Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2018

Marano, sversamenti illeciti rifiuti e cattivo stato manutenzione siepi: fioccano le sanzioni

Negli ultimi giorni, gli uomini del Comando di Polizia Municipale di Corso Europa, coordinati dal Comandante, Cap. B.A.Costa e dal Sovraordinato, Ten. Col. L.De Simone, sono stati impegnati in pattugliamenti sul territorio, nelle prime ore del mattino, tesi ad individuare e sanzionare coloro che, ignorando completamente il calendario e le modalità di sversamento dei rifiuti solidi urbani, si rendono protagonisti di illeciti sversamenti di rifiuti indifferenziati in alcune zone della città. Gli interventi, in attesa del potenziamento del servizio di video sorveglianza, hanno reso possibile, solo nell’ultima settimana, individuare e sanzionare dieci cittadini ai sensi dell’ordinanza commissariale n. 17/2018. Sanzionate 15 persone per cattivo mantenimento dei propri fondi, con conseguente invasione di suolo pubblico con siepi, arbusti e/o rami. Si comunica inoltre il report dell’attività di controllo straordinaria svoltain orari notturni nei primi 6 mesi del 2018, con circa 500 veicoli fer…

Calvizzano, la storia del “biscottiere” Raffaele Gagliardi

Raccontata dal nipote Raffaele Gagliardi


Il 16 giugno è un anniversario che ha lasciato il segno nella mia vita. In quel giorno del 1960, mentre per le strade di Calvizzano si svolgeva la processione del Corpus Domini, sentii mia zia Amelia urlare di dolore: la raggiunsi e tra le sue braccia come un bambino mio nonno Raffaele si era addormentato nella pace dei giusti. Avevo 14 anni, vissuti interamente con lui, una palestra di vita: un uomo semplice ma integerrimo nei valori e rispettoso dei principi morali. Insegnamenti quotidiani che assorbivo avidamente. Una figura imponente, di bell’aspetto: quando usciva vestiva con la giacca, e, nei periodi estivi, la indossava alla “cosacca”, cioè appoggiata sulla spalla e non mancava mai il fazzoletto di lino nel taschino. Poiché aveva avuto un infarto, gli era stato vietato di recarsi al biscottificio, per cui traspariva evidente la sua insofferenza di restare a casa, insomma gli mancava la creatura della sua vita, l’odore delle pastette e dei …

Basket, gli X5 ci riprovano: calvizzanesi alle final four per il secondo anno consecutivo. Il presidente Migliaccio: “questa volta non possiamo fallire”

A fare la differenza dovrà essere il calore del nostro Palazzetto. Appena  verranno ufficializzate date e orari ve ne daremo contezza   
La speranza di ogni sportivo? Una seconda possibilità. Quella che la prossima settimana potranno giocarsi i ragazzi dell'X5 Calvizzano Basket. I gialloneri del presidente Giammarco Migliaccio infatti, mercoledì sera hanno centrato la qualificazione alle final four della Coppa Campania UISP per il secondo anno consecutivo e potranno giocarsi la propria rivincita ancora una volta al PalaRaffaella, dopo aver perso al supplementare la finale casalinga dell'anno scorso. Nella gara di ritorno dei quarti di finale, i Calvizzanesi si sono imposti con il punteggio di 65-43 sul Vivi Basket, dopo aver vinto anche la gara d'andata una settimana prima a Soccavo. “Siamo veramente felici di tornare a giocare le final four, avendo per altro nuovamente l'onore di organizzarle nel nostro campo di casa (Palaraffaella di Calvizzano, ndr) e per questa poss…

Calvizzano, agli anziani non piace il soggiorno climatico: preferiscono il mare alle terme

Anche quest’anno il soggiorno estivo anziani si farà e si svolgerà, come sempre, nel mese di settembre, ma con una variazione molto significativa: la location non sarà più il solito villaggio marino, ma uno stabilimento termale dove gli over 65 potranno ritemprarsi con fanghi, massaggi e acque termali. Ma ai vecchietti non piace l’alternativa delle terme: vogliono prendere il sole sdraiati sulla spiaggia, insomma divertirsi come è successo negli anni addietro e il mare, fanno sapere attraverso il nostro portale, è il posto ideale per ristorare corpo e spirito. Giriamo la domanda ai Commissari straordinari con la speranza che possano accontentare i numerosi anziani calvizzanesi che aspettano questo momento come “la manna dal cielo”. I costi previsti ammontano a 30 mila euro, di cui5mila a carico del bilancio comunale e 25 mila euro a carico degli anziani che comparteciperanno con quote variabili dal 36 per cento al 100 per cento, in base al reddito Isee. L’anno scorso i costi ammontaron…

Calvizzano, tariffe idriche identiche al 2017: tra le più basse del comprensorio. Potrebbero ancora diminuire

Tariffa agevolata (per consumi da 0 a 30 metri cubi, cioè 30mila litri): 0,40 euro a metro cubo.
Tariffa base (da 31 a 90 metri cubi, ovvero 90mila litri): 0,68 euro a metro cubo.
Prima eccedenza (da 91 a 150 metri cubi): 0,79 euro a metro cubo. 
Seconda eccedenza (da 151 a 210 metri cubi: 0,82 euro a metro cubo).
Terza eccedenza (oltre 211 metri cubi): 0,86 euro a metro cubo. Resta la quota fissa di 15,40 euro annui a utenza che viene ripartita trimestralmente ed è mediamente pari a 3,80 euro .

Utenze agricole e commerciali: quota unica di 1,62 euro a metro cubo. Tariffe del servizio fognatura: quota unica sia per le utenze domestiche che commerciali (sono escluse le utenze agricole): 0,10 euro a metro cubo. Depurazione: tariffa unica pari a 0,3449 euro a metro cubo.
Tutti gli importi sono da intendersi iva esclusa al 10 per cento.
Tariffe acqua a Marano
Utenze domestiche
Tariffa agevolata: 0,7965 euro a metro cubo; tariffa base: 1,2480 euro/metro cubo; tariffa prima fascia eccedenza: 2,3370…

Villaricca-Calvizzano-Mugnano, oratorio estivo anche alla parrocchia Santa Rita

E’ il primo anno che il vulcanico don Giovanni Tammaro (grande barzellettiere) parroco della chiesa Santa Rita (recentemente ristrutturata) organizza l’oratorio estivo, ma assicura che sarà il primo di una unga serie e che andrà ad ampliarsi di anno in anno. Dal 25 giugno al 7 luglio una cinquantina di ragazzi, seguiti da circa trenta animatori, trascorreranno due settimane all’insegna del divertimento, dello sport, della creatività, dei valori religiosi e della socializzazione. La parrocchia di Santa Rita, sita in via Dante Alighieri, abbraccia i territori periferici di Calvizzano (zona Palmentata), Mugnano e Villaricca. Anche don Giovanni, come don Ciro, è un parroco giovane molto seguito e apprezzato dalla comunità di fedeli.


Calvizzano: personaggi del passato dimenticati, rivisitati da Zapparella nel suo libro di prossima uscita

“Il bambino con le ginocchia sbucciate”, il primo libro del poeta Giorgio Zapparella, salvo ulteriori incidenti di percorso, dovrebbe andare in stampa entro la fine di quest’anno. Chi ha letto le bozze assicura che è molto bello
Prima di iniziare la mia descrizione su alcuni personaggi tipici del passato che hanno caratterizzato la mia giovinezza e stimolato la mia fantasia, bisogna fare una premessa: quando queste persone erano in vita, frequentavo la quinta elementare, pertanto ho dei ricordi sbiaditi che ho cercato di schiarirli, ascoltando storie di persone più grandi di me che li hanno conosciuti. Devo ammettere che quando ho deciso di scrivere il racconto "Il bambino con le ginocchia sbucciate", mai avrei pensato di trovare nella mia Calvizzano tanti personaggi degni di ATTENZIONE. E’ come se fossi entrato in un mercato paesano per comprare bigiotteria e fossi uscito con dei diamanti, finiti per caso su una bancarella. Il romanzo è ambientato in una  Calvizzano di circa …

Calvizzano, ex consiglieri comunali: saranno incandidabili?

Quando un Consiglio comunale viene sciolto per infiltrazioni o condizionamento di tipo mafioso, il Ministro dell’Interno trasmette il provvedimento di scioglimento al Tribunalecompetente (nel caso di  Calvizzano quello di Napoli Nord con sede ad Aversa)  per l' avvio della procedura prevista dal comma 11 art. 143 testo unico enti locali, finalizzata all’applicazione della misura interdittiva dell’incandidabilità alle elezioni regionali, provinciali, comunali e circoscrizionali, limitatamente al primo turno elettorale successivo allo scioglimento, per amministratori e consiglieri ritenuti responsabili delle condotte che avrebbero causato lo scioglimento. Dovranno dunque presentarsi il 19 luglio prossimo dinanzi al Tribunale Napoli Nord (sezione civile) gli ex consiglieri comunali (di maggioranza e opposizione) eletti nell’ultima consiliatura per presentare le rispettive memorie difensive. Tra questi non figurano l’ex consigliere di minoranza Angela De Vito egli ex consiglieri di ma…

Calvizzano, via San Pietro: il Comitato protesta e il Comune provvede alla pulizia delle siepi

Allo sfoltimento  hanno provveduto i lavoratori socialmente utili: ma non toccava ai proprietari dei terreni intervenire?
La crescita a dismisura delle piante selvatiche che hanno invaso via San Pietro, restringendo la carreggiata, avrebbero indotto i rappresentati del Comitato San Pietro alla protesta. E’ stato chiesto l’intervento del Comune per eliminare la situazione di pericolo e garantire maggiore decoro alla zona da anni abbandonata. Allo sfoltimento delle siepi hanno però provveduto i lavoratori socialmente utili. Eppure esiste un’ordinanza che obbliga i proprietari di terreni affacciati sulle strade comunali di provvedere allo sfrondamento delle siepi, al diserbo delle aree incolte e al taglio dei rami delle piante che spingono oltre il confine stradale. I vigili urbani infatti stavano cercando di individuare i proprietari delle particelle dei terreni di via San Pietro e di sanzionarli per il mancato rispetto dell’ordinanza sindacale del 2013, così come hanno fatto per i propr…

Calvizzano, ma allora esiste ancora il comitato San Pietro? Pensavamo fosse scomparso…

Il Comitato San Pietro non si vedeva e non si sentiva più. Pensavamo fosse scomparso, invece apprendiamo che esiste ancora. Nacque tra fine 2012  inizio 2013: i cittadini della zona San Pietro, stanchi delle solite promesse fatte negli anni addietro da politici senza scrupoli che pensavano solo a rastrellare voti, decisero di costituire un comitato di quartiere il cui scopo era unicamente quello di sensibilizzare il Commissario straordinario dell’epoca, ma soprattutto di essere una spina nel fianco di chi avrebbe in seguito amministrato Calvizzano, affinché  si prendessero in seria considerazione gli atavici problemi della zona. All’epoca il presidente del comitato era l’avvocato civilista Carmela Di Maro, Gaetano Bianco era il vice presidente, Antonio Grieco il segretario e Vincenzo Di Maro il tesoriere. Nel comitato direttivo c’erano anche 9 referenti di zona: Carmela Di Maro, Paolo Chianese, Biagio Fioretto, Giovanni Grasso, Bruno Longobardi, Domenico Longobardi, Giuseppe Lamitella…

Marano, beni confiscati alla camorra destinati all' emergenza abitativa

(foto Calvizzanoweb)

Stefania Fanelli, coordinatrice Sinistra Italiana: “oggi per la parte più debole e fragile  della città  abbiamo davvero scritto una bella pagina, alla fine la lotta paga. Ringrazio sia l’ing. Di Pace che la dottoressa Mucerino per la loro grande disponibilità al dialogo”
Dopo l'incontro del 29 maggio con la commissione straordinaria, inerente le politiche abitative, oggi abbiamo nuovamente incontrato il dirigente al patrimonio Ing. Pasquale Di Pace e la dott.ssa Elena Mucerino. Le nostre proposte per destinare i beni sequestrati per abusivismo edilizio e quelli confiscati alla criminalità organizzata all'emergenza abitativa sono state concretamente accolte. In data 29 maggio già il prefetto Di Menna aveva espresso parere positivo alla nostra richiesta di indirizzo politico.
Oggi ci è stato comunicato che l'agenzia dei beni confiscati il 3 luglio consegnerà circa 25 appartamenti e ville al Comune di Marano con destinazione specifica ad emergenza abitativ…

Calvizzano: serbatoio idrico pronto per l’uso da due anni e mezzo, ma è ancora tutto inspiegabilmente in stand by

La predisposizione del bando di gara per la gestione della vasca piezometrica era uno degli obiettivi che avrebbe dovuto raggiungere l’ex consigliere comunale Vincenzo Trinchillo, nominato assessore  agli inizi di gennaio 2017  
Il certificato di ultimazione dei lavori di realizzazione della rete idrica comunale (quarto lotto funzionale) e del serbatoio di accumulo di via Benedetto Croce (ai confini con Marano) è datato 21 novembre 2015, mentre quello attestante il collaudo è del 10 dicembre 2015: a distanza di oltre due anni e mezzo è inspiegabilmente ancora tutto fermo. Eppure a gennaio 2017 sembrava essere arrivata la sterzata giusta per recuperare il tempo perduto: l’ex sindaco Salatiello assegnò deleghe ed obiettivi, tra i quali anche quello di predisporre il bando di gara per la gestione della vasca piezometrica, realizzata nel punto più alto della città. Cosa buona e giusta, ma soprattutto doverosa, poiché la messa in funzione della struttura idrica, oltre a funzionare da comple…