Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2010

Campetti playground, in arrivo il finanziamento regionale

I campetti playground, vale a dire una sorta di parco giochi all’aperto, si apprestano a diventare realtà, poiché saranno realizzati nel giro di pochi mesi. Praticamente il tempo sia di sbrigare le pratiche burocratico-amministrative sia per costruirli materialmente. L’assessore allo Sport e alla cultura, Pasquale Napolano, non si è fatto sfuggire quest’altra opportunità prevista nell’ambito dei fondi europei POR-FESR 2007-2013, dedicati allo sport ed elargiti perfavorire l’aggregazione dei giovani e delle categorie più deboli della società. Sono stati chiesti e ottenuti 30mila euro che il comune integrerà con ulteriori 18mila euro. Il parco giochi sorgerà nella villetta Galiero, precisamente nello spazio attiguo al parcheggio.“Con questo ulteriore finanziamento, dopo quelli del Parco Progetti, fatto arrivare nelle casse comunali – afferma l’assessore allo Sport e alla Cultura, Pasquale Napolano – ho dimostrato che produco fatti e non chiacchiere. Anche il volontariato civile e il mer…

D’Errico lascia l’esecutivo del Pd : “troppi condizionamenti sul direttivo”

Giuseppe D’Errico va via dall’esecutivo del Pd: alcuni giorni fa, infatti, ha provveduto a consegnare le sue dimissioni (irrevocabili) nelle mani della segretaria della sezione locale del Partito democratico, Annalisa Ciaramella. Dimissioni di peso che hanno avuto un certo effetto, poiché D’Errico, anche se è iscritto da poco tempo al partito di Bersani, oltre a essere ideatore e gestore del sito calvizzanonline.org, era una delle poche voci critiche all’interno della sezione, ma soprattutto un pensatore libero, non appiattito sulle posizioni del sindaco. La decisione di D’Errico, arrivata come un fulmine a ciel sereno, nelle stanze della sezione di Corso Mirabelli, pare sia scaturita in seguito al diniego da parte del direttivo alla sua proposta di chiedere all’amministrazione l’indizione di una conferenza pubblica riguardante il Puc, che sarebbe servita a fare chiarezza, dopo le tante polemiche e congetture negative di questi giorni, sulla proposta del nuovo strumento urbanistico, v…

Novità sul fronte del personale

Saranno 7 i lavoratori socialmente utili che verranno stabilizzati entro il 31 dicembre 2010. Si tratta di una stabilizzazione a tempo determinato (per tre anni) e part-time (24 ore settimanali).“Il nostro Ente – afferma l’assessore alle Finanze e al Personale, Antonio Ferrillo – non subirà alcun aggravio economico, poiché i lavoratori, per questi tre anni, saranno a carico della Regione che provvederà a versare nelle casse del Comune 20 mila euro all’anno per ogni assunto” .Cosa succederà dopo i tre anni?“Se il nostro bilancio lo consentirà (questo lo verificheremo in sede di compilazione del documento contabile che verrà stilato tra tre anni) passeranno di ruolo: in pratica diventeranno dipendenti comunali a tempo indeterminato a tutti gli effetti. Più cospicua sarà la nostra capacità di spesa, più alto saràil numero di assunti”.Qual è la convenienza per il lavoratore, visto che si tratta di assunzioni con contratto part time, che comportano condizioni economiche penalizzanti per i …

Le attività dell’ Istituto Polo attirano l’attenzione della Curia

L’Istituto comprensivo Polo continua a far parlare di sé, in positivo chiaramente. Questa volta la dirigente scolastica Armida Scarpa ha ricevuto i complimenti direttamente dalla Curia arcivescovile di Napoli, per le molteplici iniziative messe in campo in questi quattro anni di sua gestione. Attività elaborate unicamente per diffondere tra gli alunni i valori morali, civili, sociali e religiosi. Ecco perché Scarpa è stata invitata (l’unica dirigente delle scuole del comprensorio giuglianese) in Curia, direttamente dalla segreteria dell’arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe, per ricevere attestati di stima, ma anche per sviluppare un programma di collaborazione, che vedrà, in futuro, la scuola calvizzanese, sempre più impegnata a divulgare tematiche, in sintonia con l’ultima lettera pastorale del cardinale Sepe. “Preside – le hanno detto in Curia– ci siamo informati sul suo modo di concepire l’istruzione e abbiamo notato diverse affinità con le questioni essenziali della Dottrina soci…

Pro Loco e Rinascita calvizzanese insieme nella stessa sede

Rinascita calvizzanese, la onlus di giovani, presieduta da Biagio Sequino, ha una nuova sede, ubicata in Corso Mirabelli, 30. E’ stata inaugurata domenica 19 dicembre, alla presenza di un folto gruppo di giovani iscritti sia al Movimento calvizzanese sia alla Pro Loco cittadina. Le due istituzioni locali, infatti, condividono iscritti e sede.La nuova Pro Loco, nata a ottobre del 2009, ma attiva da gennaio 2010, è presieduta dal ventiduenne studente universitario Francesco Ferrillo che ha provveduto subito a iscrivere l’associazione calvizzanese nell’albo nazionale delle ProLoco. Si propone lo scopo di promuovere e valorizzare il territorio, le sue risorse ambientali e culturali, attraverso l’organizzazione di convegni e iniziative pubbliche. “Stiamo preparando – afferma Ferrillo – le prime manifestazioni e contiamo di metterle in campo per l’anno nuovo. Chiaramente busseremo anche alle porte dell’amministrazione, per iniziare un rapporto di collaborazione, visto che perseguiamo alcune…

Viale della Resistenza, la rotonda si farà parola di assessore

Il 2011, salvo complicazioni, dovrebbe essere l’anno buono per l’inizio dei fatidici lavori di riqualificazione (già programmati da qualche anno) di viale della Resistenza, la strada cha da Marano conduce a Qualiano. A breve, il professionista incaricato dovrebbe consegnare al Comune il progetto esecutivo, dopodichè si partirà subito con la gara d’appalto, potendo contare su circa 200mila euro, stanziati dall’amministrazione per l’intera opera. Grazie all’interessamento dell’assessore ai Lavori pubblici, Luciano Borrelli, sarà realizzata anche una rotatoria, all’altezza dell’ incrocio tra via Sandro Pertini e via San Pietro. La rotonda è un’opera fondamentale da quelle parti, data la pericolosità dell’incrocio in questione; pericolosità, tra l’altro, che fu evidenziata proprio dall’assessore Borrelli, il 10 ottobre 2006 (all’epoca sedeva nei banchi dell’opposizione e il sindaco era Pirozzi), in una missiva, recante anche la firma dell’attuale sindaco Granata e del consigliere Michele …

Ambrogio Ferrillo, consigliere del consorzio cimiteriale per spirito di servizio e di squadra

Cambio della guardia per i due componenti di Calvizzano che siedono nel consiglio di amministrazione del consorzio cimiteriale Mugnano-Calvizzano (gli altri tre, compreso il presidente, sono di Mugnano). Al posto dei dimissionari Lorenzo Grasso, maresciallo dei carabinieri in pensione, subentra Ambrogio Ferrillo, tecnico radiologo all’ospedale Fatebenefratelli di via Manzoni, nonché organizzatore di eventi, grande sponsor elettorale della Lista Granata. L’altro dimissionario, invece, Claudio Clausi, non è stato ancora rimpiazzato e non sarà facile trovargli un sostituto, poiché i consiglieri dei consorzi cimiteriali, in base all’ultimo decreto Brunetta sulle pubbliche amministrazioni, non percepiranno più un euro, a differenza dei loro predecessori che, nel caso specifico del consorzio cimiteriale Mugnano-Calvizzano, percepivano una indennità mensile netta di poco superiore ai 700 euro.“Non importa – afferma Ambrogio Ferrillo – l’ho fatto per puro spirito di collaborazione. A volte le…

All’ ex sindaco Salatiello non piace il Puc targato Granata

Grazie a un incontro fortuito con l’ex sindaco Salatiello siamo riusciti a scambiare qualche battuta con lui sull’attuale scenario politico amministrativo. Presidente Salatiello, stando ai fatti Granata vive il momento politico più favorevole , da quando è stato eletto sindaco. E’ d’accordo?“Sicuramente. Abbiamo una maggioranza solida e siamo una buona squadra: bisogna solo rimboccarsi le maniche e lavorare sodo, per realizzare quanto più possibile il programma elettorale”.Dopo l’ingresso ormai certo di quattro componenti dell’opposizione, la maggioranza potrebbe ancora infoltirsi, poiché potrebbe esserci il ritorno alla base di alcuni transfughi di Calvizzano Futura… “Premesso che Calvizzano futura non esiste più e, a mio avviso, hanno fatto bene i singoli componenti a rendersi indipendenti ognuno per conto proprio, mi opporrò con tutte le mie forze a un loro reintegro in maggioranza, a meno che non facciano il mea culpa e ammettano pubblicamente i loro errori, vale a dire di aver in…

Scimia: “resto all’opposizione”

Forse non è stata tanto la fuoriuscita dell’ex sindaco Antonio Mauriello a far rimanere di stucco i restanti componenti del movimento politico Calvizzano futura, ma quella di Giusepe Scimia, stimato medico aversano, con studio a Calvizzano da diversi anni, ex assessore all’Ambiente nella penultima giunta Granata, ma soprattutto un autentico signore dai modi gentili e garbati . “Scimia – dicono quelli di Calvizzano futura – è stato, fin dall’inizio, uno dei più convinti assertori della formazione di un nostro gruppo autonomo dalla maggioranza. Ha lavorato tantissimo percontribuire a stilare l’elenco delle nostre richieste politico-programmatiche da portare sul tavolo amministrativo e, poi, ha firmato con convinzione tutti i manifesti fatti affiggere in città”.“Intanto, chiarisce Scimia, io e Mauriello non abbiamo costituito alcun gruppo consiliare: ognuno, autonomamente, prenderà le decisioni che più riterrà opportuno. Comunque resto vicino a Calvizzano futura e continuerò a sostenere …

Calvizzano futura perde pezzi e Granata si rafforza

Calvizzano futura, il movimento politico composto da fuoriusciti dalla maggioranza, perde due pezzi: l’ex vicesindaco Antonio Mauriello e l’ex assessore all’Ambiente, Giuseppe Scimia, hanno protocollato due lettere al Comune, ognuno per conto proprio, dichiarandosi indipendenti dal gruppo che hanno contribuito a fondare. Dopo il ripensamento di Francesco Agliata, dunque, che, prima dell’estate, ha lasciato pure lui Calvizzano futura per rientrare nei ranghi della maggioranza ed essere premiato dal sindaco che gli ha conferito il ruolo di assessore, altri due ex amministratori fanno marcia indietro. Resteranno comunque all’opposizione o andranno pure loro a infoltire le fila della maggioranza? Per ora, pare abbiano deciso di restare nel limbo amministrativo, ma sono in molti a giurare che, prima o poi, ritorneranno alla corte di Granata. In Calvizzano futura, dai sei originari, restano in tre: Cavallo, D’Ambra e Sequino.Ora Granata, grazie all’apporto dei “traditori del mandato elettor…

Da uno schieramento all’altro come se nulla fosse: i cambi di casacca dei consiglieri di opposizione

Manca solo l’atto ufficiale che sancisca il passaggio definitivo in maggioranza di Gianluca Ferrillo, Salvatore De Rosa (entrambi del Pdl), Antonio Gala (Futuro e libertà), Roberto Vellecco (non si è mai capito a quale partito appartiene), anche se già da un po’ di tempo, si comportano, politicamente, come se fossero seduti in quei banchi. Insomma, il ribaltone si è consumato. Il mandato popolare, che ha i visto i 4 transfughi relegati all’opposizione, è stato tradito. Ora Granata, grazie al loro apporto, può dormire sonni tranquilli per tutta la consiliatura, a meno che Salatiello e il suo gruppo (Cristofaro Agliata e Antonio Martiello) non gli riservino qualche colpo mancino e decidano di staccare definitivamente la spina. Con il passaggio dei cinque di Calvizzano futura (Mauriello, Cavallo, Scimia, D’Ambra, Sequino) nelle fila della minoranza, più i tre (Migliaccio, ex sindaco Pirozzi, Di Marino) rimasti sempre fedeli al ruolo di oppositori, Granata può contare su una maggioranza s…

Al convegno sull’ambiente mancava l’assessore al ramo

“Rifiutiamo il futuro in discarica” è stato il tema dell’importante convegno, organizzato dal Pd calvizzanese, tenutosi nell’aula consiliare, martedì 30 novembre. Sono intervenuti il sindaco di Calvizzano, Giuseppe Granata, il consigliere regionale del partito democratico, Raffaele Topo, Salvatore Napolano, responsabile della sezione qualianese di Lega ambiente ed iscritto al Pd, la giornalista di Radio CRC, Iolanda Stella Corradino, la dottoressa Susanna Frantina del comitato antidiscarica di Chiaiano. Ha presentato e moderato l’incontro la segretaria della sezione calvizzanese del Pd, Annalisa Ciaramella. Come mai non era presente l’assessore all’Ambiente del Comune di Calvizzano, Antonio Di Rosa?Non è stato interpellato o ha declinato l’invito? Non è stato invitato unicamente perché si trattava di un di un convegno organizzato dal PD e l’assessore non è un tesserato del partito di Bersani? Al di là delle domande che è giusto porsi e che darebbero luogo a una serie di interpretazion…

Le nostre denunce? A volte servono…

Com' era...


Com' è...
Le nostre denunce? A volte servono…Non siamo, dunque, solo degli “strampalati mestatori” come vorrebbe farci passare il sindaco, ma anche qualcuno del suo entourage. A volte serve anche il nostro blog, specialmente se, dopo una nostra denuncia, l’amministrazione si dà da fare per rimuovere, nel caso specifico, una grave situazione di pericolo.La settimana scorsa, infatti, documentammo fotograficamente sia l’ostruzione di uno dei due tubi che hanno la funzione di convogliare le acque piovane provenienti dal Vallone Fossa del Carmine sia il rischio di chiusura dell’altro adduttore, per la presenza di detriti ingombranti nelle sue vicinanze. Insomma, l’occlusione dei tubi, avrebbe potuto causare, dato le forti e abbondanti piogge di questi giorni, di nuovo l’esondazione dell’alveo naturale, come è accaduto l’anno scorso di questi tempi, con gravi consegue…

Città pulita grazie all’impresa locale LRS

Gli amministratori passano, ma le ditte che vincono gli appalti, a meno di grandi inadempienze, restano.Meno male che a Calvizzano l’appalto per la raccolta dell’immondizia e dello spazzamento delle strade, l’ha sempre vinto l’LRS dell’imprenditore Sergio Liccardo, poiché ha dimostrato di lavorare bene e con coscienza. In tutte le emergenze rifiuti che si sono verificate negli ultimi anni, sia quando governava Pirozzi sia oggi con Granata, Calvizzano non è mai andato in sofferenza. Le strade, infatti, a differenza di Napoli e tantissimi paesi della provincia, non sono mai state invase da cumuli d’immondizia. Ora tocca all’amministrazione fare la sua parte. Occorre mettere in campo una capillare campagna di informazione e di sensibilizzazione, poiché la raccolta differenziata sta rallentando (la percentuale di raccolta è diminuita di circa 5 punti rispetto al picco massimo del 27%). Inoltre, c’è un’alta percentuale di cittadini incivili che continuano a gettare i sacchetti negli apposi…