Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2014

D’Ambra: “Sto ancora nel Pd e resto all’opposizione”

Il recordman delle preferenze, ex pupillo “ripudiato” dell’ex sindaco Granata, esce allo scoperto per replicare a tutti coloro che vorrebbero farlo passare per un trasformista e un opportunista
Michele D’Ambra, eletto alle scorse amministrative nella lista Pirozzi, rompe gli indugi per precisare, in particolar modo ai suoi denigratori, che l’idea di passare in maggioranza non gli è mai balenata nella mente.   
“Stiano tranquilli i cittadini che mi hanno votato – aggiunge - perché resterò all’opposizione per tutta la consiliatura. Non sono abituato, a differenza di tanti altri consiglieri comunali del passato e del presente, a tradire il mandato elettorale; inoltre, io e il sindaco Salatiello siamo del tutto incompatibili politicamente”.
Ma lei è sempre un tesserato del Partito democratico?
“Sicuramente. Io e il mio amico Franco Cavallo (ex assessore nella prima giunta Granata, ndr) siamo iscritti nella sezione del Partito democratico di Marano. Purtroppo siamo dovuti emigrare altrove, per…

Strade,si continua con la politica del rattoppo

Nel primo piano triennale (2014-2016) delle opere pubbliche varato dall’esecutivo Salatiello è prevista solo la sistemazione di due strade: via San Pietro e via Petrarca   
Meno male che molte strade cittadine, durante l’amministrazione Granata, furono riasfaltate o realizzate ex novo, altrimenti a Calvizzano, come a Marano e tanti altri comuni viciniori, sarebbero somigliate a un vero percorso di guerra. Si intervenne su via Garibaldi, via Mazzini (adesso diventata impercorribile, in seguito ai lavori fognari), via Carlo Levi, via Dante Alighieri, via Lavinaio (mai aperta al traffico) via Sandro Pertini, via Alveo Camaldoli (l’esecutivo Salatiello ha reperito le risorse e, a breve, dovrebbe partire la gara d’appalto per l’aggiudicazione dei lavori richiesti dal collaudatore), viale della Repubblica: molte di queste strade, già da tempo, presentano il manto in precarie condizioni. E’ evidente che chi vince le gare, praticando ribassi d’asta che il più delle volte rasentano il 50%, per…

SALUTE E TERRITORIO

Calvizzano gemellata con Oristano?
Da piccoli sentivamo il bisogno di copiare quando ci sentivamo in difficoltà. Da grandi facciamo più o meno la stessa cosa, ma, grazie alle nuove tecnologie, ci serviamo di un metodo diverso: il famoso copia-incolla. Così hanno fatto pure i consiglieri comunali calvizzanesi che si sono occupati della redazione del regolamento per l’installazione e l’esercizio dei ripetitori telefonici, approvato all’unanimità nel consiglio comunale del 20 dicembre 2013. In pratica, hanno copiato quasi integralmente il regolamento del Comune di Oristano. Come ce ne siamo accorti? Leggendo attentamente quello di Calvizzano, al comma 1 dell’art 6 c’è scritto testualmente: “Il Comune di Oristano istituisce il catasto degli impianti per telecomunicazioni”. La cosa più preoccupante non è il fatto del copia-incolla, ma la superficialità con la quale si affrontano i problemi di gestione della cosa pubblica. E’ mai possibile che nessuno abbia rilevato un errore così marchiano …

SPECIALE PIANO URBANISTICO

                                                               Puc, si riparte da zero
Dopo l’annullamento della proposta di Puc targata Granata si ricomincia daccapo con i nuovi indirizzi. Ma Salatiello riuscirà a completarlo entro il 2014? E se ciò non dovesse verificarsi, rimetterà davvero nelle mani dei cittadini la sua delega di sindaco, come è scritto al terzo punto del suo programma elettorale? In pratica se ne andrà a casa? Il dibattito è aperto.
Il nuovo iter del Piano urbanistico è iniziatoil 18 marzo 2014, il giorno in cui l’esecutivo Salatiello ha revocato la delibera di giunta numero 63 del 7 ottobre 2010, attraverso la quale fu approvata la proposta di Puc targata Granata (ex sindaco di Calvizzano). A distanza di circa due mesi (stando alle comunicazioni ufficiali che apprendiamo solo dal sito istituzionale, visto che nessun amministratore vuole interloquire con noi)ancora non si conoscono gli indirizzi della nuova proposta di Puc e se, effettivamente, ne sia stata affidat…

Scrutatori per le Europee: 30 nominati direttamente, 10 sorteggiati