melense lamentazioni, non ho potuto non notare che in un contesto politico concreto, moderno, si sarebbero potute proporre concetti oargomenti su temi importanti, molti in corso di realizzazione: …

Dopo il nostro articolo, il sindaco interviene nel dibattito sulla risorsa ambiente

Discorso concreto e validissimo. L'ambiente, il recupero dei centri storici e delle bellezze naturalistiche, il turismo, sono temi collegati che possono costituire dei formidabili volani di sviluppo su cui strutturare l'economia del paese. A ciò si aggiungano il valore estetico e la soddisfazione morale perseguiti con le iniziative poste in essere su questi temi. Nel nostro piccolo abbiamo cercato di assolvere al dovere di cura dell'ambiente.
Il punto critico del territorio è il Vallone Fossa del Carmine, a confine con Qualiano e Villaricca. Numerose e complesse le problematiche presenti sul sito, determinate dalla mancata cura da parte degli organi preposti (regione e Provincia), ed errori strutturali. Il Comune di Calvizzano si è dovuto far carico di grosse incombenze (alloggio di sfollati - analisi geofisiche) e, tuttora, collabora sia con la Procura sia con la Regione per la risoluzione definitiva del problema. Il mese scorso si è tenuta una conferenza dei servizi promo…

Il vuoto culturale e politico

Nel corso della nostra lunga esistenza (prima con calvizzanonline e poi con calvizzanoweb) abbiamo trattato centinaia di argomenti, attraverso articoli, filmati, video satirici e interviste. Esattamente due anni fa nasceva calvizzanoweb, un blog visitato da tantissime persone che hanno sfogliato più di centomila pagine: non è poco per un paese di appena 12mila anime, anche se c’è ancora tanto da fare. L’obiettivo è sempre lo stesso: fornire agli utenti internet di Calvizzano, un servizio e, al tempo stesso, uno strumento per trasformare in vere e proprie comunità luoghi troppo spesso relegati a dormitori senza identità. A questo fine sono destinati soprattutto momenti di scambio con l’utenza. Ci aspettavamo, però, un maggior coinvolgimento della classe politica e della cosiddetta intellighenzia culturale, cosa che, purtroppo, non c’è stata. Insomma, quest’ultimi si sono rivelati i più assenti. E’ mai possibile che con il nostro blog, da un po’ di tempo a questa parte, debba interloqui…

Emergenza rifiuti: Calvizzano senza cumuli d’immondizia grazie al sindaco “mastino” e all’attivismo della ditta LRS

Se Calvizzano non è stato mai travolto da cumuli di rifiuti, bisogna dire mille volte grazie all’ LRS, la ditta che cura la raccolta e lo smaltimento dell’immondizia. In questo nuovo lungo periodo di emergenza rifiuti Napoli e tantissimi comuni della provincia sono un autentico immondezzaio: discariche a cielo aperto dilagano a macchia d’olio e la puzza la fa da padrona, mentre le malattie infettive minacciano seriamente la salute dei cittadini. Calvizzano, fortunatamente, finora è stata immune da questi rischi devastanti, sia per l’ambiente sia per le famiglie che vi abitanoMa lo scenario potrebbe essere quasi perfetto, se moltissime persone (tante di passaggio, provenienti dai comuni viciniori) fossero più civili e non depositassero materiale di ogni genere per strada. Ma qual è il segreto di tanta funzionalità? Lo abbiamo chiesto a Sergio Liccardo, titolare della ditta LRS.“Sicuramente – dice - il lungo e certosino lavoro mio e dei miei operai che sono molto attenti sia nella racco…

Processione Calvizzano-Marano

Corpus Domini,un crescendo di emozioni


Oratorio estivo, 350 ragazzi a lezione di valori

L’oratorio estivo, a Calvizzano, è ormai diventato una sorta di istituzione, il vanto della nostra città, un qualcosa di cui non si po’ più fare a meno: un appuntamento annuale che ragazzi, mamme e animatori aspettano con esultanza, perché ci si diverte, perché ci si trova in un luogo dove esiste un’osmosi continua di forti emozioni. Un ambiente sano dove tutti i frequentatori, indistintamente dall’età, acquistano un imprinting all’insegna dei valori sociali, civili e religiosi. L’oratorio estivo nasce da un’idea di don Ciro Tufo, responsabile del progetto, che si è circondato di persone valide, tra cui il capo dell’equipe di animazione, formata da 80 volontari, Antonio Botta (coadiuvato da Andrea e Tonia De Fenza), frequentatori della Parrocchia e volontari della Caritas calvizzanese. 350 ragazzi, di età compresa tra i 6 e i 14 anni, ogni giorno, dal lunedì al venerdì, per due settimane (dal 27 giugno al 10 luglio), giocano, ballano, pregano, fanno il bagno in piscina e apprendono, a…

In Antonio Botta arte e fede si integrano insieme

“E’ bravo”: lo dicono tutti coloro che hanno avuto l’opportunità di osservare le sue performance artistiche. Parliamo di Antonio Botta, ventisettenne poliedrico attore calvizzanese, caratterista- macchiettista, come lui stesso preferisce definirsi. Nonostante la sua giovane età, vanta già un curriculum di tutto rispetto, che è possibile leggere su internet. Dal 2005 al 2007, Botta ha frequentato l’Accademia d’Arte drammatica del Teatro Bellini, dove ha conseguito il diploma con il massimo dei voti. Ha lavorato con grossi nomi dello spettacolo, tra cui il grande Giacomo Rondinella, ha condotto programmi televisivi di successo ed ha avuto anche esperienze di animatore nei villaggi turistici. Negli ultimi due anni ha recitato nella compagnia teatrale di Gloriana e di Pino Morris, noto impresario teatrale napoletano, nonché marito di Gloriana. Da alcuni anni insegna recitazione in diverse scuole dell’area a nord di Napoli e collabora con associazioni non profit della zona, dove mette a di…

Il corpo stesso

Il capo della squadra mobile, il calciatore napoletano più famoso, commercialisti di grido, e locali alla moda. Oggi sono finiti tutti in cronaca per una inchiesta della Procura di Napoli su riciclaggio di denaro della camorra e favoreggiamento. Il clan è quello di Salvatore Lo Russo, ieri potentissimo capo, oggi collaboratore di giustizia.L’inchiesta ha portato al sequestro di famosissime pizzerie del lungomare di Napoli. Tre commercialisti sono stati arrestati, altri imprenditori denunciati. Il capo della squadra mobile, il superpoliziotto Pisani, noto per aver arrestato latitanti e camorristi, è stato colpito da divieto di dimora ed è stato subito trasferito a Roma.L’inchiesta, com’è ovvio, non condanna ancora nessuno. La verità è tutta da accertare.Lo scenario che emerge però merita qualche riflessione.E’ ormai chiaro che la camorra ha due sezioni: quella fetente e quella finanziaria.Quella fetente uccide, minaccia, spara, traffica in droga, fa estorsioni, organizza paranze di ki…

Un’altra delega al super assessore Napolano

Entro la giornata di lunedì 4 luglio, l’assessore Pasquale Napolano potrebbe ricevere un’altra delega: quella alla Polizia municipale, attualmente nelle mani di Francesco Agliata, a meno che il sindaco non ci ripensi. Così le deleghe assessoriali, in possesso di Napolano, passerebbero da sette a otto.Ma cosa avrebbe spinto il Primo cittadino ad assumere questa decisione? Corre voce che, da un po’ di tempo, sarebbero sorti contrasti sulla visione amministrativa del settore della Polizia municipale, tra il sindaco, appoggiato da alcuni assessori, e il comandante dei vigili urbani, Vitantonio Marchesano, per cui Granata avrebbe visto in Napolano la persona più adatta, per dirimere questi attriti.“Ultimamente ci sono stati contrasti – ammette Napolano - tra me e il comandante dei vigili, ma sono fiducioso che tutto si appianerà”.

Fermi i lavori di rifacimento della rete idrica

Mentre i lavori fognari, nonostante qualche breve sospensione, proseguono celermente (siamo al 30% dell’opera), quelli che riguardano il quarto lotto della rete idrica (vale a dire la realizzazione di un impianto per aumentare la pressione dell’acqua in città, il cosiddetto fungo) sono iniziati, ma dopo qualche mese sono stati sospesi, poiché la Regione, come ci ha riferito il sindaco, non ha ancora provveduto a pagare alla ditta le spettanze del primo stato di avanzamento dei lavori. Ricordiamo che entrambe le opere (rifacimento delle fogne e rete idrica) sono finanziate dai fondi europei previsti per le infrastrutture. Quello della rete idrica se lo è aggiudicato la ditta Andreozzi Nicola di Casoria, che ha praticato un ribasso del 41,425% sull’importo a base d’asta di circa un milione e 200mila euro. Il secondo lo ha vinto la Società Cooperative Tecno-appalti di Napoli, che ha praticato un ribasso del 48,144 per cento sull’importo a base d’asta di circa 2milioni e 700mila.Con i sol…