Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2011

Risorsa Ambiente, fulcro della nuova economia

Nell’ultimo ventennio il tema dell’ambiente ha dominato lo scenario politico mondiale, entrando, da tempo, nell’agenda dei paesi industrializzati. L’ambiente muove un’economia reale e sommersa, come ha scritto in un suo saggio il segretario della Cisl dell’Area Torrese-Stabiese, Matteo Vitagliano, che suscita insaziabili appetiti della criminalità organizzata che ne ha fatto uno dei suoi business principali. Ciò ha provocato nuovi e più gravi disastri ambientali, descritti in maniera esaustiva in Gomorra di Roberto Saviano, ponendo all’attenzione quello che era già sotto gli occhi di tutti. Peccato che anche nella nostra area giuglianese, in troppi ne hanno fatto un comodo e facile strumento per le loro campagne elettorali, mentre le nostre istituzioni si sono rivelate incapaci di adempiere al ruolo assegnato. Depuratori obsoleti, arrugginite condotte sottomarine, decrepiti impianti fognari, hanno fatto sì che il nostro mare si trasformasse in fogna. Il danno economico è enorme, inca…

Più di mille persone in villa Galiero per la processione del Corpus Domini

Servizi sociali, finanziato un progetto per bambini iperattivi

Dopo il successo dello sportello di ascolto per gli adolescenti, finanziato interamente con soldi (5mila euro) del Comune e non con i fondi della legge 328, l’assessorato ai Servizi sociali, retto da Cristofaro Agliata, rilancia e mette in campo il progetto Gian Burrasca, rivolto ai bambini iperattivi dell’elementare Diaz. E’ iniziato il primo maggio scorso e avrà durata di un anno: lo dirige, Teresa Simioli, esperta di problematiche adolescenziali, già ideatrice e conduttrice del progetto per gli adolescenti, che si è svolto l’anno scorso alla media Polo.
“Le indagini epidemiologiche – afferma Simioli - stimano che circa il 5% dei bambini e ragazzi, nella fascia di età compresa tra i 6 e i 18 anni, manifesta disturbi dell’attenzione, impulsività e iperattività. Tali difficoltà si presentano in modo preponderante nel contesto scolastico in cui vengono richieste capacità di gestione dello sforzo cognitivo. Esiste ancora una certa difficoltà in ambito clinico nel porre la diagnosi di DD…

Il nuovo asse Salatiello-Ferrillo potrebbe far vacillare la poltrona del sindaco

Vacilla la poltrona del sindaco Granata, ma non cadrà, almeno per il momento. E’ quanto si vocifera insistentemente in questi giorni tra le stanze del Comune e nel solito ampio squarcio di piazza della politica, compreso tra l’edicola di Mario il giornalaio e il monumento ai caduti. Il bilancio di previsione, comunque, che sarà discusso in consiglio comunale la prossima settimana, dovrebbe essere approvato senza tentennamenti, ma i futuri appuntamenti settembrini, tra cui il riequilibrio di bilancio e la discussione delle osservazioni al Puc, rappresenteranno la vera cartina al tornasole della solidità politico-amministrativa. Potrebbero, infatti, rivelarsi degli ostacoli molto duri da superare, tali da compromettere il prosieguo del cammino amministrativo di Granata. A far traballare la poltrona di Primo cittadino, comunque, sarebbe la nascente alleanza tra il presidente del consiglio comunale Giuseppe Salatiello e Antonio Ferrillo: l’ex sindaco e l’attuale assessore alle Finanze avr…

Nessuna solidarietà all’ex sindaco di Casal di Principe, minacciato dalla camorra

Nessun messaggio di solidarietà è stato inviato, dall’amministrazione Granata e dalla maggioranza che lo sostiene, a Renato Natale, ex sindaco Pd di Casal di Principe, minacciato ancora una volta dalle associazioni criminali locali. Eppure lo hanno fatto in tanti: amministrazioni dei comuni viciniori, associazioni e partiti, anche di colore politico opposto a quello in cui milita Natale.
Si è trattato di una semplice dimenticanza o di un atteggiamento leggero verso certi fenomeni? Noi speriamo la prima cosa, poiché qualunque cittadino e, in particolar modo, qualunque istituzione, non dovrebbero mai stancarsi di manifestare in tutti i modi e in tutte le sedi, profonda ostilità verso certi fenomeni degenerativi, appartenenti al mondo malavitoso.

Personaggi di casa nostra: Antonietta Agliata, la lady di ferro di via De Giaxa

Una donna di ferro, di thatcheriana memoria. Antonietta Agliata, 49 anni, sposata con due figli, vicario del comandante dei vigili Luigi Sementa, che l’ha scelta come sua collaboratrice più stretta: lavora ai piani alti del Comando della Polizia municipale napoletana di via De Giaxa. Un lavoro non certo facile, come d’altronde non è qualsiasi compito in cui sia previsto il rispetto dell’ordine pubblico in una città complessa come Napoli, ma che sta dando i suoi frutti. Antonietta Agliata, di origini calvizzanesi, come lo è suo marito, Armando De Simone, sta dimostrando, ancora una volta, la stoffa che un ex penalista, nasconde sotto l’aspetto di pacata madre di famiglia.
“La mia carriera comincia proprio come avvocato penalista - ricorda il colonnello – quindi come viceprocuratore onorario; dopo un concorso sono diventata comandante dei Vigili urbani di Calvizzano per tre anni: dal 1996 al 1999“.
La polizia come mission principale, dunque?
“In effetti è così – aggiunge – E’ una carriera …

Lettera al Blog: Giuseppe D’Ambra, un eroe da ricordare

Penso che la toponomastica di un piccolo paese come il nostro (sono quaranta anni che sono via ma mi sento sempre calvizzanese) debba in qualche modo pescare nella memoria storica del paese affinché le giovani generazioni conoscano le proprie radici. Giusto quindi ricordare duchi e duchesse, giusto ricordare sacerdoti che hanno fatto tanto per la nostra comunità. Ma sarebbe oltremodo giusto ricordare qualche calvizzanese che ha dato lustro al nostro paese. Perché non ricordare alle future generazioni personaggi come il prefetto Di Donato o l'avvocato Mario Morra?
Perché non ricordare, e qui sono un po' di parte, un giovanetto che difese un quadro di S. Luigi sottraendolo alla furia di una squadra fascista che stava distruggendo un circolo cattolico a Calvizzano?
Questo Giovanetto si chiamava Giuseppe D'Ambra ed era figlio di un falegname e di una contadina. A quei tempi, si era negli anni '20/'30 con grandi sacrifici studiò fino a diplomarsi al liceo classico. Poi, p…

Campagna di sensibilizzazione sull’uso del casco

L’amministrazione Granata punta sulla sicurezza e dà il via a una campagna di sensibilizzazione sull’uso del casco. Lo sforzo è quello di far indossare il casco a tantissimi ragazzi che usano il motorino, e di promuovere il rispetto delle più elementari regole della circolazione stradale

Convegno su anoressia e bulimia

Sabato 11 giugno, ore 17, presso l’aula consiliare di Largo Caracciolo, si terrà un importante convegno sui disturbi del comportamento alimentare: anoressia e bulimia. Nel corso della serata
sarà anche presentata l’antologia sui disturbi alimentari “Fame di parole 2011” e saranno premiati i due vincitori del concorso letterario nazionale “Fame di parole”, scelti tra la terna di finalisti:

Sezione A
Jessica Tecchiato (Varese) con “Ofelia Floyd è morta”
Marina Mortara (Torino) con “Chi mai leggerà le mie parole?”
Lucia De Vivo (Napoli) con “Il mio racconto”

Sezione B
Tonia Santonicola (Napoli) con “ Come una fenice”
Amelie sans masque (Napoli) con “Un numero”
Marco Managò (Roma) con “Il labirinto e l’ostaggio”

Al primo classificato di ogni categoria, andrà una targa, l’antologia “Fame di parole” e l’attestato di partecipazione; il secondo e il terzo classificato riceveranno l’antologia e l’attestato.

Tutti gli altri autori selezionati e non (Greta Guerrini, Rinaldi Naomi, Stellina 17, Miriam…

Rilanciare l’asse dei sindaci del comprensorio giuglianese

I nuovi sindaci di Marano, di Villaricca e di Melito, eletti alle ultime amministrative, sono già a lavoro, per cercare di risolvere gli atavici problemi dei loro comuni. Il sindaco di Melito, Venanzio Carpentieri, non avendo una maggioranza governativa che lo sostiene, ha qualche problema in più dei suoi colleghi. Ma al di là delle singole rogne, che ognuno gestirà come meglio crederà opportuno, è giunto il tempo di incominciare a pensare in termini sovracomunali, guardando allo sviluppo delle singole realtà in maniera sinergica e allargata, visto che lo Stato centrale ha stretto i cordoni della borsa e i magri bilanci dei singoli comuni, consentono a stento di gestire l’ordinario. Cosa fare? A nostro avviso, urge creare un asse, o meglio una rete del giuglianese, formata da tutti i Comuni dove amministra il centrosinistra (Mugnano, Calvizzano, Villaricca, Melito, Marano) e quelli dove governa il centrodestra (Giugliano e Qualiano) la cui mission dovrà essere lo sviluppo della nostra…

La città che vorremmo: Liveri, un esempio da seguire

Il progetto di edilizia residenziale sociale che sarà realizzato a Liveri rappresenterà Napoli e la sua provincia nello stand che la Regione Campania allestirà all’interno di Eire, expo Italia real estate, la borsa sulle opportunità immobiliari in programma a Milano dal 7 al 9 giugno.
Promossa a pieni voti, infatti, l’idea di disegnare un insediamento che si sviluppa intorno ad una corte e che è praticamente ispirata all’architettura tipica della zona.
Il complesso, destinato interamente ad ospitare alloggi sociali riservati in particolar modo alle giovani coppie, rappresenta, inoltre, un esempio di integrazione con il territorio del quale non diventa ghetto ma parte integrante e qualificante.
Ed è per questo motivo che il progetto made in Liveri sarà in bella mostra nella social housing exhibition, la sezione dell’Eire dedicata all’edilizia sociale.
“La corte illuminata”, questo il nome del piano firmato per il Comune di Liveri dall’Agenzia di sviluppo dei Comuni dell’area nolana,…

Per il quorum servi anche tu: vota sì ai 4 referendum

Il 12 e 13 giugno si voterà anche per il referendum sul nucleare. L'ufficio elettorale della Corte di Cassazione ha stabilito, infatti, che le modifiche apportate dal governo alle norme sul nucleare non precludono la celebrazione della consultazione popolare. La Cassazione ha quindi confermato che i cittadini potranno esprimersi anche sul quesito depositato a suo tempo dall’Idv, che resta in campo assieme agli altri tre: due sull’acqua e uno sul legittimo impedimento di premier e ministri a partecipare alle udienze. Perché i referendum abbiano valore, occorre che alle urne si rechi il 50% più uno degli elettori aventi diritto. Per votare a favore del referendum, ovvero per abrogare la norma, l'elettore deve mettere una croce sul "sì". Votando "no" la norma resta in vigore. Come si può essere contro la pubblicizzazione dell’acqua? Il prezioso liquido è un bene a disposizione di tutti: assoggettarlo alla logica del profitto, significherebbe aumentare a dismis…

Rischia di cadere nel degrado il Monumento ai caduti

Il monumento dedicato ai calvizzanesi caduti in guerra da simbolo della gloria a emblema dell’incuria? Rischia di diventarlo se non s’interverrà subito. Rifiuti ed erbacce (aumentano ogni giorno a dismisura) fanno da cornice a uno delle testimonianze più rappresentative della città. Il cannone centrale ormai è quasi avvolto da erba selvatica, mentre le pietre che circondano la base, sono diventate deposito di lattine di coca cola e di bottiglie di ogni genere. Meno male che non è stato ancora preso di mira da graffittari di ultima generazione, considerati più vandali che artisti. Sarebbe il caso, comunque, che il Comune provvedesse a inviare qualcuno per una pulizia radicale.




Una testimonianza storica risalente al 1934

Il monumento ai caduti di tutte le guerre, datato 1934, rappresenta sicuramente uno spicchio di storia della nostra città. Esso ingloba, in un recinto, un cannone sottratto agli austriaci in ritirata, nella rotta che portò l’esercito italiano alla vittoria nel novembre 1918. Armando Diaz, artefice di quella splendida pagina di valore dei nostri soldati, donò personalmente quella preda bellica, quando era ministro della Guerra, al podestà Domenico Mirabelli, in virtù anche di una parentela diretta con questi da parte della moglie, Sarah De Rosa Mirabelli, appunto. La donna lo aveva portato a visitare il nostro borgo e il Duca della Vittoria, al quale è intitolato l’edificio della nostra scuola elementare, veniva spesso con la sua famiglia a Calvizzano, durante l’estate, a trascorrere dei periodi di vacanza.
E così, il cannone, dopo essere stato conservato per qualche tempo nel cortile di Palazzo Mirabelli e poi nel deposito del Comune, fu sistemato, in virtù di un progetto unanimemente …

Approvata in giunta la nuova toponomastica, solo un vicoletto cieco dedicato a Otello Di Maro

75 nuovi nomi di vie vanno ad aggiungersi ai 115 già esistenti. E’ quanto risulta dalla nuova toponomastica, approvata la settimana scorsa in giunta, dopo il lavoro certosino fatto dalla commissione toponomastica, composta dal sindaco Granata (presidente), Franco Cavallo (consigliere comunale), Cristofaro Agliata (assessore), Salvatore Sabatino (responsabile ufficio anagrafe), Lorenzo Tammaro (capo dell’ufficio tecnico), Antonio Galiero (maresciallo dell’aereonautica in pensione, nonché valente artista), Giuseppe Silvestri (architetto ed ex presidente dell’azione cattolica). La rivisitazione delle strade è avvenuta in concomitanza con il nuovo censimento che dovrà terminare entro la fine di quest’anno.
Tra le vie nuove vanno annoverate quelle dedicate ai governatori, duchi e baroni di Calvizzano: via Francesco D’Allegre (governatore di Calvizzano), viale Duchi Pescara di Diano, Via Barone Francesco Carnero, Vico Antonio De Raho, vico Duchessa Maria Letteria Ventimiglia, vico Duchessa…

Gestione servizio idrico, assegnato l’appalto

Manca soltanto l’ultima formalità burocratica: la stipula del contratto, dopodichè l’Idrotech, la ditta che ha di nuovo vinto la gara d’appalto per la gestione del servizio idrico, potrà iniziare a lavorare. Perché l’amministrazione sta prendendo tempo? Il servizio, comunque, costerà al Comune poco meno di 390mila all’anno (prezzo a base d’asta decurtato dello 0,20% di ribasso praticato), contro i 632 mila euro previsti dal vecchio contratto, ai quali vanno aggiunti circa 20mila euro all’anno (il precedente contratto ne prevedeva 87mila euro all’anno) per il piano di risanamento della rete idrica cittadina. Insomma, anche per questo tipo di servizio l’amministrazione si è impegnata ed è riuscita a ottenere un notevole risparmio dei costi di circa il 36%. La ditta aggiudicataria dell’appalto, la cui durata è di sette anni, oltre a curare sia la lettura dei contatori sia la compilazione delle bollette da inviare, con cadenza trimestrale, nelle case degli utenti, dovrà interessarsi dell…

Nuovi vigili in arrivo

Il comando della Polizia municipale potrà contare su altri quattro nuovi vigili urbani assunti con contratto a tempo determinato (i cosiddetti vigilini). Saranno reclutati attingendo dalla graduatoria stilata qualche anno fa, in seguito al concorso bandito dal comune, e avranno un contratto di tre mesi. Due prenderanno servizio in questi giorni, mentre altri due saranno assunti nel mese di luglio.
“La copertura dei costi – afferma l’assessore alle Finanze e al Personale, Antonio Ferrillo, che ha dato l’ok alle assunzioni – avverrà sostanzialmente attraverso i proventi delle multe. Con l’arrivo dei nuovi vigili, difficilmente capiterà che il comando resti chiuso nei giorni di sabato e di domenica, come è avvenuto, più di una volta, negli anni passati, proprio per mancanza di personale”.
A Calvizzano, infatti, operano appena cinque vigili a tempo indeterminato, costretti, a volte, in caso di emergenze, a veri e propri tour de force lavorativi: troppo pochi per un paese di circa 14mila a…

A proposito di caditoie…

Per il sindaco Granata il nostro blog fa disinformazione, poiché non risponde al vero quello che abbiamo scritto sulla mancata manutenzione delle caditoie.
Secondo lui può anche capitare che in tutto il paese una decina di caditoie siano parzialmente otturate, ma è un fatto fisiologico.
Inoltre, a dimostrazione della sua tesi, ha aggiunto che se fossero otturate, in seguito alla forte pioggia di mercoledì scorso, il paese si sarebbe completamente allagato, come è accaduto a Napoli e altri paesi del circondario. Premesso che non si tratta di una decina di caditoie, altrimenti non ci saremmo mai permesso di denunciare una questione così importante, abbiamo semplicemente voluto suggerire di affrettarsi a far pulire perlomeno quelle di via Aldo Moro, il punto debole della città, dove più volte si sono formati autentici laghi. Mercoledì scorso, infatti, si sono avuti appena dieci minuti di forte pioggia ed è possibile verificare, attraverso le immagini sotto riportate, quello che è accadut…