Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2015

Calvizzanoweb, in un mese visualizzate 25mila pagine

Rispondere con i fatti a chi, in questi giorni si diverte sui social a paragonare il nostro blog a un giornalino di poco conto, letto appena da 4 “gatti”, è la cosa più efficace che si possa fare. Dalla statistica evidenziata nella foto, le pagine visualizzate in Italia nell’arco di 30 giorni sono state 22mila892, seguono quelle viste dalla Germania (641), dagli Stati Uniti 436, eccetera. Per le cliccate estere si tratta quasi sicuramente di calvizzanesi emigrati. E’ da tener presente che affrontiamo quasi esclusivamente argomenti riguardanti la nostra piccola comunità di circa 12mila200 abitanti e che il sabato e la domenica non pubblichiamo notizie. Numeri che non fanno certamente gridare al miracolo, ma se le cliccate nel giro di qualche anno sono lievitate da circa 400 al giorno, apoco più di mille (con un punte di 1900), vuol dire che qualcosa di buono sarà stato fatto. E’ chiaro che cercheremo di migliorare il trend delle visite, anche se il compito sarà arduo e faticoso, in qua…

In crescita le performance artistiche di Mario Migliaccio

Il giovane attore calvizzanese sta avendo grande successo nello spettacolo teatrale “Un calcio in bocca fa miracoli” dove riveste il ruolo di coprotagonista. La commedia è in cartellone al teatro Galleria Toledo fino al primo novembre  

Calvizzano ha dato i natali a tantissimi artisti, alcuni dei quali ben figurano nel panorama teatrale campano. Tra questi va sicuramente annoverato Mario Migliaccio, 24 anni, attore versatile che spazia con disinvoltura e bravura dai ruoli drammatici a quelli comico-brillanti. Fummo dei buon profeti quando due anni fa scrivemmo che in futuro avremmo sentito sicuramente parlare di Mario. Così è stato. Dal doppio ruolo di Ernestino e del soldato Franz nello spettacolo “La Guerra in testa” sotto la regia di Giancarlo Cosentino, Migliaccio è passato a interpretare il personaggio coprotagonista, nella commedia “Un calcio in bocca fa miracoli”, dove funge da spalla proprio a Cosentino che, in questa rappresentazione, veste i panni di un “vecchio” di vivace im…

Sequino: intimidazioni e ricatti a miei parenti, non mi candiderò più

Che fine ha fatto Biagio Sequino, l’unico vero oppositore a quest’amministrazione comunale? Sono in molti a chiederselo: quelli che non  lo vedono piùfrequentare le stanze del Comune alla ricerca di atti e documenti amministrativi per svolgere dignitosamente il suo lavoro di consigliere comunale di minoranza e coloro che non lo sentono più lanciare strali contro il sindaco Salatiello. Pure noi, a dire il vero, ci siamo un po’ preoccupati del suo silenzio, perciòlo abbiamo contattato per capire di più.
Sono disgustato – dice  - perché a Calvizzano si vogliono far fuori gli avversari con strumenti impropri unicamente per bloccarli. Non mi candiderò più, ma continuerò a fare opposizione per il resto del mio mandato, solo per rispetto dei 1200 cittadini che mi hanno votato”.
Qual è il motivo che l’ha indotto a prendere questa drastica decisione?
Probabilmente – ha aggiunto – con il mio modo di fare opposizione ho calpestato i piedi a qualcuno che adesso me la vorrebbe far pagare a ogni cos…

Del pericolo esondazione del tratto scoperto dell’ Alveo Camaldoli di via Orazio Flacco ai confini tra Mugnano e Calvizzano ne avevamo parlato ieri nel nostro reportage sugli Alvei

Veleni e rifiuti: gli alvei dimenticati, da canali naturali a discariche
In un’area di pochi chilometri quadrati che abbraccia  Mugnano, Calvizzano e  Marano, scorrono i veleni di 4 autentiche bombe ecologiche: Alveo Camaldoli,  Alveo Defrido, Alveo Fossa Del Carmine, Alveo Torricelli
Tanto tempo fa erano canali, costruiti dall’uomo per far defluire le acque piovane dalla collina verso il mare: oggi, invece, sono autentiche fogne e peggio ancora discariche a cielo aperto. Intasati, devastati, stravolti, occupati o occultati da costruzioni fuorilegge. E quando esondano (spesso) provocano danni incommensurabili. Li abbiamo setacciati uno per uno: dall’ampia documentazione fotografica ci si può rendere conto delle loro condizioni.
Alveo Fossa del Carmine Inizia in via Euclide a Marano (dove termina il vallone Defrido) e completa il suo percorso sulla cosiddetta strada di Candida, dove confluisce nell’Alveo Camaldoli. Una sponda insiste in territorio maranese, l’altra in territorio calvizzane…

Dedichiamo il Palazzetto dello sport a Raffaella Paolone

Essendo imminente la conclusione dei lavori della struttura sportiva di via Caduti di Superga, lanciamo di nuovo la nostra proposta anche per conoscere l’opinione di tanti nuovi lettori acquisiti in questi ultimi anni  
Raffaella era solare e generosa. Amava la danza. Una vita intera sui pattini a rotelle, a sognare e far sognare. E poi all’improvviso la fine, beffarda, stretta in un’auto, finita contro un camion. Perse la vita a 26 anni la notte del 18 febbraio 2010, a seguito di un tragico incidente stradale. Stava tornando a casa, da sola, a bordo della propria auto: era stata ad una serata di danza. Una ragazza che faceva sognare, per la sua bellezza e la grazia dei suoi movimenti, trovò la morte nella più atroce delle maniere. Stretta tra le lamiere, in una sorta di ultimo giro di giostra. La sua morte scioccò l’intera comunità di Calvizzano, dove era molto nota proprio per i suoi successi artistici e sportivi.
Era una vera e propria campionessa: nel 2000 aveva anche vinto il titol…

Veleni e rifiuti: gli alvei dimenticati, da canali naturali a discariche

In un’area di pochi chilometri quadrati che abbraccia  Mugnano, Calvizzano e  Marano, scorrono i veleni di 4 autentiche bombe ecologiche: Alveo Camaldoli,  Alveo Defrido, Alveo Fossa Del Carmine, Alveo Torricelli

Tanto tempo fa erano canali, costruiti dall’uomo per far defluire le acque piovane dalla collina verso il mare: oggi, invece, sono autentiche fogne e peggio ancora discariche a cielo aperto. Intasati, devastati, stravolti, occupati o occultati da costruzioni fuorilegge. E quando esondano (spesso) provocano danni incommensurabili. Li abbiamo setacciati uno per uno: dall’ampia documentazione fotografica ci si può rendere conto delle loro condizioni.
Alveo Fossa del Carmine Inizia in via Euclide a Marano (dove termina il vallone Defrido) e completa il suo percorso sulla cosiddetta strada di Candida, dove confluisce nell’Alveo Camaldoli. Una sponda insiste in territorio maranese, l’altra in territorio calvizzanese. Per gli abitanti di Calvizzano, in particolar modo di quelli che v…

Claudio Grasso, vince il campionato nazionale di Action Shooting

Ha iniziato a praticare l’Action Shooting (tiro dinamico sportivo) circa cinque anni fa, per puro caso, ma, in poco tempo, è riuscito a superare tutte le difficoltà che impone uno sport così impegnativo, diventando un vero fenomeno nella categoria over 50. Quest’anno è arrivata la soddisfazione più bella: la vittoria del campionato italiano classe Expert. Parliamo di Claudio Grasso, 53 anni, abita a Mugnano, ma ha sempre frequentato Calvizzano, dove ha la maggior parte degli amici e parenti: in passato è stato anche consigliere comunale. Il suo studio di geometra, già pieno di coppe e di medaglie, conquistate in diversi tornei, provinciali, regionali e nazionali, adesso si è arricchito del trofeo più prestigioso. Grasso è iscritto alla IASA (International Action Shooting Association Italia) e punta ad arrivare sempre più in alto in questo sport, dove viene simulato uno scenario di conflitto a fuoco nel quale le sagome rappresentano il nemico da abbattere. C’è un arbitro e anche una gi…

Teatro Alfieri 2015-2016, la stagione del rilancio

Domenica 25 ottobre, ore 19.00: tagliato il  nastro inaugurale 
Fabio Izzo, attore e presidente associazione Nuovi Giullari: “cercheremo di essere un vanto per tutta la comunità
Antonio Furiano, attore, regista e direttore artistico dell’Auditorium Alfieri: “il teatro è aggregazione, cultura, è  libertà”  




Marano ha rivisto spalancare le porte dell’Auditorium Alfieri di via Tagliamento, grazie all’associazione culturale calvizzanese dei “Nuovi Giullari” che lo gestirà per un anno, in via sperimentale. Era stato abbandonato in condizioni disastrose, ora è una sala teatrale all’avanguardia con impianto luci e audiorifatti daccapo. Intanto, domenica sera c’è stata la serata inaugurale alla quale hanno partecipato anche il sindaco di Marano, Angelo Liccardo, la neo assessora alla Cultura, Francesca Beneduce (dicono che è una donna preparata e capace), e il consigliere di maggioranza Michele Palladino. Davanti a un pubblico stracolmo che ha riempito l’ampia sala, si sono esibiti noti artist…

Cooperative, il “grande affare” degli anni ‘80

Si arricchirono un po’ tutti: politici, amministratori e perfino impiegati comunali e prestanomi


Il fenomeno delle cooperative ebbe il suo massimo splendore tra la metà degli anni ottanta- inizi anni novanta. All’epoca si rivelò un boom anche dalle nostre parti (Calvizzano, Marano, Villaricca, eccetera). Con questo sistema riuscirono a comprare casa anche coloro che non avevano un reddito alto. Molti di essi, purtroppo, per via di certi meccanismi truffaldini, furono costretti a comprare due volte la stessa abitazione. Insomma, un business con tanti zeri che permise di arricchire un po’ tutti: imprenditori, politici e perfino impiegati comunali e prestanomi. Alcuni di loro, stando ai rumors dell’epoca, avrebbero intascato dai 5 ai 10 milioni di vecchie lire. A Calvizzano, vennero marchiati come “i nuovi untori”. Ma come funzionava la cosa ? Alla base l’equivoco della formula cooperativa, che comportava agevolazioni fiscali, facilitazioni nell’acquisto dei terreni e nel rilascio delle l…