Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2016

Calvizzano, il mistero delle telecamere “scomparse” dalla piazza centrale

Furono smontate a gennaio scorso perché dovevano essere riparate. Così ci riferì il tenente colonnello dei vigili urbani di Giugliano, Carmine Petraio, responsabile del progetto Alpha, il sistema di videosorveglianza che riguarda le sette città del comprensorio giuglianese, con l’aggiunta di Sant’Antimo. Progetto di cui Giugliano è capofila, per cui sovrintende sia all’organizzazione che alla gestione, 24 ore su 24, della centrale operativa, ubicata in Corso Campano, nel Comando della Polizia municipale. A distanza di circa sette mesi, però, quelle due telecamere non sono state più rimontate, per cui due punti importanti della città (la piazza principale e parte del Corso Mirabelli) non sono più videosorvegliati. Qualche mese fa provammo a ricontattare Petraio, il quale ci disse che le telecamere erano state riparate, ma non potevano essere installate, perché i tecnici non sapevano da poter attingere la corrente (il cosiddetto punto luce). Non si dilungò più di tanto. Abbiamo cercato …

Il re della barzelletta Lello Schwarz spopola su youtube

Piccoli miti crescono grazie a Internet. Lello Schwarz, Gennaro Marano (detto Brictiello) sono due singolari personaggi maranesi diventati autentici fenomeni mediatici. I loro video impazzano su youtube, il portale specializzato nel downlop dei videoclip amatoriali. Basta scrivere il loro nome sul motore di ricerca del noto sito ed escono decine di filmati. Il più famoso dei due è sicuramente Lello Schwarz: i suoi numerosi video sono stati visti da oltre 200mila navigatori. Lello Schwarz, all’anagrafe Raffaele Capuozzo, ha quasi 50 anni, abita a via Piave ed è single. E’ molto conosciuto a Marano e Calvizzano, dove va in giro a raccontare aneddoti e barzellette: dovunque si trovi c’è un capannello di gente che osserva divertita e c’è anche qualcuno che filma le sue battute per lanciarle in rete. Negli anni addietro il fenomeno era più vistoso, ora si è un po’ ridimensionato. A Lello, il soprannome glielo hanno affibbiato alcuni suoi simpatizzanti diversi anni fa, quando frequentava una…

La mitica Suor Antonella non andrà via da Calvizzano

Suor Antonella continuerà a dirigere l’Istituto “Madonna del Buon Consiglio” di via Ritiro, smentendo coloro che avevano messo in giro false voci su una sua imminente partenza da Calvizzano. “Non ho mai pensato – afferma la dinamica suora – di andare via da questo luogo che considero un po’ anche la mia città adottiva, anzi, dopo questi cosiddetti rumors, sono ancora più intestardita a rimanere per fare meglio e di più. Ma come avrei mai potuto pensare di abbandonare i nostri alunni ai quali dedichiamo, insieme ad altre sorelle, tutte le nostre energie per seguirli sia durante il periodo scolastico che in quello extra?” Suor Antonella, oltre a essere una brava insegnate, è sempre pronta tendere una mano agli ultimi e ai bisognosi: oltre a occuparsi dei ragazzi difficili che segue in semiconvitto nell’Istituto che dirige, dà una grande mano al parroco don Ciro, in particolar modo nel settore della Caritas. Ma la madre superiora è anche donna di cultura, tant’è che non ha tentennato neanch…

“La mia vita …in un verso”, presentazione del libro di poesie di Lella Di Marino

Dopo il successo del romanzo “Un amore eterno”, Lella Di Marino, calvizzanese trapiantata a Brescia, ha scritto il libro di poesie “La mia vita…in un verso” che sarà presentato mercoledì 3 agosto, ore 18.00, nello storico Istituto di religiose di via Ritiro, concesso gentilmente dalla madre superiora suor Antonella.
Ecco l’intervista che, in occasione dell'evento, la Di Marino ha rilasciato al nostro portale
Dopo “Un amore eterno” e “La mia vita in un verso”, cosa ci dobbiamo aspettare?
E’ in fase di ultimazione un libro di favole: il titolo è ancora da definire. Alla stesura collabora l’artista fiorentina Francesca Fatucchi che curerà la copertina e illustrerà alcune favole”.
Come mai questa sua collaborazione con artisti sempre dissimili?
Oltre al fatto che amo cambiare, preferisco una chiave di lettura sempre nuova. Ogni artista coglie nei miei scritti le sue sfumature che diventano poi dei magnifici quadri”.
Seguendo il suo profilo facebook, abbiamo ascoltato la declamazione di …

Calvizzano, scricchiolii nella maggioranza

Ormai i consigli comunali di Calvizzano sono diventati sempre più noiosi e monotoni. Il copione è quasi sempre lo stesso. Il presidente, Antonio Mauriello, annuncia l’argomento, lo mette velocemente ai voti, dopodiché passa subito a quello successivo. Nessun dibattito, rari, molto rari, gli interventi di qualità. Da questo quadro è facile dedurre perché la città non cresce, anzi arretra. Ieri, nonostante la scaletta fosse composta da sette punti all’ordine del giorno (uno è stato ritirato), l’assise è durata appena 10 minuti, ma solo perché un paio di volte ha chiesto la parola la consigliera di minoranza Angela De Vito (per l’ennesima volta da sola a rappresentare l’opposizione), altrimenti si sarebbe conclusa in un baleno. Ma, nonostante tutto, la novità c’è stata ed è rappresentata dall’assenza di quattro consiglieri di maggioranza: Antonio Di Marino, Vincenzo Trinchillo, Giuseppe Santopaolo e Roberto Vellecco. Non preoccuperebbe più di tanto, a chi tiene alla tenuta della maggiora…

Calvizzano, meno male che don Ciro c’è…

Don Ciro Tufo non è un parroco anticamorra, ma la piovra la combatte ugualmente. Lo fa indirettamente, perché, attraverso le numerose iniziative che sforna in continuazione, tiene impegnati diverse centinaia di bambini e ragazzi, distogliendoli dai tentacoli della strada. Tre ragazzi che vendevano droga, ora frequentano la parrocchia e non spacciano più. Ma vi è di più. A una Calvizzano senza marciapiedi (quelli che esistono sono per la maggior parte impraticabili), con poche strade (qualcuna anche chiusa), tra l’altro pericolose e perennemente rotte; a una città piatta, tetra e priva di iniziative sportive (qualcosa si sta muovendo solo nel campo del basket) e culturali, fa da contraltare una chiesa attiva che, grazie all’operato di don Ciro e don Paolo, due giovani preti aperti e moderni, sta facendo conoscere la nostra città in Italia e nel Mondo. Il “Villaggio di Dio”, l’oratorio estivo giunto alla terza edizione, che quest’anno ha cooptato millecentocinquanta iscritti e tenuto im…

Calvizzano, circa seimila fedeli al rito di apertura della porta santa

Nella serata di ieri diverse centinaia di persone hanno varcato la soglia della “porta santa” della chiesa madre di Calvizzano per abbracciare la statua di San Giacomo Apostolo e ricevere l’indulgenza plenaria. Altri lo potranno fare nella giornata odierna fino alle 22.00.


Ecco un’ampia sintesi fotografica dell’evento straordinario










Calvizzano, ragazzi del quartiere San Pietro torturano cani

Aumentano le segnalazioni in rete e al nostro portale di persone che avrebbero intravisto alcuni ragazzi del quartiere periferico di San Pietro torturare randagi che frequentano la zona. Secondo la testimonianza di una signora, poi, qualche settimana fa avrebbero addirittura legato un pitbull al motorino per trascinarlo fino al suo svenimento. A proposito di questi balordi, la signora Caterina D’Onofrio scrive nel gruppo “Sei di Calvizzano…: “questa settimana hanno provato a vendere dei cuccioli trovati in campagna per 25 euro su un gruppo facebook. E io stessa gli ho sottratto tre cuccioli che venivano trascinati con le corde e dormivano in una baracca costruita da loro, mangiando pasta in bianco (non avevano nemmeno 2 mesi). Voglio sapere chi sono i genitori di questi ragazzini, dovrebbero abitare nei pressi di Via dei Gerani e so anche come si chiama uno di loro ma non faccio nomi per privacy”. Vorremmo saperlo pure noi. Intanto, giriamo la segnalazione a carabinieri e vigili  
Urbani…

Marano, la storia siamo noi: tra “IdeaCittà e “L’attesa”, 30 anni di sano giornalismo al servizio della città

Elezioni 2013, Liccardo nuovo sindaco di Marano 



Questo è il Villaggio di Dio

La serata conclusiva in quattro scatti



Calvizzano. Vertenze bollette acqua, per la difesa in giudizio il sindaco si rivolge allo studio legale Rossi-Di Guida

Diversi gli utenti che hanno chiamato in causa il Comune dinanzi al Giudice di Pace di Marano, eccependo la mancata notifica delle cartelle esattoriali, relative ai ruoli dei canoni idrici per omessa corresponsione degli stessi, impugnando, pertanto, la pretesa creditoria dell’Ente. Il Comune si è costituito in giudizio e, per la difesa, ha conferito gli incarichi (prot. del 15 aprile 2016, del 31 maggio 2016 e del 27 giugno 2016) allo studio legale Rossi-Di Guida ubicato a Calvizzano in via Calamandrei. Le competenze professionali dovranno essere contenute in 40 euro oltre iva e cpa (cassa previdenziale e assistenziale) per ogni atto di citazione. Solo nell’incarico del 27 giugno, però, sono riportati gli atti di citazione che corrispondono a 22.

Calvizzano, Il metano dà una mano a Salatiello

A fine giugno sono partiti i lavori di costruzione ex novo della rete del gas metano in via Calamandrei che dovrebbero concludersi nel giro di 40 giorni. Sono stati commissionati dalla Napoletana Gas, dietro interessamento del Comune di Villaricca, ovviamente con il benestare anche del Comune di Calvizzano, poiché la strada divide i due Comuni. Dopo anni di promesse, dunque, è stato aggiunto un tassello importante alla metanizzazione della zona di San Pietro e di Case Sparse. Non si capisce perché gli 800mila euro, previsti nell’ultimo piano triennale delle opere pubbliche (dicembre 2015) per i lavori di completamento della rete di metanizzazione comunale siano scomparsi, visto che le zone da metanizzare sono ancora tante. Ricordiamo che al punto 2 del programma elettorale del sindaco è scritto “metanizziamo la periferia: realizziamo 7 km di rete”.
Tra le zone indicate nell’opuscoletto, oltre San Pietro e Case Sparse, figura anche quella dell’ex via Palmentata: tratto via Mazzini, Dante…

Con “Calvizzanoweb” stiamo dando un’identità alla città

Rispondere con i fatti a chi, in questi giorni si diverte sui social a paragonare il nostro blog a un giornalino di poco conto, letto appena da 4 “gatti”, è la cosa più semplice ed efficace che si possa fare. Da ottobre 2015 (quando pubblicammo l’ultima statistica) a oggi, sono più che raddoppiate le visite. Il 14 luglio, con solo due articoli lanciati in rete, abbiamo avuto circa 7mila cliccate, il 14 luglio 3mila327, il 19 luglio 2mila596. Ma dalla statistica evidenziata nella foto, le pagine visualizzate in Italia nell’arco di 30 giorni, nonostante siamo stati fermi una settimana, sono state 42mila095 (22mila892 il 31 ottobre 2015), seguono quelle viste dagli Stati Uniti (11mila228 contro le 436 di ottobre), eccetera. Per le cliccate estere si tratta quasi sicuramente di calvizzanesi emigrati. E’ da tener presente che affrontiamo quasi esclusivamente argomenti riguardanti la nostra piccola comunità di circa 12mila500 abitanti e che il sabato e la domenica, il più delle volte, non p…

Le magie di Vincenzo Ricciardi incantano grandi e piccini

Chiesa, musica e magia, e come denominatore comune un nome: Vincenzo Ricciardi. Vincenzo infatti, quasi 21enne, è educatore del gruppo Giovani, maestro del coro nella Parrocchia e mago a tempo pieno, anzi, mago “per stile di vita” come dice lui. La sua passione per la magia nasce quando aveva soltanto 11 anni e la tipica voglia di capire cosa ci fosse dietro quei trucchetti che incantano tutti. Tale curiosità, incoraggiata dal padre, ha fatto sì che “Vincenzo” diventasse poi “Vincenzo il mago”, com’è noto oggi. Intanto che conosceva il mondo della magia, diverse occasioni lo hanno avvicinato alla musica. Infatti, da autodidatta, nel corso degli anni, ha imparato a suonare prima il pianoforte, poi la chitarra, e da poco la batteria e il cajòn. Tali doti e passioni, Vincenzo, le pone al servizio della Chiesa ed è fortemente convinto che tutto rientri nel progetto di Dio che, servendosi di fuggevoli occasioni, gli ha donato i mezzi con cui richiamare la folla al Signore. “Ho sempre sognato…

Calvizzano, al villaggio di Dio il combattimento più spettacolare del mondo

Calvizzano. Nuova caserma dei carabinieri, ora è prevista nel 2016

Per la nuova caserma dei carabinieri, da realizzare nell’area della villetta abbandonata di via Sandro Pertini, cambia completamente il crono programma, ma anche la fonte di finanziamento. L’amministrazione, infatti, come risulta dai diversi piani triennali delle opere pubbliche, aveva previsto di costruirla ex novo nel 2018, finanziandola attraverso la contrazione di un mutuo di 700mila euro. Il parere sfavorevole (tramutato in favorevole un’ora prima che iniziasse il Consiglio comunale) al bilancio di previsione 2016 del precedente revisore dei conti ha mutato completamente le cose. Sostanzialmente il revisore aveva prescritto di rettificare le incoerenze emerse tra i documenti di programmazione (Dup, programma triennale delle opere pubbliche, bilancio di previsione 2016-2018 e obiettivi di finanza pubblica). Così la caserma dei carabinieri è stata spostata al 2016 e sarà finanziata per 600mila euro con gli incassi previsti dal piano delle alienazioni (la cosiddetta trasformazione d…

La Calvizzano che non ci piace: via Ritiro e via De Gasperi le strade della vergogna

Via Ritiro, da circa 8 anni chiusa al traffico

Fu chiusa all’inizio del 2009, poiché sopraggiunse l’esigenza di transennare due palazzi lesionati ubicati alla fine di via Ritiro. Da quel giorno non è stata più riaperta. Questa strada sbarrata è la cartina al tornasole di una situazione paradossale, dove giustizia lumaca, amministrazioni inefficienti e politica inesistente la fanno da padroni.
Via De Gasperi: dopo circa 26 anni lo scempio resiste ancora

Sono più di ventisei anni che i cittadini, loro malgrado, debbano assistere passivamente all’indegno spettacolo che si presenta ai loro occhi, quando si trovano ad attraversare via Alcide De Gasperi (la strada attigua all’elementare Diaz) a causa di alcune transenne, impiantate a suo tempo e ormai fradici, che avrebbero lo scopo di proteggere i passanti da potenziali rischi di crollo delle mura di un palazzo fatiscente. Per non parlare dei disagi, in tutti i sensi, a cui sono sottoposti gli abitanti della zona. Le transenne, infatti, oltre…

Calvizzano, perdita idrica fa danni per circa 140mila euro

Il Giudice ha riconosciuto le ragioni di Antonio Martiello ed Enrica Morra che, alcuni anni fa, avevano intentato causa civile al Comune per danni cagionati alle unità immobiliari di loro proprietà, ubicate in piazza Umberto I° (angolo via Roma) a causa di una perdita idrica proveniente dalle tubazioni dell’acquedotto comunale, la cui manutenzione è affidata alla ditta Idrotech. La sentenza è stata notificata al Comune il 19 novembre 2015. L’Ente, ritualmente costituito, è stato condannato al pagamento dei danni per un importo complessivo di 127mila849,90 euro più 10mila320,45 euro per spese di giudizio, comprensive di interessi e oneri professionali. Ma l’amministrazione, probabilmente, non ritenendo opportuno ricorrere ai successivi gradi di giudizio, ha preferito accordarsi con le parti. “E bene ha fatto – afferma Antonio Martiello, ex assessore ai tempi di Granata sindaco, nonché proprietario dello stabile che ha subito danni, perché ha risparmiato circa 50mila euro”. A seguito di pre…

Calvizzano. Tonia, garanzia del “Villaggio di Dio”

Tonia De Fenza, 25 anni il prossimo 25 Luglio e, per la sesta volta, coordinatrice dell’oratorio di Calvizzano, la kermesse estiva giunta alla terza edizione, voluta fortemente da don Ciro e don Paolo, parroco e vice parroco della Chiesa madre di San Giacomo. Tonia scende dal palco in via Galiero e posa il microfono per raccontarci un po’ di sé. Studentessa di Scienze sociali, sogna di diventare un’insegnante di religione e di riuscire a portare in classe il Dio della fraternità, della condivisione e dell’amicizia che trova ogni giorno al Villaggio. Un Dio che, prima di diventare animatrice, conosceva soltanto per sentito dire e osservava curiosa dal balcone di casa. Si definisce “discepola” di Antonio Botta e, anche ora che ne ha preso il posto, ammette di provare sempre una certa ammirazione e stima per questo ragazzo che, anni fa, non solo l’ha invitata a prendere parte alle attività parrocchiali, ma l’ha anche affiancata nella prima esperienza da coordinatrice.
Nello svolgere questo…

Calvizzano, zona cooperative via Aldo Moro: i soliti ignobili riempiono di indifferenziato i bidoni del vetro e delle lattine

Vigili urbani e personale dell’LRS, la ditta che si occupa del ciclo integrato dei rifiuti in città, alla ricerca di qualche indizio per risalire ai responsabili 

Calvizzano, il Comune impegna circa 38mila euro per 41 i minori a rischio in semiconvitto presso l’istituto di suore di via Ritiro, ma liquida solo la prima tranche di compartecipazione e a scuola terminata

Per i 41 minori a rischio in semiconvitto presso le “Suore Catechiste Madonna del Buon Consiglio” di via Ritiro, il Comune, per l’anno scolastico 2015-2016, impegna circa 38mila euro, vale a dire il 72 per cento del costo complessivo del progetto, stimato in 52mila374,40 euro. L’altro 28 per cento è a carico dell’Istituto di religiose, presenti da diversi anni sul nostro territorio, che, tra l’altro gode anche del vantaggio di non pagare l’affitto dei locali di proprietà comunale, in virtù di un contratto di comodato d’uso che risale ai primi anni del secolo scorso. In questi giorni l’Ufficio Servizi sociali ha provveduto a liquidare la prima tranche di 20mila euro, praticamente a scuola terminata: la restante parte, stando così le cose, dovrebbe essere erogata a inizio del nuovo anno scolastico. Intanto, la scuola anticipa soldi per pagare sia i fornitori che gli insegnanti e lo fa in maniera puntuale e senza gonfiare le loro buste paga, come avverrebbe in diverse scuole private. Al …