Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2014

Fogne, i lavori infiniti

A distanza di tre anni e mezzo dall’inizio dei lavori sia di ampliamento di alcuni tratti che di rifacimento ex novo di buona parte della rete fognaria cittadina, continuano i disagi per i calvizzanesi. La chiusura di via Mazzini (dove attualmente sono concentrati i lavori), senza aver dato una valida alternativa alle diverse centinaia di automobilisti che quotidianamente percorrevano la strada che adduce al Distretto Sanitario, ha creato forte ripercussioni sia sul traffico cittadino che su quello intercomunale. E non si può sicuramente definire alternativa l’idea di aprire alla viabilità il primo tratto di via Petrarca, la mulattiera che costeggia villa Holiday, adatta solo a mezzi cingolati e trattori, in virtù delle sue disastrose condizioni. “Non pretendevamo – afferma una signora che abita proprio in via Petrarca – che la strada fosse stata asfaltata, ma perlomeno che gli amministratori avessero pensato a far riempire le numerose buche esistenti che diventano voragini quando piov…

Da rinegoziare il contratto con l’Idro-Tech?

Ha destato grosso clamore il nostro articolo sulla questione lettura dei contatori dell’acqua. La notizia non è sfuggita a un arguto osservatore di fatti e misfatti della politica maranese e dell’hinterland giuglianese come Mauro Bertini: così l’ex sindaco di Marano l’ha ripresa e sviluppata in maniera più articolata su l’Altramarano, il blog da lui concepito e diretto. La novità non è passata inosservata neanche al noto sito Internapoli. Il nocciolo della questione è che l’Idro-tech, la ditta vincitrice della gara per la lettura dei contatori dell’acqua, a Marano ha praticato un prezzo (0,79 euro a lettura) di circa 4volte inferiore di quello che percepisce (circa 3 euro a lettura) a Calvizzano per lo stesso servizio. Ma al di là dei sospetti avanzati da Bertini (che, tra l’altro, ha pure colto l’occasione per rimarcare che un episodio del genere, se fosse accaduto a Marano, ma a posizioni invertite, l’avrebbe indotto a coinvolgere la Corte dei Conti e Procura della Repubblica), ci s…

Che errore spostare i vigili in via Aldo Moro

E’ imminente il trasferimento del Comando di Polizia municipale dall’attuale sede del piano terra del palazzo municipale nei locali ex presidio sanitario di via Aldo Moro, ubicati nelle immediate adiacenze della stazionedei Carabinieri. Salatiello, dunque, avrebbe vinto, almeno per il momento, la battaglia ingaggiata con i vertici dell’Asl, così vede concretizzarsi il suo vecchio pallino di dare una sistemazione diversa ai vigili, che andranno a operare in locali ristrutturati (agli inizi del 2011) a spese dell’Asl.

“Si tratta di una decisione politico-amministrativa – afferma il consigliere di minoranza Angela De Vito – che non condivido affatto, per motivi sia logistici che economici. Sul piano logistico, perchésguarnisce una grande fascia della Città di qualsiasi presidio di pubblica sicurezza: gli abitanti del Centro storico, infatti, verrebbero penalizzati dalla mancanza di un punto di riferimento in caso di necessità.

Sul piano economico-finanziario, invece, perché il Comune dov…

La vivibilità è diventata un optional in via Petrarca e traverse limitrofe

Previsti 250mila euro per il restyling della zona, ma bisognerà aspettare il 2016 I cittadini della parte periferica di Calvizzano, al confine con Villaricca e Mugnano, non ce la fanno più a convivere con strade rotte e impraticabili, con la polvere che entra nelle loro case e conmiasmi di ogni genere, dovuti agli enormi cumuli di rifiuti abbandonati.Per non parlare della sponda mugnanese del primo tratto di via Petrarca (di fronte al muro di cinta di villa Holiday) che è tutta una discarica a cielo aperto. Da anni gli abitanti del posto reclamano più vivibilità per la loro zona, ma non sono ascoltati. “Hanno rotto la strada per rifare la fogna – sbotta la signora Emilia – ma non hanno avuto neanche il buon senso di ripararla. Qualche mese fa – continua – nei pressi della cabina del gas si è aperta una voragine di grosse dimensioni, dove è precipitato un ragazzo: solo per mera fortuna, ne è uscito illeso”. “Ma il signor Di Rosa (assessore nella giunta Salatiello e politico molto noto a …

Manifesto al vetriolo dell’opposizione

                                    Adesso la minoranza comincia a “fare politica” sul serio?