Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2011

La città si prepara ad accogliere il corpo di Santa Giulia Salzano

Grande attesa per i festeggiamenti in onore di Santa Giulia Salzano, fondatrice delle Suore Catechiste del Sacro Cuore, presenti a Calvizzano, in via Ritiro, fin dal primo settembre 1922.Il programma prevede una due giorni fitta di momenti solenni. Le celebrazioni avranno inizio sabato 26 febbraio: il sindaco, le autorità civili e religiose accoglieranno il corpo della Santa (canonizzata il 17 ottobre 2010) nella piazzetta antistante l’istituto delle Suore (parcheggio di via Ritiro) che la commissione toponomastica ha proposto di intitolare alla Santa, nata a Santa Maria Capua Vetere il 13 ottobre 1846 e deceduta aCasoria il 17 maggio 1929. Alle ore 16.30 si svolgerà la processione, poi la santa messa, officiata da Mons. Lucio Lemmo, Vescovo ausiliare di Napoli che, nell’occasione, impartirà anche la Santa Cresima. La giornata terminerà alle 21 con una veglia di preghiera. Domenica 27 febbraio ci saranno ben cinque (7.30, 9.00, 10.00, 12.00, 17.00) celebrazioni eucaristiche. A conclus…

L’opposizione ostacola la pratica del Volley in città?

L’opposizione continua a contrastare, in tutti i modi e in tutte le sedi, l’affidamento della gestione della palestra DIAZall’associazione sportiva locale, A.S.D. CALVIZZANO VOLLEY. Secondo gli esponenti della minoranza, tale affidamento non s’adda fare, poiché rappresenta il classico frutto di una spartizione politica della maggioranza: lo dimostra il fatto che l’atto è stato ratificato da una delibera di giunta, senza l’espletamento di una regolare gara, come prevede il regolamento per la gestione delle strutture sportive. La questione è stata di nuovo evidenziata dalla minoranza, in una lettera di risposta a un’intervista del sindaco, concessa al nostro blog.Non si è fatta attendere la risposta del presidente dell’A.S.D. Volley, Vincenzo Frascogna: “l'utilizzo della palestra DIAZ – ha precisato - non è frutto di alcuna SPARTENZA, ma solo l'inizio di un progetto comune che mira a risollevare, attraverso questo meraviglioso sport e senza alcuno scopo di lucro, ma con tanto im…

Il sindaco querela l’opposizione

Granata querela la minoranza per diffamazione a mezzo stampa. L’esposto, formalizzato alcuni giorni fa, presso la stazione dei carabinieri di Calvizzano, è scaturito a seguito della risposta, inviata dalla minoranza al sito locale calvizzanonline, a un’intervista del sindaco, concessa al nostro blog e ritenuta dal Primo cittadino estremamente diffamatoria. Ma Granata non si ferma qui: annuncia altre due querele, sempre nei confronti della minoranza, per il contenuto diffamatorio di due manifesti, apparsi in città, a distanza di pochi giorni, l’uno dall’altro. Il passaggio che avrebbe fatto andare su tutte le furie il sindaco, è quello relativo al piano urbanistico, dove è scritto che è stato redatto per favorire parenti e amici”.“Da oggi in poi – afferma il sindaco – ogni qualvolta sarà infangata la mia persona, mi recherò dai carabinieri per sporgere denuncia. Credo che fare opposizione, anche aspra, sia una cosa, mentre offendere e denigrare le persone sia ben altro. Accetto tutta l…

Dal crack Italgest, in arrivo un risarcimento di un milione e duecentomila euro

Una boccata d’ossigeno per le casse comunali. In arrivo un risarcimento di circa un milione e duecentomila euro. Si tratta di poco più di un terzo dei sei miliardi di vecchie lire che l’Italgest (la società che, prima della Geset, gestiva la tesoreria comunale) riscosse per tributi e che mai versò nelle casse comunali perché finì in bancarotta. L’amministrazione Pirozzi, in uno degli ultimi atti deliberativi, disse sì all’offerta del curatore fallimentare, che prevede, appunto, il risarcimento attraverso l’esborso di circa un milione e duecentomila euro. Il crack finanziario dell’Italgest risale ai tempi dell’ultima consiliatura dell’ex sindaco Salatiello: l’amministrazione dell’epoca ricevette un danno di circa sei miliardi di vecchie lire e, per rimediare al deficit di cassa, contrasse un mutuo di circa tre miliardi e 700 milioni che è stato estinto a fine 2008. Ora, dopo varie vicissitudini, a distanza di più di undici anni, l’incresciosa vicenda si è conclusa con una boccata d’oss…

Le scomode verità

La comunicazione locale, specialmente quando è fatta senza guardare in faccia a nessuno, è sicuramente tra i mestieri più difficili del variegato panorama lavorativo. Espone gli operatori a grossi rischi, che vanno dalla semplice contumelia alla più biasimevole aggressione fisica. Dalle nostre parti, in particolare, dove non esiste la cultura della critica, dove imperano prepotenza, arroganza e metodi camorristici, il rischio è elevato all’ennesima potenza. Se scrivi contro il potere politico, ti viene precluso l’accesso alle notizie; se parli contro l’opposizione, diventi un servo, un venduto, un prezzolato che agisce solo per avere un mero ritorno di favori di ogni genere. Se parli in modo critico di una persona, devi stare sempre sul chi va là, poiché, incontrandola per strada, potresti aspettarti qualsiasi reazione. Insomma, la comunicazione quasi “condominiale” è diventata una sorta di “mission impossibile”. Allora, spesso si è sfiorati dal pensiero di deporre le armi, specialmen…

Devastata la statua della Madonna

Definire vandali coloro che hanno devastato la statua della madonna, ubicata in Piazza Umberto I, nei pressi della Chiesa di San Giacomo, significa fargli un complimento. Bestie: è l’epiteto più appropriato, per caratterizzare coloro che compiono simili gesti. Parola, tra l’altro, che è stata pronunciata da un’anziana signora che si apprestava a entrare in chiesa, per andare ad ascoltare la Santa Messa del mattino e ha dovuto assistere all’ indecoroso scenario. Cosa aggiungere, visto che le immagini si commentano da sé: se non si ha più rispetto nemmeno per santi e madonne, vuol dire che siamo arrivati al capolinea del degrado civile e morale.

Piano urbanistico, spiccano due osservazioni “eccellenti”

La nuova proposta di Piano urbanistico varata a ottobre 2010 dalla giunta Granata continua, nel bene e nel male, a far discutere. Intanto, l’iter procedurale sta andando avanti a tutto spiano, senza ostacoli, come assicura lo stesso sindaco. In questi giorni iprogettisti stanno valutando una per una le osservazioni pervenute al comune ed esprimendo anche il loro parere tecnico: il tuttodovrebbe completarsi nel giro di un mese, dopodichè toccherà al consiglio comunale analizzarle e, contestualmente, approvarle o bocciarle.“Anche per la VAS(Valutazione ambientale strategica) – afferma il sindaco – non ci sono problemi: stiamo provvedendo a inviare le integrazioni documentali richiesteci dall’Ufficio urbanistica della Regione e non dall’ufficio Ecologia, come ha erroneamente evidenziato qualcuno dell’opposizione”.Il sindaco, inoltre, tiene a precisare che le osservazioni ammonterebbero a circa 150, se si considera che ne sono state presentate diverse che riguardano lo stesso argomento. T…

Ecco la copia della richiesta della V.A.S.

Ma per l'opposizione non esiste la V.A.S.

L’assessore al personale Ferrillo: “tra i nostri dipendenti, pochi i fannulloni

La macchina comunale calvizzanese fa acqua da tutte le parti? Molti impiegati, tra cui alcuni responsabili di settore, guadagnerebbero più di quello che effettivamente rendono? C’è discrasia tra la macchina politico-amministrativa che correrebbe a cento all’ora e alcuni settori dirigenziali che camminerebbero a passi di lumaca? E’ difficile scardinare il solito sistema sostenuto dalla politica, che è quello di premiare persone che hanno al loro attivo soltanto una capacità lecchina e trascurare quelle capaci e motivate? Sono gli interrogativi più frequenti che si pongono da tempo i cittadini di Calvizzano, i quali gradirebbero una risposta chiara. Abbiamo, quindi, girato le domande all’assessore al Personale, Antonio Ferrillo.
“Come in tutte le cose – risponde Ferrillo – la verità sta nel mezzo. In ogni luogo ci sono sempre stati e ci saranno sempre lavoratori preparati, motivati e umili che non fanno pesare sia la loro sapienza sia la loro esperienza e altri meno in gamba che pensano…

Pasqualino settedeleghe

Politiche giovanili, Sport e Spettacolo, Cultura, Tempo libero, Protezione civile, Servizio civile, Attività produttive: sono le deleghe assegnate dal sindaco Granata a Pasquale Napolano, assessore a tempo pieno, visto che, da quando è un cassintegrato della Firema (società operante nella progettazione, costruzione e riparazione di locomotori e carrozze ferroviarie) dedica gran parte della sua giornata al Comune e alla politica. Sulla carta ne sono sette, ma potrebbero essere considerate nove, se lo sport e lo spettacolo vengono valutati come due settori separati e se si aggiunge che Napolano cura anche l’attività di reperimento di fondi extracomunali, visto che ha fatto arrivare nelle casse del Comune, svariati milioni di euro.
Ma Napolano va fiero di questo suo super impegno, poiché considera la politica unicamente come una missione e tiene a rimarcare che tutto quello che passa nelle sue mani viene trasformato in oro, per la collettività, chiaramente, e non per se stesso.
In ogni ca…

Micillo, un revisore dei conti che conta

Ezio Micillo è il nuovo revisore dei conti del nostro Comune: è stato nominato recentemente dal Consiglio comunale in una delle ultime sedute.
Micillo è uno che conta politicamente nel nostro hinterland: oltre a esercitare il ruolo di vicesindaco a Mugnano è anche super assessore, avendo nelle sue mani ben otto deleghe. Dopo il vicepresidente del consiglio regionale Biagio Iacolare è, forse, uno dei rappresentanti più autorevoli dell’Udc dei comuni del giuglianese; inoltre è anche membro dei nuclei di valutazione di Marano e di Cardito.

Trasporto illegale di rifiuti speciali pericolosi, 4 arresti

Quattro arresti e tre denunce a piede libero per trasporto illegale di rifiuti speciali pericolosi e di materiale ingombrante: sono il risultato di tre brillanti operazioni, condotte dai carabinieri della stazione di Calvizzano, al comando del maresciallo Carmelo Firetto e che si sono susseguite nel giro di pochi giorni. I primi due arresti sono avvenuti il 24 gennaio scorso, appena tre giorni dopo l’entrata in vigore della legge 1/2011 che ha reintrodotto il reato penale per coloro che sversano o trasportano rifiuti speciali e ingombranti senza l’autorizzazione. Reato già previsto dalla legge 172/2008, ma cessata, poi, dal 31 dicembre 2009, dal momento in cui è terminata l’emergenza rifiuti.
I due, di origine rumena, residenti in provincia di Caserta, sono stati sorpresi e bloccati in via Dante Alighieri a bordo di un motocarro, mentre trasportavano senza autorizzazione: scaldabagni, cappe di cucina, ferri da stiro, asciugacapelli, filtri e oli esausti di auto, bombole di gas vuote…

Granata: “Mi ricandiderò per un secondo mandato, per portare a compimento l’intero programma elettorale”.

A circa tre anni dall’insediamento del Primo cittadino di Calvizzano, lo abbiamo intervistato per fare il punto della situazione politico-amministrativa.Sindaco Granata, vuole tracciare un bilancio di questo abbondante scorcio di consiliatura?“I risultati sono tanti e positivi: non voglio fare l’elenco della spesa, ma stiamo portando avanti in tutti i settori, tutte le iniziative indicate nel nostro programma elettorale”.Vuole elencarle in linea di massima?“Partiamo dalle scelte urbanistiche: abbiamo approvato, a ottobre scorso, la nuova proposta di Puc che sta proseguendo nel suo iter e che, a dispetto di tutte le farneticazioni di alcuni consiglieri dell’opposizione, avrà sicuramente un esito positivo, poiché non esiste alcun tipo di problema. Perquanto riguarda il personale, fra pochi giorni riprenderà il cammino del concorso a vigile urbano, per il quale è previsto l’assunzione di una unità, anche se noi speriamo di riuscire, nei tre anni di durata della graduatoria, bilancio perm…