Passa ai contenuti principali

Post

E’ deceduto Giuseppe Simeoli, direttore isola ecologica di Marano: “era un gran lavoratore”

Preferiamo ricordarlo con l’intervista che concesse a calvizzanoweb e dintorni durante la manifestazione del Carnevale sociale svoltasi a marzo 2019: era presente anche uno stand della Tekra, la ditta che si occupa del ciclo integrato dei  rifiuti in città 


Post recenti

Calvizzano, cane trovato legato ad un palo in via Morandi

Sulla nostra pagina facebook è arrivato un post del giovane Mimmo Vorzillo
“Cane trovato legato ad un palo in via R. Morandi a Calvizzano: gli ho trovato una dimora temporanea nel mio cortile. Se qualcuno gli può dare una qualsiasi sistemazione, chiamate 3331505441.
Trovatello tranquillo, dolce e bisognoso di affetto!!”

Calvizzano, “Villa Calvisia: “Nata Fatiscente”

Apprendiamo con favoredello stanziamento di 140000 euro da spendere nella villa comunale Villa Calvisia. Certo però che ci sia bisogno di manutenzione e ristrutturazione in una struttura inaugurata appena tre anni fa (anche se sembra un secolo fa), trascorsi per lo più con la villa chiusa per vicissitudini varie, la dice lunga sulla lungimiranza della passata amministrazione. Eppure vista dall’alto presenta due occhi stilizzati ben aperti, un cattivo presagio, oppure un messaggio subliminale da parte del progettista?
Il titolo è “Nata fatiscente” ma in realtà è stata già prima del parto una gestazione travagliata… e costosa, tra ripetute lievitazioni dei costi che manco la ricetta del più classico panettone e risarcimenti riparatori a destra e a manca, dal proprietario del fondo espropriato alle varie ditte appaltanti poi susseguitesi nel tempo.
2 milioni di euro spesi, somma di gran lunga superiore a quella prevista ma a proposito di occhi aperti e previsioni, non è solo la cifra im…

Marano, fondi europei pics: al Comune si lavora per recuperare il tempo perso

Con la nomina ad assessore dell’arch. Massimo Scatola, persona educata, disponibile e preparata (nel mini rimpasto di giunta, previsto chissà quando, è nella lista dei probabili partenti) con delega all’urbanistica, ai lavori pubblici, alla fognatura e al sottosuolo ai fondi Pics ed europei, e il ritorno dell’ing. Gianni Napoli
al ruolo di responsabile unico del procedimento (Rup) del Programma Integrato Città Sostenibile (Pics), nonché  direttore dell’esecuzione del contratto di intervento di assistenza tecnica e comunicazione, si sta recuperando il tempo perduto sul cronoprogramma dei fondi Pics. Sono stati individuati, attraverso un bando pubblico, gli esperti che hanno già iniziato da una decina di giorni, come ci ha riferito l’ing. Napoli (tra l’altro responsabile del settore Lavori pubblici) a curare l’assistenza tecnica alla programmazione e attuazione dei fondi europei Pics. Non sappiamo i nomi degli esperti, poiché la determina di assegnazione dell’incarico, non è stata ancora…

Marano, 8 le opere pubbliche finanziate con i fondi europei Pics: questa volta non sono stati dimenticati i ragazzi diversamente abili

Dovrebbero essere 8 le opere pubbliche finanziate con i fondi Pics. Il Dos (documento di orientamento strategico) è ancora in fase di ultimazione, ma deve passare al vaglio della Regione per cui per cui potrebbero esserci ancora delle variazioni. Verranno riqualificati Palazzo Merolla (prevista una somma di poco inferiore ai 2milioni di euro), il complesso monumentale Santa Maria delle Grazie, Stadio comunale e Palamarano; verrà rimesso in funzione, in seguito a ristrutturazione, l’ex plesso scolastico San Marco. Previsto un centro congressi con cine-teatro nell’area comunale di via Nuvoletta, in un appezzamento di terreno adiacente alla Compagnia dei Carabinieri. Due i beni confiscati che verranno utilizzati: l’ex cioccolateria di Corso Mediterraneo che diventerà Polo del riuso e un’altro ancora da definire che diventerebbe una casa per ragazzi autistici. Dulcis in fundo, la riqualificazione energetica della pubblica illuminazione con annessa videosorveglianza. Ma ne parleremo dettag…

Il consigliere comunale Antonio Nastro nominato coordinatore degli “zingarettiani” maranesi

Antonio Nastro è il coordinatore locale dell’area politica “Con il lavoro perZingaretti”. La nomina gli è stata conferita nel corso di una riunione alla quale, oltre a Nastro, hanno partecipato gli alti due consiglieri comunali “zingarettiani” Maria Acconciagioco e Mimmo Paragliola, presidente della massima assise cittadina. Pure il sindaco Rodolfo Visconti è della stessa corrente del segretario nazionale del Pd. Il referente regionale, invece, è Gianluca Daniele, consigliere regionale; della stessa area politica fa parte anche il consigliere regionale mugnanese Giovanni Chianese. Nastro, da sempre iscritto al Pd, si era allontanato quando Renzi era segretario nazionale, poi, a dicembre scorso, è tornato di nuovo alla base.

Caos Procure: va sciolto il Csm?

L’opinione di Michele Izzo, giornalista
Nel rispetto della magistratura, un problema giustizia c'è e con le intercettazioni di questi giorni bisogna convenire che chi ha posto il problema da anni aveva ragione. Se confermate le intercettazioni, gli artefici delle trame contro il sistema democratico - politico vanno processati e condannati senza se e senza ma, con l'aggiunta della interdizione perpetua dai pubblici esercizi. Questa la risposta immediata che va data per ridare credibilità al sistema paese, altrimenti il popolo continuerà ad avere il solo ruolo di scenografia demografica, e i poteri forti continueranno ad avere la meglio sul sistema democratico. Il Presidente della Repubblica, quale garante della Democrazia e della Carta Costituzionale, intervenga subito con lo scioglimento del Consiglio Superiore della Magistratura, atto a tutela della vita Democratica, ma soprattutto per il rispetto dovuto a tutti quei magistrati che svolgono il loro lavoro con onestà, scrupolos…

Febbraio 2016, D’Ambra e Pirozzi erano disgustati dalla politica locale (volevano dimettersi da consiglieri comunali): ora si sono lanciati di nuovo a capofitto nell'agone elettorale calvizzanese

Riproponiamo l’articolo pubblicato da calvizzanoweb l’8 febbraio 2016: "bisogna conoscere il passato per capire il presente e orientare il futuro", cit. Tucidide (431-404 A.C.)

Non voglio sapere più niente della politica e non mi dimetto per non far subentrare in Consiglio comunale il primo dei non eletti”. E’ quanto affermato da Michele D’ambra, consigliere di minoranza, persona disponibile sul piano umano, sempre con il sorriso sulla bocca, molto noto in città (lavora all’ufficio postale di Calvizzano) e con gran seguito elettorale. Parole pronunciate in un momento di rabbia (ne è testimone il consigliere comunale di maggioranza Lorenzo Grasso), per cui è probabile che l’ex assessore ai tempi di Granata sindaco, in seguito suo grande oppositore, potrebbe fare marcia indietro. Intanto, noi ne prendiamo atto. Ma cosa avrebbe indotto il D’Ambra a esternare davanti a un giornalista una dichiarazione che sicuramente non passerà inosservata? Perché sarebbe intenzionato a gettare …

Calvizzano, quando l’ex assessore alle Finanze Antonio Ferrillo urlò che i veri oppositori dell’amministrazione erano calvizzanoweb e il maresciallo Firetto…

Dal blog calvizzanoweb, articolo del 2016
Ieri
L’ ex assessore Antonio Ferrillo, molto noto in città, che frequenta il Comune da circa trent’anni, con gran fiuto politico, qualità riconosciutagli da tutti i sindaci che l’hanno conosciuto, l’altro giorno ha urlato pubblicamente in uno degli uffici comunali (ci sono i testimoni) che l’opposizione a Calvizzano la stanno facendo “calvizzanoweb” e il maresciallo Firetto (comandante della stazione locale dei carabinieri). A voi le riflessioni. 
Oggi
Intanto, Antonio Ferrillo ha deciso di non candidarsi alle prossime amministrative previste a settembre 2020, passando il testimone a sua figlia Arianna Ferrillo, la cui candidatura era data per certa nel gruppo Calvizzano 2.0 degli ex assessori Giuseppe Santotopaolo e Vincenzo Trinchillo, poi, consigliata da suo padre, è trasmigrata nei pirozziani; il maresciallo Firetto, dopo 13 anni di onorato servizio al comando della stazione dei Carabinieri di Calvizzano, è passato a dirigere quella di Marano…

In memoria di don Francesco Impagliazzo, un prete povero che morì per i poveri: in 50 anni di attività nella frazione maranese di Torre Caracciolo, il parroco era considerato un padre per tutti

All’alba di martedì 18 agosto del 1992 don Francesco Impagliazzo cessava di vivere in questo mondo per trasferirsi nel regno dei cieli. Don Francesco, parroco di Santa Maria ad Montes in Torre Caracciolo a Marano, era nato a Forio d’Ischia nel 1910. Ordinato sacerdote nel 1936, divenuto esperto in scienze matematiche, si era dedicato all’insegnamento nel Liceo vescovile e nel Seminario di Pozzuoli. Era diventato cappellano di Santa Maria ad Montes nel ’44 e non si era più allontanato da Marano, o meglio da Torre Caracciolo, quella piccola contrada per la quale,negli anni ’50, si prodigò con tutte le sue forze. La sera del 18 agosto, con il cuore in gola, guardavo con tanta tristezza la strumentazione del reparto di rianimazione dell’ospedale Monaldi che non dava più segni di vita per il parroco tanto amato. In realtà ero convinto che il Cristo Celeste, er lì a prendere per mano il suo servo fedele. Don Francesco ha risposto alle preghiere del rito per l’Unzione dei malati con serenità …

Emergenza Covid, Potere al Popolo Marano: “mentre la povertà dilaga, amministrazione Visconti, Pd e altre liste di maggioranza sono concentrati solo su azzeramento giunta e nuovi assessorati

“Il problema non sono i poveri ma la povertà”. Importante documento di analisi e proposte per fronteggiare la crisi sociale in corso che vi consigliamo di leggere. Questa è vera politica
Mentre l’amministrazione comunale è colpevolmente ferma, presa dai più classici giochi di potere con il PD – socio di maggioranza dell’attuale amministrazione – concentrato solo su assessorati e nomi da proporre in vista dell’azzeramento di giunta e le altre liste di maggioranza che seguono a ruota in questo triste teatrino, dove di politica non c’è veramente nulla e con un’opposizione capace solo di scrivere comunicati buoni più per un po’ di visibilità personale più che per migliorare le condizioni oggettive di vita della nostra comunità, noi in questi mesi abbiamo duramente lavorato per essere al fianco dei più bisognosi, degli invisibili, per dare un aiuto concreto immediato e per capire – assieme a loro – cosa potessimo fare e proporre per resistere a questa crisi. Questo documento di analisi e pro…

COVID19 – A Giugliano prima autopsia in Campania su paziente conclamato. Già effettuate altre 10 su pazienti sospetti

Verificata la presenza di “scissuriti polmonari” e “coagulazioni vasali”
E’ stata effettuata ieri presso il centro di Medicina Legale dell’ospedale di Giugliano la prima autopsia in Campania su un paziente COVID19 conclamato. La struttura giuglianese, infatti, è l’unica in regione che risponde a tutti i requisiti strutturali, organizzativi e tecnologici necessari ad effettuare l’esame autoptico su pazienti con infezione da COVID19. Nel caso specifico, la richiesta di effettuazione dell’esame è venuta nell’ambito di una denuncia. Ad oggi sono state effettuate altre dieci autopsie su pazienti sospetti COVID19; tutti gli esami sono stati eseguiti su richieste delle Procure di Napoli, Napoli Nord e Benevento. Nelle prossime ore è attesa una nuova salma si un paziente conclamato COVID19.   La struttura di Giugliano ha già effettuato altre dieci autopsie su salme con “sospetto COVID”. In tutti casi si è agito su richiesta di approfondimenti da parte della magistratura. Ai medici legali in que…

Paolo Siani a Teleclubitalia: "Prossimo inverno situazione drammatica. Importante vaccinarsi"

"Ci troveremo il prossimo inverno in una situazione drammatica. Avremo l'arrivo dell'influenza e anche, forse, il ritorno del Covid-19". Sono le parole del pediatra e deputato Paolo Siani, intervenuto al Tg Club - Speciale Coronavirus in onda su Tele Club Italia.
Il pediatra ha commentato l'intenzione del Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, di estendere i vaccini agli anziani e anche ai bambini in vista dell'autunno e di una possibile seconda ondata epidemica. 

"E' chiaro che ci troveremo il prossimo inverno in una situazione drammatica. Da qui il richiamo del Presidente De Luca di arrivare ad una vaccinazione al 100%. Forse è esagerato, basta arrivare al 75% - 80% dei vaccinati. Insomma, la sua intenzione è di vaccinare per quanto più possibile gli over 65. Se noi a novembre abbiamo una persona anziana vaccinata per influenza che presenta tosse, raffreddore e febbre, il sospetto che sia un paziente Covid è molto alto. Il discorso vaccino è mo…

Marano. Zona incrocio via Casagiarrusso - via Padreterno, al buio da oltre un anno: scandaloso il mancato intervento di manutenzione

Nella zona incrocio via Casagiarrusso- via Padreterno, manca l’illuminazione pubblica dal 13 marzo 2019, per la caduta di un palo dell'energia elettrica, abbattuto dal forte vento. A causa del buio totale, la zona é oggetto di deposito di materiale di di risulta con presenza sospetta di amianto, immondizia di ogni genere, con grave pericolo per gli abitanti della zona che, spesso, vengono presi di mira da malintenzionati: due sere fa venne rapinata una macchina a una Signora che era in transito da quelle parti. Insomma, il rischio, anche per l’ alta velocità delle macchine in transito, è continuo. Si comprende che l'ente Comune Marano è in grave dissesto finanziario, ma si tratta di ripristinare 3 punti luce, quindi non bisogna sborsare grosse somme di denaro per dare vivibilità e dignità agli abitanti della zona. E’ scandaloso che, dopo più di un anno, un intero quartiere resti senza illuminazione. Mi auguro che non si aspetti la solita tragedia per intervenire. Le autorità p…

Calvizzano, da spendere circa 140 mila euro per la manutenzione e la ripiantumazione del verde in Villa Calvisia: approvato progetto esecutivo

La villa comunale di via Pietro Nenni è costata oltre 2milioni di euro: a distanza di pochi mesi dall’inaugurazione già comparve la ruggine sulle ringhiere di recinzione  




Non è mai troppo tardi”, diceva la buonanima del prof. Alberto Manzi. Finalmente è giunta l’ora di utilizzare i 78mila898 euro di fondi Città Metropolitana per interventi di ripiantumazione e incremento del verde in “Villa Calvisia, concessi al Comune di Calvizzano circa un anno e mezzo fa (finanziamento datato 17 dicembre 2018,  convenzione sottoscritta il 19 febbraio 2019). La Commissione straordinaria ha approvato il progetto esecutivo, demandando al responsabile del Terzo settore, ing. Lorenzo Tammaro, rup (responsabile unico procedimento) l’espletamento della procedura di gara per l’affidamento dei lavori. Altri 60 mila euro, destinati alla manutenzione, ancora attendono di essere spesi: sono una tranche  dei 600mila250,59 euro assegnati a settembre 2019 (accreditati a ottobre 2019), al Comune di Calvizzano, pr…

“Miglioramento differenziata e incremento del verde”, i Fondi Città Metropolitana arrivarono a dicembre 2018: tra i Comuni del giuglianese solo Marano non aderì

Sei Comuni del giuglianese chiusero l’anno 2018 nella maniera migliore: dalla Città Metropolitana  arrivò una pioggia di denaro. Risorse che i vari Enti dovevano investire sia per il miglioramento delle dotazioni e della tecnologia dei Centri di raccolta, a supporto della raccolta differenziata dei rifiuti urbani, sia per interventi di piantumazione e incremento del verde. All'appello mancò solo Marano.
Calvizzano: finanziati 3 progetti per un totale di 163mila448 euro, grazie alla lungimiranza e alla preparazione dell'ingegnere Giovanni Amato, uno dei quattro sovraordinati che coadiuvano il lavoro della triade commissariale; Melito: 3 progetti per un totale di 352mila356 euro; Mugnano: 3 progetti per un tot. di 213mila500 euro; Qualiano: 2 progetti per un tot. di 261mila767 euro; Villaricca: 2 progetti per un tot. di 157mila euro; Giugliano: 2 progetti per un tot. di 855mila euro.    
Nel dettaglio i Comuni beneficiari dei finanziamenti relativi ai tra bandi
Acquisto di spazzatr…

Calvizzano, tra erba alta e rifiuti le passeggiate impossibili sui marciapiedi di viale della Resistenza, via Sandro Pertini e via Mazzini

Finalmente, dopo numerosi articoli del nostro blog, sono stati puliti i marciapiedi del centro storico, di via Pietro Nenni, di via Peep e via Aldo Moro: in questi giorni dovrebbero essere liberati anche quelli di viale della Resistenza, via Sandro Pertini e via Mazzini (la strada che conduce alla parrocchia di Santa Rita) che è in condizioni pietose
Brevi filmati inviatici da una mamma indignata per le condizioni pietose in cui versano i marciapiedi di Calvizzano: “chi ci governa non lo guarda proprio il paese”
“Le ho voluto inviare questi video appena fatti. Stasera mamma e figlia, rientrate da una giornata di lavoro post-covid, con forte desiderio di fare una passeggiata veloce per rimettere in sesto corpo e mente, affrontano il totale dissesto di un piccolo paese che potrebbe essere il fiore all'occhiello tra quelli dei dintorni. Non è possibile che bisogna salire e scendere da marciapiedi perché non sono affatto curati, correndo il rischio di essere investiti. Sono cresciuta c…

Mugnano, la periferia continua a essere dimenticata: marciapiedi di Corso Italia ancora impraticabili, strisce pedonali ancora scolorite e invisibili nei pressi della casa di Cura “Villa dei Fiori”. Sindaco Sarnataro, dedichi meno tempo ai selfie e concentri la sua attenzione sulle zone abbandonate della città

Una decina di giorni fa facemmo presente al Primo cittadino di Mugnano che, 
a causa delle erbacce cresciute a dismisura nei pressi della nota Casa di Cura Villa dei Fiori, tra l’altro frequentata da molti anziani, rischiò di essere investita dalle auto in transito. Immaginiamo che conosca bene problematica, perciò gli rinnoviamo l’invito a muoversi, prima che ci scappi il ferito   




Ammontano a oltre 192mila euro le spese di mantenimento dell’Ufficio Giudice di Pace di Marano: i costi nel dettaglio

Nell’articolo di marzo scorso abbiamo parlato di riparto delle spese sostenute nel 2019 per la gestione dell’Ufficio  Giudice di Pace Napoli Nord (sezione distaccata di Marano con sede in piazza Escrivà de Balaguer) da distribuire sui Comuni di Marano (capofila), Villaricca, Calvizzano, Qualiano, Mugnano e Melito, gli enti aderenti alla seconda convenzione stipulata il 27 giugno 2014. Giugliano non ne fa parte. La spesa per il mantenimento dell’Ufficio Giudice di Pace sostenuta nel 2019 ammonta a 192mila 382,45 euro. Nel dettaglio i costi. Spese Personale: Benvenuto Attilio, dipendente Comune di Marano, cat.A5 (28mila033,38 euro); Di Somma Umberto, dipendente Comune Marano, cat. A2 (26mila848,47 euro); Rito Luigi, dipendente Comune Calvizzano, cat.B1 (32mila811, 44); Russo Domenico, dipendente Comune Villaricca, cat.C1 (29mila545,41 euro); Del Giudice Carmine, dipendente Comune Qualiano, cat.A4 (30mila581, 87 euro); non ci sono dipendenti del Comune di Melito. Ammortamento immobile: 3…

Sinistra Italiana aderisce alla manifestazione regionale del 6 giugno organizzata da Stop Biocidio

La rete Stop Biocidio ha organizzato una manifestazione contro la devastazione ambientale che si svolgerà il 6 giugno, alle ore 17.00, davanti alla sede della regione Campania in via Santa Lucia a Napoli. La manifestazione vuole richiamare l’attenzione sull’urgenza d’intervenire a tutela dell’ambiente e della salute in conseguenza dello scempio ambientale che da anni si perpetua nella nostra regione. Con l’avvento della pandemia e per effetto del lockdown abbiamo visto la trasformazione positiva delle acque dei mari, quelle dei fiumi e anche dell’aria. La riapertura delle attività produttive ha immediatamente riportato la situazione nella fase precedente al coronavirus evidenziando quanto il nostro modo di produrre sia in contrasto con i beni ambientali indispensabili alla nostra esistenza; contrasto determinato soprattutto dal modo con il quale vengono trattati e smaltiti scarti e rifiuti. Sono tornati i roghi tossici, gli sversamenti abusivi sui terreni, nei canali e nel mare. La co…

Emergenza Covid, sostegno alle imprese di pubblico esercizio: per l’esenzione tosap (periodo 1 maggio - 31 ottobre 2020) va prodotta domanda al Comune

Ma il modello non c'è nella home page del sito web del Comune di Calvizzano. A Marano, invece, non è stata ancora recepita la misura di esenzione



La Commissione straordinaria del Comune di Calvizzano ha recepito la misura di esenzione, a livello locale, della TOSAP (Tassa occupazione suolo pubblico) introdotta dal Decreto Legge 34 del 19 maggio 2020, art. 181. Pertanto sono esentati dalla tassa di occupazione del suolo pubblico, dal primo maggio al 31 ottobre, le imprese di pubblico esercizio danneggiate dall’emergenza epidemiologica Covid-19 di cui all’articolo 5 della legge 25 agosto 1991, n.287. Esercizi di ristorazione, per la somministrazione di pasti e di bevande, comprese quelle aventi un contenuto alcolico superiore al 21 per cento del volume, e di latte (ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie ed esercizi similari), pasticcerie, gelaterie, bar e caffè. Domande per le nuove concessioni 
A far data dallo stesso termine di cui al comma 1 e finoal31 ottobre 2020…