Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2011

Caditoie tutte occluse, manutenzione assente

La nostra video-denuncia sull’impraticabilità dei marciapiedi di alcune strade principali della città ha funzionato. A distanza di alcuni giorni, dall’uscita dell’articolo sul blog, infatti, sono state sradicate le erbacce che ostacolavano il passaggio dei pedoni e puliti i marciapiedi sia di viale della Resistenza sia di via Sandro Pertini. Restano ancora impraticabili, però, i marciapiedi di via Peep e quelli di via Aldo Moro (il tratto confinante con Marano).
Veniamo alle dolenti note delle caditoie: la maggior parte sono tutte intasate fino all’orlo di detriti di ogni genere. Andrebbero, quindi, pulite nel più breve tempo possibile, in particolar modo quelle di via Aldo Moro e quelle di via Peep, per evitare, in caso di forti piogge, l’allagamento delle strade. Accade spesso che le acque piovane, provenienti a forte velocità dalla collina di Marano, scendendo a valle senza essere drenate (a causa delle caditoie otturate), lungo il loro percorso creino degli autentici laghi che i…

Due parchi urbani in costruzione a pochi passi dalla nostra città

Nel giro di qualche anno la nostra città sarà circondata da due parchi urbani, appartenenti, però, a due comuni viciniori, mentre da noi non se ne parla nemmeno: il nuovo strumento urbanistico, redatto dalla giunta Granata, infatti, non ne prevede neanche uno, nonostante il nostro territorio sia ricco di appezzamenti di terreno molto estesi, ancora non intaccati dall’abusivismo edilizio.
Il primo parco urbano extracittadino è ubicato in Corso Italia a Villaricca, adiacente alla nuova strada a scorrimento veloce che costeggia l’alveo Camaldoli. I lavori sono iniziati già da diversi mesi, ma stanno proseguendo a rilento, per consentire alla Soprintendenza ai Beni Archeologici di continuare gli scavi, visto che sono venuti alla luce reperti, risalenti, secondo gli studiosi, a 1800 anni avanti Cristo.
Il secondo parco urbano sorgerà tra via Baracca (lato Marano) e via Lazio, in un’area di 20mila metri quadrati. Nella prima metà di quest’area, quella ai confini con via Sconditi e il centro …

Una nostra proposta per facilitare l’accesso al futuro Parco urbano di Marano

Uno degli ingressi del nuovo Parco urbano maranese, che sorgerà tra via Baracca e via Lazio, è previsto di fronte a via Campania, una strada privata abbastanza larga, ubicata in territorio calvizzanese, che sbuca anche su via Ferruccio Parri, la strada che costeggia da un lato la cooperativa “Sole 75”e dall’altro l’area dove dovrà sorgere la nuova villa comunale. Allora perché il nostro Comune non si adopera, fin da adesso, a progettare il nuovo asse stradale via Pietro Nenni- via Parri- via Campania- via Baracca? Con questo nuovo collegamento stradale verrebbe facilitato l’accesso dei nostri cittadini al costruendo parco urbano, ma si contribuirebbe anche a decongestionare una buona parte del traffico cittadino. La cosa non è difficile da realizzare, poiché, attualmente, è già possibile raggiungere via Campania, dove, però, non è consentito il passaggio delle auto, in quanto la strada, essendo privata, è sbarrata da un grosso cancello elettrico.
Cosa bisognerebbe fare? Innanzitutto, i…

Nuova villa comunale, passata la variante urbanistica Ora si passa alla gara d'appalto, poi i lavori

L’iter burocratico per la costruzione della prima, vera, villa comunale va avanti a tutto spiano: la Provincia, l’ente che ha finanziato interamente l’opera stanziando la somma di 500mila euro, ha dato anche l’ok alla variante urbanistica, approvata l’anno scorso dal consiglio comunale di Calvizzano. Una variante necessaria per la scadenza del Piano di zona Peep (piano di edilizia economica popolare) a cui è assoggettata l’area dove sorgerà l’opera pubblica. L’iter della villa, o Centro polifunzionale sportivo come qualcuno preferisce chiamarlo, è stato abbastanza elaborato e ha richiesto, da parte del Comune, un lungo e certosino lavoro. Ricordiamo che, oltre alla variante urbanistica, si sono dovuti attendere i pareri del Genio civile, dell’Autorità di Bacino e del Dipartimento di prevenzione dell’Asl, inoltre è stata necessaria una zonizzazione acustica dell'area, che è stata prodotta e ha avuto esito positivo; infine è stata bandita una gara per l’aggiudicazione del progetto d…

Un nuovo vigile in arrivo

Procede a pieno ritmo il concorso per l’assunzione di un vigile urbano a tempo indeterminato: sono stati nominati i nuovi componenti della commissione esaminatrice, che hanno sostituito i due dimissionari. Si tratta della dottoressa Carmela Guerriero (segretario comunale ad Avella) e di Angela Errichiello, comandante della polizia municipale di Arzano. I due, insieme al comandante dei vigili urbani di Calvizzano, Vitantonio Marchesano (presidente della commissione), dovranno esaminare i circa 130 aspiranti, essendo pervenute 143 domande: circa 13 sono state, però, escluse per mancanza di requisiti richiesti. Non si conosce ancora la data della selezione o della eventuale preselezione: sarà comunicata entro il 10 di questo mese, come è scritto sul sito istituzionale del Comune.
“Il nostro Bilancio – afferma l’assessore alle Finanze e al Personale Antonio Ferrillo – al momento permette l’assunzione di una sola unità, ma noi speriamo che le casse lo consentano in modo da incrementare le…

Giuliano Arena, voce calda e melodiosa

Giulio Sansone, in arte Giuliano Arena, ha la melodia napoletana nel sangue: quando intona una canzone lo fa in maniera passionale e con un gorgheggio particolare, da trasmettere belle emozioni ai suoi fan e ai suoi ascoltatori. Non sconfina mai nella volgarità, anzi il suo repertorio è molto gradevole, fatto di canzoni semplici, i cui testi richiamano soprattutto i valori della lealtà, dell’amicizia e dell’amore. Giuliano, che ha 53 anni, sposato, due figli, vive di commercio (ha un negozio in via Sandro Pertini, specializzato in animali di uccelleria), ma spesso si reca nelle televisioni private a presentare i suoi brani, a matrimoni e feste di piazza a sfornare il suo ricco repertorio di canzoni partenopee. Ha uno modo tutto suo di cantare, anche se predilige le canzoni di Tommy Riccio e del compianto Mario Merola. Nel suo ultimo CD, infatti, sono inserite due canzoni di Tommy Riccio (Nu latitante e Libero) una di Mario Merola (Me song nammurat e te) e tredici brani inediti, scrit…

Tanti incivili ancora non praticano la differenziata

Queste immagini, scattate pochi giorni fa in via Aldo Moro e in via Pio La Torre, dimostrano che, nonostante il nostro comune abbia raggiunto lusinghieri risultati (62%) nel campo della differenziata, c’è ancora tanto da lavorare, sia sul piano della prevenzione (promuovendo una forte campagna educativa) sia sul fronte della repressione, cominciando a multare seriamente coloro che si ostinano ancora a non separare correttamente i materiali

Notizie flash

Campi da tennis e campo sportivo
A breve partiranno le gare per la gestione sia dei campi da tennis sia del campo sportivo. L’amministrazione, in questi giorni, ha dato gli indirizzi al responsabile della segreteria dell’ufficio Affari generali, Giacinto Trinchillo, il quale dovrà approntare i due capitolati e preparare il bando. Il criterio prescelto sarà quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa (anziché quello del massimo ribasso), che tiene conto di vari elementi, tra cui il prezzo, la qualità progettuale, il pregio tecnico, eccetera.
Campetti Playground
Per i campetti playground, vale a dire una sorta di parco giochi all’aperto, si aspetta solo che la Regione formuli l’atto ufficiale per il trasferimento al Comune dei fondi richiesti. Si tratta di un finanziamento di circa 30mila euro, previsti nell’ambito dei fondi europei Por-Fesr 2007-2013, dedicati allo sport ed elargiti per favorire l’aggregazione dei giovani e delle categorie svantaggiate. Trattandosi di un cofinanzia…

Calvizzano sulla ribalta nazionale: al via la prima edizione del concorso “LegAli al Festival”

Grazie alla felice intuizione della preside dell’Istituto comprensivo Polo di Calvizzano, Armida Scarpa, un autentico uragano di idee, la nostra città assurge alla ribalta nazionale in maniera positiva. E’ stata lei a inventare la prima edizione del concorso “LegAli al Festival, destinato a premiare i migliori video prodotti dalle scuole delle Regioni obiettivo convergenza (Campania, Puglia, Calabria, Sicilia, Basilicata)che hanno partecipato all’iniziativa “Le(g)ali al Sud: un progetto per la legalità in ogni scuola”.
Il concorso, finanziato con fondi europei (sono stati chiesti 45mila euro), è stato organizzato d’intesa con il settore Educazione alla Legalità dell’Ufficio Scolastico Regionale della Campania e in partneriato con Libera (associazione contro le mafie), Legambiente Campania, Videometrò News Network, Tele Club Italia e l’Associazione Marano Ragazzi Spot Festival. I tre migliori video saranno premiati durante il periodo di svolgimento (25-27 ottobre 2011) della quattordice…

“Uragano” Armida, autentico baluardo a difesa della cultura e della legalità

Armida Scarpa, 58 anni ben portati, single, è da circa quattro anni dirigente dell’istituto comprensivo Marco Polo. Al momento del suo insediamento non viene accolta bene: ci sono diverse incomprensioni con genitori, alunni e qualche docente. Viene definita con diversi epiteti: arrivista, strega, autoritaria, ma lei, forte del suo bagaglio di conoscenze, acquisito in tanti anni di lavoro sia come operatrice scolastica sia come ricercatrice, decide di andare avanti a tutto spiano per la sua strada, sapendo che è quella giusta. Ecco quanto dichiara, nel mese di ottobre del 2007, al giornale l’attesa: “Sono una persona normale, che vuole una scuola che funzioni. Nelle mie priorità c’è soprattutto l’interesse per gli alunni. Anche io ne ho sentito dire tanto sul mio conto: spero che col tempo si accorgeranno che, se ho rotto degli schematismi, l’ho fatto per il bene di tutti”.
Così si mette subito a lavoro per tradurre le sue idee in progetto e il primo anno scolastico sotto la sua dirigen…

Risveglio delle vocazioni: in 10 anni ordinati 11 sacerdoti tra cui due fratelli gemelli

L’ultimo dei calvizzanesi, in ordine di tempo, a essere ordinato sacerdote è stato don Lorenzo Pianese: la cerimonia si è svolta il 17 maggio scorso nella parrocchia di San Giacomo Apostolo maggiore, dove, il novello prete trentenne, ha celebrato la sua prima messa. Ma in quest’ultimi dieci anni nella nostra città, contrariamente a quanto accade nel mondo, c’è stato un risveglio delle vocazioni. Sono diventati sacerdoti i seguenti nostri compaesani: Rosario Moxedano, Giovanni Tammaro, Ciro e Giuseppe Tufo (fratelli gemelli), Pietro Napolano, Gennaro Capasso, Michele Ciccarelli, Manolo Onti, Francesco Cirino, Jonas Gianneo e Lorenzo Pianese. Due anni fa, Luisa Gala, un’altra nostra concittadina è diventata suora: dopo una lunga esperienza a fianco dei poveri, interrotta solo da un breve periodo, durante il quale si è dovuta curare da una malattia, ha deciso di indossare l’abito da monaca missionaria comboniana.
Ma Calvizzano annovera tra i suoi cittadini anche tantissimi diaconi e acco…

Niente sorteggio, sceglie la commissione elettorale gli scrutatori lottizzati

E’ vero che per fare lo scrutatore bisogna solo raccomandarsi a qualche politico? Stando a quanto accaduto giovedì 19 maggio presso l’ufficio elettorale del Comune di Calvizzano, dove si è tenuta la riunione della commissione elettorale per la nomina dei 32 scrutatori che saranno destinati alle 10 sezioni elettorali per i prossimi referendum, pare proprio di sì. La commissione, composta dal sindaco e dai consiglieri comunali Ivano Migliaccio, Franco Cavallo e Michele D’Ambra, ha perso un’altra occasione per dimostrare un’inversione di tendenza nel modo di far politica. Nessuna illegalità, per carità, poiché la legge ha lasciato alle Commissioni elettorali la possibilità di scegliere se ricorrere alla nomina diretta degli scrutatori oppure al sorteggio. Sorteggio che, tra l’altro, era stato proposto dal sindaco Granata, in qualità di presidente della Commissione, che è stato inascoltato, poiché gli altri tre hanno ritenuto opportuno utilizzare il meccanismo della designazione diretta.

Gravi disagi per la posta non recapitata

Il postino a Calvizzano non bussa neanche una volta e il cittadino si dispera. I sempre più frequenti mancati recapiti postali stanno creando grossi disagi all’utenza. Bollette, riviste, mandati di pagamento, avvisi giudiziari sempre più spesso non arrivano al destinatario, provocando grosse difficoltà. A più di qualche famiglia, l’Enel, ha minacciato di staccare la luce per morosità.
“Rimpiango il postino di una volta – afferma la signora Elisa di via Sandro Pertini – che cortese e puntuale ci portava la posta. Oggi le bollette arrivano dopo la loro scadenza e siamo costretti a pagare la mora, le riviste non mi arrivano più. Ho provato più volte a protestare sia all’ufficio di corso Mirabelli, sia al centro smistamento di viale della Resistenza, ma senza alcun risultato”.
Alla base della pesante disfunzione ci sarebbe la solita mancanza dei postini: da quando le Poste italiane sono diventate private, infatti, punterebbero solo al risparmio dei costi, il che si riflette sul cattivo anda…

Elezioni amministrative, Marano e Villaricca due comuni da seguire particolarmente

Lunedì pomeriggio, se non si andrà al ballottaggio, sapremo chi saranno i due nuovi Primi cittadini di Marano e Villaricca, altrimenti bisognerà aspettare altri quindici giorni. Si tratta di un evento importante anche per Calvizzano, poiché territorialmente è contigua alle due realtà interessate a questa tornata elettorale. Sono tante, infatti, le questioni del nostro territorio che richiedono soluzioni intercomunali: la criminalità organizzata, il traffico caotico, i trasporti, l’inquinamento dell’aria, il degrado dei centri storici, la inarrestabile riduzione delle zone agricole, le ricorrenti crisi idriche, il progressivo indebolimento dell’apparato produttivo e la conseguente disoccupazione, l’insoddisfacente livello delle strutture sanitarie, l’inesistente prevenzione contro le calamità naturali, tanto per citarne alcune più angoscianti. I nuovi sindaci di Marano e di Villaricca dovranno saper affrontare queste ataviche sfide, cercando, al di là dei colori politici, il dialogo e …

Istituto Polo, un anno ricco di successi

L’Istituto comprensivo Polo continua a mietere successi e chiude in bellezza l’anno scolastico.
I ragazzi della scuola elementare e media hanno partecipato alla kermesse intitolata “Un libro per amico”, organizzata dalla Pro Loco litorale dominio, che si è svolta il 12, il 13 ed il 14 maggio, nel parco archeologico naturalistico Liternum di lago Patria, riservata agli studenti delle scuole elementari, medie e superiori di 12 Comuni: Giugliano, Qualiano, Villaricca, Marano, Melito, Mugnano, Calvizzano, Quarto, Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida e Castelvolturno.
I nostri ragazzi della media hanno vinto uno dei due concorsi, quello intitolato “Un logo per il Parco”, per aver realizzato il logo più bello e che, adesso, sarà utilizzato per pubblicizzare il parco.
Martedì prossimo, inoltre, la media Polo ospiterà una scuola di Palermo, con la quale è gemellata sulle attività di legalità.
“Siamo contenti – ha dichiarato la preside Armida Scarpa – di ospitare studenti che vivono un realtà d…

Acqua all'arsenico anche dalle nostre parti

Arsenico negli acquedotti. La notizia, ripresa da un rapporto choc e tenuto segreto, riportata alcune settimane fa dal noto settimanale l’Espresso, è tra quelle che mettono i brividi. In un baleno si è diffusa la voce ed è cresciuto il panico tra gli abitanti di Villaricca e di Qualiano, ma anche dei calvizzanesi della frazione di San Pietro che confinano con le zone oggetto del rapporto, vale a dire Villaricca 2, dove ci sono ben due discariche ormai chiuse, e Qualiano.
E, poi, sotto le grandi distese di terre presenti da quelle parti, sarebbero sepolte migliaia di tonnellate di rifiuti tossici scaricati negli anni addietro dalle ditte del Nord. Agli inizi degli anni ’90, proprio a Villaricca, nei pressi di via Bologna, poco distante dal territorio maranese, furono scoperte diverse decine di bidoni tossici, i cui veleni accecarono un camionista che li stava scaricando.
Ritornando al rapporto denominato Sebiorec, nascosto da mesi nei cassetti, si tratta, come scrive l’Espresso, di uno …