Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2017

Calvizzano, preside e vigili attaccati dal sindaco Grasso nel Consiglio delle contraddizioni

Una persona ignara dei problemi della città che avrebbe assistito al Consiglio comunale di ieri si sarebbe fatta l’idea che i guasti di Calvizzano dipendono dai vigili urbani e dalla preside dell’Istituto comprensivo Marco Polo. Ovviamente non è così. La massima assise cittadina (era in discussione un solo punto all’ordine del giorno, tra l’altro di carattere tecnico) è stata comunque l’occasione per capire  che le crepe in maggioranza esistono, eccome: forse erano ben nascoste quando era in vita Salatiello. Tutti invece d’accordo (tranne il consigliere d’opposizione Biagio Sequino, unico presente in aula, poiché la De Vito, diventata mamma da qualche settimana, era febbricitante) che la Commissione d’accesso, appena avrà terminato di radiografare tutti gli atti amministrativi degli ultimi anni, non troverà nessun condizionamento di tipo camorristico, perché Calvizzano è sempre stato un Comune tranquillo e virtuoso che altri paesi viciniori prendevano ad esempio. Il sindaco facente fu…

Calvizzano, un’altra “mazzata” alla periferia dimenticata: riqualificazione via San Pietro rinviata al 2019

Per il primo lotto dei lavori di riqualificazione di via San Pietro (viabilità incrocio viale della Resistenza- isola ecologica) bisognerà aspettare il 2019, sempreché non ci saranno ulteriori cambiamenti. Dal nuovo elenco degli investimenti e delle opere pubbliche programmate nel triennio 2018-2020, pubblicato all’interno del nuovo Dup (Documento unico di programmazione) approvato in giunta il 31 luglio scorso (apparso solo ieri all’albo pretorio online) e da passare al vaglio del Consiglio comunale, si legge che l’opera verrà finanziata attraverso un mutuo di 200mila euro da contrarre con la Cassa Depositi e Prestiti. Una situazione che definire assurda significa essere benevoli verso una classe politico-amministrativa che, finora, ha dimostrato, a nostro modesto avviso, di aver fallito quasi in tutto e lo dimostrano i fatti. La riqualificazione di via San Pietro è solo la punta dell’iceberg di un sistema di governare ormai al collasso. Di questi lavori, fondamentali per la viabilit…

Calvizzano, polemiche sui ritardi nella consegna dei libri di testo agli alunni dell’elementare

Ad oltre due settimane dall’inizio della scuola i libri di testo mancano ancora sui banchi degli alunni dell’elementare Diaz. Diversi genitori si sono lamentati e con giusta ragione, perché quest’anno scolastico i libri dovevano essere consegnati entro i primi giorni di lezione: non c’era infatti bisogno di contattare una nuova ditta dal momento che quella aggiudicataria della fornitura aveva firmato un contratto biennale (2016-2017 e 2017-2018). Questa volta, però, le colpe non vanno attribuite al duo Ferrigno-Mauriello (rispettivamente assessora alla Pubblica Istruzione e responsabile del settore Affari Generali che si occupa anche di scuole), poiché la EMMELIBRI, vincitrice dell’appalto biennale, ha comunicato la propria indisponibilità ad eseguire la fornitura per il corrente anno scolastico per sopraggiunte motivazioni personali.   A noi risulta che questa comunicazione sarebbe arrivata al Comune già una decina di giorni fa e che l’assessora Ferrigno si è fatta in quattro, come ci…

Calvizzano, tasse locali: l’evasione resta alta, ma ancora non parte la privatizzazione dei tributi

L’evasione fiscale dei tributi locali è ancora alta, ma poco si sta facendo per combatterla. La lunga rateizzazione (fino a un max di 10 anni) delle imposte non pagate concessa ai cittadini sta sicuramente dando i suoi frutti, facendo entrare denaro liquido nelle casse dell’ente, ma non basta, poiché oltre il 30 per cento dei cittadini non pagherebbe le bollette tari, mentre per quelle dell’acqua la percentuale di evasione sarebbe  addirittura superore al 40 per cento. L’ex sindaco Salatiello si era mosso nella direzione giusta, pensando di affidare a una delle società abilitate a fare gli esattori delle tasse, il servizio di accertamento, verifica, riscossione volontaria e coattiva di tutte le entrate comunali, tant’è che nel consiglio comunale del primo giugno scorso venne approvata la relazione prevista agli art. 34 e 20 del decreto legge 179/2002, un atto propedeutico alla privatizzazione del servizio tributi comunali. L’amministrazionescartò sia la gestione in house (diretta), no…

Don Lorenzo Milani: prete, educatore, libero battitore della chiesa del secolo scorso

“Vieni a scuola, che tu ti difenderai dal padrone, dal fattore e dal prete”
Articolo, scritto da Enzo Salatiello, molto profondo e semplice nella lettura: vi consigliamo di gustarvelo tutto
Nella vita della Chiesa Cattolica, spesso, si sono avute figure di grande spessore e sostanza oltre che fedeli servitori della stessa. Don Lorenzo Milani, nato a Firenze nel 1923, dove poi vi è anche morto soltanto quarantaquattro anni dopo, è uno di questi. Egli ha avuto, come tutte le figure straordinarie che hanno attraversato il XX secolo, una vita affascinante, ricca di elementi che faranno discutere. Prete, educatore, polemista contro le classi abbienti, vicino ai poveri per tutta la sua breve vita. Di famiglia ebraica benestante (non erano ferventi praticanti) con illustri personaggi in famiglia, don Lorenzo fu fin da giovane una personalità poliedrica. Approdò alla vocazione cattolica e ai voti partendo da una posizione lontana anni luce: era ebreo come si è detto e si convertì. Nella prima g…

Storie di preti perseguitati dal regime di Pechino: 75 vescovi morti in Cina dal 2004 a oggi

Il dossier curato da Gianni Cardinale, esperto di geopolitica vaticana e firma prestigiosa del quotidiano Avvenire e della rivista Limes, fornisce per la prima volta, come scrive su “l’Espresso”, nella rubrica “Settimo Cielo, Sandro Magister, giornalista e scrittore, vaticanista per diverse testate, i nomi dei vescovi di ciascuna diocesi cinese, ufficiali e clandestini, legittimi e abusivi. “Ma soprattutto mette in fila le biografie, compilate dalla segreteria di Stato, di 75 vescovi morti in Cina dal 2004 a oggi, tutti torchiati da anni o decenni di prigione, di lavori forzati, di campi di rieducazione, di arresti domiciliari, di poliziotti perennemente alle costole. Se questo è il trattamento che il regime comunista infligge ai vescovi cinesi sul campo, è chiaro che tutto ciò dovrà cessare, prima che il Vaticano accetti di firmare con le autorità di Pechino un accordo sulle nomine dei vescovi futuri”.

Calvizzano, a distanza di circa un anno dalla decisione amministrativa ancora non installati gli stalli per diversamente abili. Eppure occorrono pochi spiccioli

Sono trascorsi 11 mesi (novembre 2016) dall’approvazione in Consiglio comunale della delibera di manifestazione della volontà di istituire e realizzare stalli per la sosta dei veicoli al servizio di persone diversamente abili, nello spazio pubblico antistante l’ingresso posteriore della Chiesa di San Giacomo, ma è ancora tutto in stand by (neanche un nostro articolo, datato gennaio 2017, è riuscito a smuovere l’inerzia amministrativo-gestionale). L’adozione degli atti per dare esecuzione al provvedimento spetta, come scritto nella delibera al settore Polizia municipale, al quale sarà fornito ausilio di personale dell’ufficio tecnico. “Rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che limitano la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, è scritto nel corpo della delibera, è un preciso obbligo delle Pubbliche amministrazioni”. Di chi la colpa? Dite la verità senza fare il solito “scaricabarile”. Siamo disposti ad ascoltare le vostre ragioni. Con il Comando di Polizia municipale non …

Calvizzano, le casse piangono: al Comune non hanno neanche 200 euro per riparare un canestro

Anche a Calvizzano i vandali esistono e continuano a creare danni. Allo “Spazio tennis” di via Aldo Moro hanno rotto uno dei due canestri del campo di basket e al Comune, stando a quello che ci hanno riferito, ripetono come un mantra di non avere  soldi per ripararlo. Eppure basterebbero poco meno di 200 euro. Ai tempi d’oro, quando si allenavano le squadre del coach Angelo Castiello, la questione si sarebbe risolta in pochi giorni. Invece, da circa un mese il tabellone è orfano del canestro. Per entrare nella struttura, inaugurata in pompa magna il 4 marzo 2015, chissà perché chiusa da un po’ di tempo, sono state divelte alcune sbarre della cancellata di protezione della struttura.


E per gli abiti invernali i vigili urbani calvizzanesi ànna aspettà: bisogna trovare i dané

La storia si ripete anche per i vigili urbani. La situazione è perfettamente identica a quella di oltre tre anni fa (febbraio 2014), quando il comandante dei Poliziotti municipali, Vitantonio Marchesano, avviò la procedura per la sostituzione delle vecchie divise invernali e gli fu risposto che non c’erano soldi. Ora, tramite Mepa (al Comando dei vigili si fanno da sempre solo ordini attraverso il mercato elettronico delle pubbliche amministrazioni), era stata individuato la ditta (Filippo Panzera Sartoria Sas di Caserta) che avrebbe dovuto fornire il vestiario al prezzo di 11mila931 euro iva compresa, come da offerta pervenuta a seguito di trattativa diretta, ma nel parere del responsabile del Settore Finanziario, Salvatore Sabatino è scritto testualmente: “necessita la preventiva variazione di bilancio ai fini del’apposizione del visto di regolarità contabile”. Praticamente, bisogna trovare i danè.

Uomini che meritano di essere raccontati: Giovanni Spagna, persona incline ad aiutare gli altri

 Sotto i riflettori ci sono sempre le stesse persone e spesso sono quelle sbagliate, mentre ce ne sono altre che, senza chiedere niente in cambio, apparendo poco e facendo molto, meriterebbero un grazie da parte di tutti noi. Giovanni Spagna è uno di queste. Ci ha chiesto di divulgare un evento sulla prevenzione degli incidenti in età pediatrica di cui  egli è uno dei tre relatori:  siamo ben contenti di farlo, ma, insieme all’evento, “divulghiamo” lui. Gli abbiamo chiesto di presentarsi con parole sue

Giovanni Spagna, 52 anni, felicemente sposato da 26 anni con Dora, tre bellissimi figli: Emanuela, 25 anni, prossima alla laurea in Farmacia; Alessio, 20 anni, appena diplomato all'Itis e Luca, 16 anni, frequenta il 3° anno del liceo scientifico. Abito a Calvizzano da quando mi sono sposato, quindi da 26 anni, ma lo frequento da circa 35. Sono un operaio della "PSMM" un'azienda del settore metalmeccanico, la quale si occupa della componentistica in plastica delle auto d…

L’artista Bogazzi si innamora del romanzo della Di Marino e decide di creare un profumo

L’essenza si chiama  “Santiago”, il nome del protagonista maschile di “Un amore eterno”, il romanzo di successo della scrittrice calvizzanese trapianta a Brescia: verrà presentato nei primi mesi del 2018

“Santiago” è un profumo di passione,  il sentimento che si respira in “Un amore eterno”, il primo libro di Lella Di Marino. E’ stato concepito dalla nota creatrice di profumi Cristina Cucurnia Bogazzi, in seguito alla lettura del romanzo del quale si è subito innamorata.  Tra le due artiste, conosciutesi tramite facebook, è nata subito un’empatia: “ciao carissima Lella –  scrive Bogazzi  sulla pagina social della Di Marino -  ho appena finito di leggere "Un amore eterno", l'ho divorato in un'ora questa mattina. Che dire, sono pervasa da emozioni di ogni genere. Ho pianto, ho ricordato, ho avuto sensazioni bellissime. Non ricordavo – continua Bogazzi - di essere stata così mentre leggevo un libro. Per prima cosa voglio ringraziarti: mi hai donato un momento meraviglios…

Il mistero “Liberato”, il cantante napoletano che ha un nome ma non un volto

Al caso Liberato il cantante napoletano che ha un nome ma non un volto e che sta spopolando su youtube, il quotidiano “la Repubblica” ha dedicato un’intera pagina. Di lui si è interessato perfino il noto scrittore anticamorra Roberto Saviano il quale ha scritto su Twitter le seguenti parole: “Non mi importa chi sia Liberato. Da giorni mi inietto nei timpani i suoi brani. “Nove e maggio”  e “Tu t’e scurdat’ e me” (riportato sopra) i più gettonati, con un terzo, “Gaiola Portafortuna”,  già cliccato da migliaia di visitatori. “Una scelta dell’anonimato che premia”, scrivono Benedetta Perilli e Gianni Santoro.
Le ipotesi su chi possa essere costui sono tante: “C’è chi punta sul cantante napoletano Livio Cori – continuano i due giornalisti di Repubblica – chi confrontando i testi scommette sullo scrittore partenopeo Emanuele Cerullo, chi ipotizza un team di artisti. L’unica a metterci la faccia in questa storia è il regista Francesco Lettieri, che ha firmato i tre videoclip. Napoletano, clas…

Calvizzano, per l’abbattimento del capannone abusivo di via De Filippo chiesta anticipazione di 69mila294,04 euro alla Cassa depositi e prestiti

La valutazione tecnico-economica dell’intervento venne approvata in giunta 8 mesi fa. Il manufatto fu sequestrato dalla Polizia municipale a novembre 2014  

Aggiunto un altro tassello al mosaico relativo all’abbattimento del capannone abusivo di via Eduardo De Filippo in proprietà alla società Cesarano Trasporti Funebri s.r.l. con sede a Marano. Con la determina 110 del 22 settembre scorso (pubblicata all’albo pretorio online ieri) a firma del responsabile del Settore tecnico, ing. Lorenzo Tammaro, si dà il via all’assunzione con la Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. di un’anticipazione di 69mila294,04 euro per far fronte agli oneri relativi all’operazione di demolizione del manufatto. Il penultimo atto, relativo alla vicenda abbattimento, risale al 16 gennaio scorso, quando la giunta (la delibera venne pubblicata all’albo pretorio online il 13 febbraio 2017) approvò la valutazione tecnico-economico dell’intervento (in pratica i soldi occorrenti per l’abbattimento del manufatto), redatta…

Calvizzano, piano urbanistico: il cimitero è previsto nei pressi di via Cilea

Individuato l’appezzamento di terreno  dove è previsto il cimitero (senza forno crematorio, ovviamente): si trova nella zona a ridosso del ripetitore wind e si estende fino a 100 metri dalla sponda Alveo Camaldoli. Da quelle parti, attualmente ci si può arrivare solo da via Scarlatti (una traversa di via Eduardo De Filippo ex via Commone), poiché via Cilea, la stradina più vicina all’area cimiteriale, essendo privata, è sbarrata. Per coloro che intendono capire meglio la questione, consigliamo la visione del breve filmato.

Parcheggi destinati alle donne gravide, la differenza tra Pontida e Calvizzano

Pontida L’ottimo ed esperto giornalista Michele Serra, qualche settimana fa, nella sua consueta rubrica  “l’amaca”  sul noto quotidiano “la Repubblica”,  scriveva testualmente: “…risulta incredibile la notizia che il Comune di Pontida abbia pensato a parcheggi per le donne gravide, ma solo se appartenenti a nuclei familiari naturali e cittadine italiane o europee, dunque non omosessuali, non madri single e non extracomunitarie.  L’amministrazione leghista, sommersa dalle proteste, si è poi rimangiata la sua odiosa intenzione”. L’esplicito gesto di discriminazione è stato abolito, ma, alle fine, le aree di sosta per le donne gravide sono state realizzate.
Calvizzano  
A gennaio scorso l’amministrazione, con atto di giunta, decise di istituire il cosiddetto “parcheggio rosa”, utilizzabile dalle donne in gravidanza e  dalle neomamme con prole fino a un anno, per sostenere la loro mobilità. L’amministrazione, infatti, nell’ambito di una politica di sostegno alla famiglia e di miglioramento de…

Dimane comm’ ajere

Dimane comm’ ajere è un bambino che continua a correre spensierato. È la parte di noi stessi ignara che al mondo possa esistere il male, il dolore. La parte che stenta a credere si possa agire guidati da qualcosa che non sia il cuore. Una sorta di Peter Pan disposto a sbagliare pur di conservare la sua natura sognante e pura. Questo il senso del nuovo singolo del gruppo “La Maschera”, disponibile su tutte le piattaforme digitali a partire dal 29 settembre. Lo potete ascoltare nell’articolo che segue, gustandovi la biografia di questa band napoletana che va per la maggiore, per il sound particolare che caratterizza i loro brani.
Dimane comm'ajere: ascoltatelo è stupendo


La Maschera è un progetto nato nel 2013 nella periferia nord-est di Napoli dall’incontro tra il cantautore Roberto Colella di Villaricca, il trombettista Vincenzo Capasso di Mugnano e il bassista maranese (oggi non fa più parte del gruppo) Eliano Del Peschio

E’ uscito sabato 23 settembre, e condiviso col pubblico presente alla data napoletana de La Maschera, il video del nuovo singolo del gruppo. Dimane comm’ ajere anticipa l’uscita del nuovo album de La Maschera, “ParcoSofia”,prevista nel mese di novembre 2017 per l’etichetta Full Heads.  “Una delle 11 storie del disco, forse la più ‘leggera’ dal punto di vista armonico – dice Roberto Colellafrontman e voce del gruppo. Amo questa canzone per la semplicità del personaggio protagonista, ricco di ciò che degli uomini più mi affascina: la purezza, malinconica e cuntenta allo stesso tempo. Un modo per darvi il benvenuto in ciò che sarà, un luogo in cui realmente son riusciti a convivere anime d…

Tutto quello che c’è da sapere sulla Commissione d’accesso agli atti al Comune di Calvizzano

Ieri si è insediata la Commissione d’accesso inviata dal Prefetto di Napoli, Carmela Pagano. Alle ore 13.50 precise, il viceprefetto Rosanna Sergio, il dirigente della Prefettura di Napoli Ciro Silvestro (viceprefetto aggiunto) e l’architetto Antonio Bruno, esperto di opere pubbliche e specialista in manutenzione e gestione dell’edilizia urbana, hanno varcato la soglia del Comune, accompagnati dal comandate della locale stazione dei Carabinieri, maresciallo, Carmelo Firetto. Dopo essersi recati nella stanza della segretaria comunale, Maria Clara Napolitano, per la notifica dell’atto d’insediamento, alle ore 14 e 30 si sono spostati nella caserma dei carabinieri di via Aldo Moro. E’ bene precisare che la Commissione d’accesso non è un organismo incaricato di verificare la liceità degli atti prodotti; è un pool di tecnici che deve, invece, appurare che, dagli atti (anche leciti), non emerga una sistematica tutela degli interessi della criminalità organizzata. In sostanza, la Commissione…

Lezione di stile

In risposta al commentatore Angelo
Buonasera Sig. Angelo, Lei mi deve scusare se ho commentato in forma anonima, mi presento sono la sig. Giovanna. Io non ho giudicato ho solo espresso la mia opinione personale su ciò che ho visto e sentito. Il sig. Domenico Rosiello E’ un giornalista iscritto all’ordine dei giornalisti Campania dal 15/05/1992 e si occupa di giornalismo locale. Sig. Angelo lei sa cos’è? E’ quella parte di giornalismo che si occupa di trattare con dettagli gli avvenimenti politici, culturali, sociali e sportivi che si verificano in zone geografiche limitate, nella fattispecie Calvizzano. Questo è giornalismo che fa Rosiello cosa diversa dallo spettegolare. Il pettegolo è colui che parla degli affari PRIVATI degli altri. Qui si danno notizie su questioni pubbliche: Comune, assessori, consiglieri….
Sig. Angelo, sono sicura che Mimmo possa accettare da Lei anche qualche lezione di giornalismo… ovviamente sul blog e non sotto casa sua……  Conosco la Dott.ssa Cacciapuoti, persona…

Calvizzano, solo rattoppi per il tetto della media Polo

Rattoppato il tetto dell’aula di informatica della media Polo. Sarà stato il nostro articolo a smuovere le acque, oppure l’intervento era stato già programmato? Venerdì scorso, infatti, scrivemmo che era impossibile fare lezione nel laboratorio di informatica nei giorni di pioggia a causa di infiltrazioni di acqua che hanno già mandato fuori uso due computer. Qualche falla probabilmente saranno riusciti pure a tapparla, ma, trattandosi comunque di un intervento parziale, il problema, prima, o poi, potrebbe ripresentarsi. La cosa che più rattrista è sapere che recentemente sono stai spesi circa 300mila euro (finanziamento statale gestito dal Provveditorato alle Opere Pubbliche) per la messa in sicurezza del fabbricato che ospita la media, senza risolvere un bel niente. Ha ragione la preside ad arrabbiarsi.


Calvizzano, invece ai campetti playground di via Galiero di asfalto ce n’è tanta…da buttare

Che brutta fine ha fatto il campetto playground di via GalieroNon è durato neanche qualche anno. Ma siamo sicuri che a distruggerlo siano stati sempre e solo i soliti e generici vandali? Avranno sicuramente contribuito al disfacimento, ma,secondo la nostra opinione, il manto si è deteriorato in un baleno perché, probabilmente, era di scarsissima qualità. Al danno si aggiunge la beffa poiché, adesso, occorrono soldi per smaltire l’asfalto divelto. Il campetto fu concepito ai tempi dell’amministrazione Granata e realizzato durante la sindacatura Salatiello. La fonte principale di finanziamento (38mila euro) derivò dai fondi europei Por-Fesr 2007-2013, dedicati allo sport ed elargiti per favorire l’aggregazione dei giovani e delle categorie svantaggiate. Trattandosi, però, di un cofinanziamento, il Comune aggiunse, a tale cifra, ulteriori18mila400euro. Artefice del finanziamento fu l’ex assessore allo Sport della giunta Granata, Pasquale Napolano, che seguì tutto l’iter dall’inizio alla…

Antonio Maresca in “Aspettamm' ancora” tour

Fa di nuovo tappa a Napoli il tour promozionale del disco “Aspettamm' ancora”, esordio da solista del cantautore e chitarrista, romano d'adozione, Antonio Maresca: dopo la presentazione ufficiale di giugno al Cellar Theory Live di vico Acitillo e la data di luglio al Beer Garden di via Coroglio, sabato 30 settembre tocca all'MMB (vico Quercia 3) ospitare le sonorità funky dell'album scritto, composto ed arrangiato dallo stesso Maresca, e distribuito sul digitale dall'etichetta indipendente Full Heads. Un disco – uscito ufficialmente il 9 giugno scorso – che è un inno alle attese: la speranza che si realizzi il sogno, e di una storia d'amore e del coronamento professionale, fa continuamente capolino tra le note puntuali e trascinanti di “Aspettamm' ancora”. Registrato a Roma, il progetto vede la luce dopo un lungo periodo di gestazione, necessario per includervi le molteplici esperienze musicali e di vita accumulate in questi anni. Cantautore e chitarrista d&…