Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2014

Al Distretto sanitario di Marano dermatologia di eccellenza

L’ambulatorio, aperto a tutti gli utenti d’Italia, è dotato di un’apparecchiatura all’avanguardia per la videodermatoscopia,  un esame diagnostico fondamentale per la prevenzione del melanoma
Un’apparecchiatura  di ultima generazione per la videodermatoscopia  è in dotazione, da circa 8 mesi, al Distretto sanitario maranese di via Falcone.  Una strumentazione all’avanguardia, forse  l’unica in tutte le Asl di Napoli e Provincia. Serve per la mappatura dei nei, in particolare di quelli atipici e irregolari: consente al dermatologo di formulare la diagnosi precoce del melanoma, un tumore della pelle tra i più devastanti, per il quale la sopravvivenza, in caso di diagnosi tardiva, è molto bassa. L’apparecchio è stato voluto fortemente dal dottor Antonino Trischitta, dermatologo presso il distretto sanitario 38 di Marano, nonché coordinatore della branca dermatologica di tutta l’Asl Napoli 2 Nord, alla quale afferisce la struttura sanitaria maranese, diretta temporaneamente dal dottor  Vi…

Il decesso di Pasquale Di Maria e di Cristofaro Agliata, due gravi perdite per la città

A distanza di pochi giorni, la città ha perso due persone stupende sia dal punto di vista umano che professionale. Tutti e due sono stati stroncati da un arresto cardiaco: Di Maria a 56 anni, Agliata a 55 anni. Erano entrambi affezionati lettori del nostro blog: a maggior ragione, dunque, non potevamo esimerci dal pubblicare queste poche righe per onorare meglio la loro memoria. Pasquale Di Maria, imprenditore operante nel settore delle costruzioni stradali ed edili, era soprannominato il “gentiluomo”, per i suoi modi sempre garbati e la sua maniera di vestire sempre elegante. Era un imprenditore geniale, ma anche solidale, sempre disponibile, a detta di coloro che l’hanno conosciuto, a tendere una mano a chi ne aveva bisogno. Ecco perché al suo capezzale si sono recati, per rendergli l’ultimo saluto, diverse centinaia di persone, provenienti da tutta Napoli e provincia. Di Maria, oltre a essere un professionista, era soprattutto un valido artista che utilizzava i ritagli di tempo lib…

APPUNTAMENTO LETTERARIO NELL’AULA CONSILIARE

“VivereMorireRinascere”, terza opera dello scrittore calvizzanese Raffaele Sivolella

Battaglia rimandata?

Mollo, almeno per il momento, ma solo per problemi di salute.Ho bisogno di un periodo sabbatico per ritornare in forma, in modo da potermi difendere più energicamente dagli attacchi che stanno preparando tutti coloro che considerano il mio modo di fare informazione un danno per il paese. Forse qualcuno non ha ancora capito che amo questa città e cerco di mettere a disposizione le mie conoscenze, rimettendoci soldi e tempo, per migliorarla e migliorarmi. Hanno mollato tutti: i rappresentanti locali del Movimento 5 Stelle, che in campagna elettorale delle scorse amministrative volevano spaccare il mondo, si sono liquefatti; i giovani che hanno aderito al progetto Morra non si vedono e non si sentono più; i rappresentanti di “Rinascita calvizzanese”, il Movimento nato per cambiare registro politico-amministrativo in città, stanno ancora cercando di riorganizzarsi; l’ex sindaco Pirozzi, che è stato votato da ben 2.700 cittadini, per cuiavrebbe il dovere civico e morale di rappresentarli i…

Il sindaco vorrebbe rimuovere la preside “scomoda”

Nel video sotto riportato, Il Primo cittadino, Giuseppe Salatiello, spiega le sue ragioni in Consiglio comunale 



I due consiglieri di minoranza, Angela De Vito e Biagio Sequino, invece, si schierano in difesa della dirigente scolastica dell’Istituto Polo, Armida Scarpa.

Legge 328, tante cose buone ma anche clientele e sprechi

“Per quanto concerne l’Ambito dei Servizi sociali, ho voluto che non lavorassero le cooperative mugnanesi e su questo sono stato denunciato. Ma me ne strafrego”. Queste le testuali parole pronunciate da Salatiello nel corso di una manifestazione, tenutasi nell’aula consiliare. Espressioni pungenti dalla quali si evincerebbe la sua palese ostilità verso l’Ambito 16 (oltre al Comune di Calvizzano, comprende quelli di Mugnano, di Qualiano, di Villaricca e di Melito) dove, secondo lui, le clientele e gli sprechi la farebbero da padroni. Non sarebbe da escludere, secondo i rumors, anche il probabile dominio di un’attenta regia di alcuni politici molto noti in zona che si sarebbero serviti anche delle cooperative (affidatarie dei servizi di assistenza ai disabili, agli anziani e ai minori), autentici serbatoi di voti, per far decollare la loro carriera? Sulla stessa lunghezza d’onda del sindaco è sintonizzato l’assessore ai Servizi sociali Cristofaro Agliata “In queste cooperative – aggiunge…

Assegnata all’assessore Di Rosa la delega di vicesindaco

Antonio Di Rosa, 63 anni ad aprile, è il vicesindaco del Comune di Calvizzano. Tale carica, scoperta da 9 mesi, gli è stata affidata in questi giorni dal sindaco Salatiello. Di Rosa riveste anche il ruolo di assessore alla Tutela ambientale, alla Gestione dei rifiuti, alla Raccolta differenziata, alla Manutenzione del Verde ed è referente per la riqualificazione urbana della zona al confine con Villaricca che comprende via Dante Alighieri, via Mazzini, via Petrarca e traverse.I papabili alla carica di vicesindaco erano gli assessori Maria Luisa Ferrigno (la lady preferenza calvizzanese), Cristofaro Agliata e lo stesso Di Rosa: il sindaco, però, ha preferito quest’ultimo, perché è stato tra i primi a riporgli la fiducia, abbandonando anzitempo l’ex sindaco Granata. Di Rosa, autentico recordman di voti, èconsigliere comunale dal 1997: una sola volta si è seduto nei banchi dell’opposizione, poi è sempre stato in maggioranza, rivestendo quasi sempre il ruolo di assessore e, in una delle g…