Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2018

Calvizzano, tutte arrugginite le ringhiere della villa comunale inaugurata appena un anno fa. E’ costata due milioni di euro

La ruggine sulle ringhiere di recinzione della villa comunale di via Pietro Nenni apparve già pochi mesi dopo l’inaugurazione dell’importante opera pubblica (avvenuta il 5 giugno 2017), segno che i lavori di tinteggiatura non sarebbero stati eseguiti a regola d’arte. Siccome sugli interventi di natura edilizia può essere invocata la garanzia decennale, immaginiamo che il Comune abbia già interpellato la ditta vincitrice dell’appalto per l’eliminazione dei vizi. Per quanto concerne le cifre in gioco, adesso c’è la certezza che Villa Calvisia sia costata alla collettività due milioni di euro, poiché dal bilancio consuntivo 2017, approvato recentemente dai Commissari straordinari, si rileva che solo per i lavori sono stati spesi un milione 133mila euro, ai quali vanno aggiunti 850mila euro di costi per gli espropri. A nostro avviso, anche per una questione di trasparenza, sarebbe opportuno che venisse pubblicato all’albo pretorio online il piano economico finanziario dettagliato dell’ope…

Calvizzano, approvato il bilancio consuntivo 2017: sempre critica la situazione finanziaria del Comune. Ma ci sono buone prospettive di miglioramento

La commissione straordinaria ha approvato il bilancio consuntivo, l’importante documento contabile che ha una funzione rendicontativa: certifica le entrate e le spese effettivamente sostenute dalla gestione comunale dell’anno precedente all’approvazione. I Commissari straordinari, dunque, hanno solo dovuto prendere atto di una situazione economico-gestionale riferita alla precedente amministrazione. Le spese per il personale e gli interessi passivi (quelli pagati per aver contratto mutui) restano contenuti sotto le soglie previste e ciò rassicura sufficientemente, come scrive il revisore dei conti Danilo Lettera nella sua relazione di accompagnamento all’importante documento contabile, riguardo le prospettive future dell’amministrazione comunale.


Calvizzano, bilancio consuntivo 2017: va migliorata la capacità di riscossione delle entrate tributarie

Prima di parlare della situazione economico-finanziaria non tanto felice del  Comune di Calvizzano, vanno fatte due premesse. La prima. Gli Enti locali, da quando i vari governi centrali che si sono succeduti da una decina di anni a questa parte hanno stretto i cordoni della borsa, riducendo di anno in anno i cosiddetti trasferimenti statali, chi più (Marano e Villaricca) e chi meno (Mugnano e forse Qualiano) stanno andando quasi tutti in difficoltà sia per mancanza di liquidità che per i troppi debiti contratti e non onorati. E non abbiamo tenuto conto  dei soldi da sborsare a terzi per sentenze passate in giudicato, tra cui abbondano quelle relative a incidenti per le cosiddette “insidie stradali”, cioè quelli causati dalla presenza di buche, da asfalto sconnesso, da materiale sporgente sulla sede stradale, da tombini aperti, eccetera. La questione “tagli” non deve, però, costituire un alibi per nascondere errori e dimenticanze del passato e del presente. La seconda. Bisogna ammette…

Calvizzano, rimborsati circa 4mila euro ai datori di lavoro degli ex consiglieri comunali Napolano e Trinchillo per l’esercizio delle attività istituzionali

Tutto in regola, poiché la legge prevede che per i lavoratori dipendenti impegnati in attività istituzionali vadano rimborsati i loro datori di lavoro. Così per le assenze fatte dall’ex consigliere comunale Pasquale Napolano nei mesi di ottobre 2017 (giorni 2,6,12,18,20, 23, 27 e 30),dicembre 2017 (giorni 1,6,11,13,18),gennaio 2018 (giorni 10,18 e 29), febbraio 2018 (giorni 8 e 20), marzo 2018 (giorni 13,20, 29) è stata liquidata la TITAGARH FIREMA S.p.A. per 2mila437,78 euro. Ricordiamo che Pasquale Napolano subentrò in Consiglio comunale a luglio 2017, al posto del dimissionario Antonio Di Rosa. Altri 1.415,33 euro sono stati rimborsati alla SOGENA srl per le assenze dal lavoro fatte dall’ex assessore Vincenzo Trinchillo nei mesi di gennaio 2018 (12,18,19), febbraio (giorni 9,15,26), marzo (8,19,30), aprile (9 e 10).

Finale “Ariston Comic Selfie”, votiamo tutti la coppia maranese Mery Esposito-Carmine Bassolillo

Stasera gran finale al teatro Ariston di Sanremo del concorso “Ariston Comic Selfie”, dove, nella sezione parody, gareggiano anche due cabarettisti maranesi: Mery Esposito e Carmine Bassolillo. C’è ancora tempo per votare: basta collegarsi alla Home page “Ariston Comic Selfie”, scorrere il cursore nella sottosezione “I finalistidi Ariston Comic Selfie Parody” e cliccare su vota questo partecipante (striscia azzurra) sotto l’icona dove compaiono i volti di Carmine e Mery. Alle 21.00 ci sarà la diretta streaming. 

Questo è il video che ha permesso ai due giovani cabarettisti di andare in finale

Carmine Bassolillo, 22 anni, è maranese ma porta anche un po’ di Calvizzano nel cuore, il paese di suo padre Antimo, noto imprenditore nel campo dei materassi. Il poliedrico Carmine è iscritto alla facoltà di Giurisprudenza, conduce uno showroom che suo padre gli ha aperto recentemente a Calvizzano, ma il suo futuro è sicuramente quello artistico, poiché ha stoffa da vendere. Ha iniziato a recitar…

Questione sanità: i cittadini aspettano da un anno e mezzo il nuovo elenco delle prestazioni essenziali

Era gennaio 2017, come scrive Michele Bocci sul quotidiano “la Repubblica”, quando venne annunciata la storica approvazione dei nuovi Lea, cioè i Livelli essenziali di assistenza, il minimo comune denominatore di prestazioni sanitarie che tutte le Regioni devono garantire a carico del servizio sanitario. Ma non sono ancora partiti tutti: mancano quelli da finanziare, che sono fermi al Mef (Ministero dell’Economia e delle Finanze). Restano senza finanziamento attività come l’adroterapia, utilizzata per combattere il cancro nei casi in cui la radioterapia non dà vantaggi importanti, l’endoscopia con la telecamera ingeribile, alcuni test genetici per l’oncologia. Ma mancano anche le nuove tariffe per l’assistenza protesica.

Calvizzano, stop agli incarichi esterni: il Comune cerca due avvocati

Il Comune cerca due avvocati a cui affidare il settore legale, un comparto che, negli anni addietro, ha pesato molto sulle casse comunali (mediamente circa 80 mila euro annui, al di fuori dell’iva e cassa professionale). Uno si occuperà della gestione di tutto il contenzioso amministrativo (Tar, Consiglio di Stato, Presidente della Repubblica, Corte dei Conti, Lodi arbitrali, Commissione Tributaria) e l’altro della gestione del contenzioso civile (Giudice di Pace, Tribunale, Corte d’Appello, Cassazione, Giudice del Lavoro). I due avvocati vanno individuati mediante una procedura ad evidenza pubblica, aperta con l''offerta economicamente più vantaggiosa: i rispettivi bandi sono stati pubblicati stamani (30 maggio) all'albo pretorio online. La durata degli incarichi è annuale, prorogabili fino alla scadenza del mandato della Commissione Straordinaria; il compensoa base d’asta è di 22mila euro oltre Iva e cassa professionale per gli incarichi relativi al contenzioso civile e

"Calvizzanoweb": nel 2014 consigliammo di affidare il servizio legale in convenzione a un professionista esterno, ma non fummo ascoltati

Ecco una parte dell’articolo che pubblicammo all’epoca

Nel 2014 sborsati circa 77 mila euro di spese legali
Ma perché non si è mai pensato di stipulare un accordo con un  consulente esterno, da reclutare mediante avviso pubblico? In questo modo, si andrebbero sicuramente a risparmiare diverse migliaia di euro, poiché verrebbe assicurata la costituzione in giudizio e la trattazione di tutte le vertenze attivate contro il Comune in sede civile, amministrativa e  tributaria (Commissione provinciale e regionale), fino alla loro definizione giurisdizionale, cioè anche se la conclusione del processo dovesse andare oltre la durata del contratto di consulenza         
Dalle casse del Comune, nel 2014, sono usciti circa 77mila euro per liquidare gli avvocati ai quali è stato conferito l’incarico (anche negli anni addietro) di difendere il nostro Ente. Pubblicammo tutti gli atti con le relative parcelle percepite dagli avvocati (in diverse vertenze quasi sempre gli stessi).

Calvizzano, grazie all’intervento dei Commissari ora il segnale di stop in via Aldo Moro è ben visibile

Abbiamo perso il conto delle volte che abbiamo segnalato la pericolosità di quel posto: non siamo stati mai presi in considerazione dagli ex amministratori. Eppure non occorrevano grandi somme, ma solo tanta buona volontà, quella che hanno dimostrato di avere  i Commissari. Piccoli gesti, ma molto significativi

Adesso vi chiediamo un altro piccolo sforzo, visto che le auto continuano a sfrecciare (come evidenziato nel brevissimo filmato): occorre implementare la segnaletica verticale con quella orizzontale (strisce a terra), per fare in modo che il segnale di stop sia ben visibile. Forse anche tre piccoli dissuasori di velocità nei pressi dello stop non guasterebbero. Chiediamo troppo?

Calvizzano, ora il verde della villa comunale viene curato dai lavoratori socialmente utili

Bisogna però dotarli  di attrezzature adeguate, come, ad esempio, un tagliaerba di maggiore potenza  


Calvizzano, perdita d’acqua in villa comunale: si attende l’intervento dell’’Idro-Tech

Ci è stata segnalata ieri: è una perdita di piccola entità, ma va subito riparata prima che diventi più copiosa

Il veto di Mattarella: decisione giusta o sbagliata? Abbastanza vivace il confronto-dibattito organizzato dal gruppo social Agorà Calvizzano

Molto proficuo, anche se a tratti agitato, l’incontro che si è tenuto ieri nella sala cinema della canonica parrocchiale, organizzato dal gruppo social “Agorà Calvizzano”. Al dibattito, moderato da Gennaro GB Ricciardiello, uno dei fondatori del gruppo,  si sono confrontati Pasquale Musella, laureato in Scienze Politiche, militante del Partito Democratico e Mario Salatiello, esperto in Diritto Costituzionale, promotore e docente dell' iniziativa di volontariato "Lavoro in corso".  Il primo ha elogiato il comportamento del presidente della Repubblica, in quanto, nel porre il veto nei confronti dell’aspirante Ministro dell’Economia Paolo Savona, proposto dal duo Salvini-Di Maio, abbia esercitato correttamente le prerogative impostegli dalla Costituzione. Per Mario Salatiello, invece, il presidente si è spinto oltre, gestendo politicamente la vicenda. I presenti in sala (numerosi, novità certamente positiva) hanno detto la loro, dividendosi a metà sulla scelta giusta o sbag…

“La principessina Carlottina”, favola inedita della scrittrice calvizzanese Lella Di Marino: sarà presentata in una scuola di Gazzaniga

Prosegue il progetto "Educare a sognare" della scrittrice calvizzanese trapiantata a Brescia, Lella Di Marino. Il 7 giugno 2018 all'Istituto Comprensivo di Gazzaniga, in provincia di Bergamo, le insegnanti e gli alunni, entusiasti dell'incontro con l'autrice, hanno realizzato una mostra sulla favola "Isabella e la dea del lago" che sarà esposta al pubblico in biblioteca. In quella data, la scrittrice ha deciso di omaggiare i circa 200 alunni con la presentazione di una favola inedita: "La principessina Carlottina". E' la prima volta che la Di Marino presenta un suo scritto in una scuola. "L'entusiasmo di questi bambini mi ha travolta – afferma la scrittrice - ed ho voluto ricambiare, anticipando la presentazione di questa nuova favola in occasione della mostra, anche se nuova non è, poiché l'avevo scritta per mia figlia Ilaria circa venticinque anni fa”. La copertina è opera del bravissimo artista Giuseppe Cipriano (ne parliamo in …

Marano, la pittura dell’artista Giuseppe Cipriano spazia tra realismo e metafisico

Giuseppe Cipriano, 47 anni, fin da ragazzo è stato attratto dall’arte, in particolar modo dalla pittura. Nativo di Caserta, l’artista ha frequentato l’ Istituto Statale d’Arte di S.Leucio, dove si è’ diplomato nella sezione moda e costume. Sostanzialmente si può dire che è un autodidatta. Vive da diversi anni a Marano: divide la sua vita tra famiglia, lavoro (è dipendente dell’ospedale Monaldi) e pittura, rintanandosi, di tanto in tanto, nel suo studio per dedicarsi alla sua grande passione. Il suo stile spazia tra realismo e metafisico, caratterizzato da soggetti reali con colori sgargianti. Le sue opere nascondono una certa inquietudine, figure immobili con sguardi che sembrano seguirti. Cipriano esegue anche ritratti, cosa che gli ha recato una certa popolarità tra colleghi e compaesani. Non ha mai esposto in mostre o gallerie private, ma a tal proposito sta lavorando a diversi progetti.





Calvizzano, trasporto minori e adulti diversamente abili presso le scuole e i centri di riabilitazione: annullata la procedura di gara

Con determina 199 del 25 maggio 2018, la responsabile dell’Ufficio Servizi Sociali, Angela Cacciapuoti, ha revocato in autotutela la procedura di gara del servizio trasporti minori e adulti presso le scuole e i centri di riabilitazione posti sul territorio e i Comuni limitrofi. L’atto di indirizzo era stato firmato dai Commissari straordinari il 18 maggio scorso. L’annullamento si è reso necessario, come è scritto nell’atto dirigenziale, per “mutamento  della situazione di fatto non prevedibile al momento dell’adozione del provvedimento”. Cosa significa? Visto che è subentrata la novità dell’aggiornamento del regolamentodell’Ambito Territoriale 16 (art. 3, punto 10) di cui Calvizzano è ente partner, nel quale tra i servizi erogati è previsto anche il trasporto sociale, se fosse stata assegnata la gara si sarebbe determinata una duplicazione del servizio, con conseguenti responsabilità anche di tipo erariale. Una domanda sorge spontanea: come mai negli anni addietro i nostri amministra…

Calvizzano, gara trasporto diversamente abili: un iter "lungo e tormentato"

Quella del trasporto diversamente abili è stata una gara strana, costellata da diverse zone d'ombra fin dall'inizio del lungo e tormentato iter, quando gli ex amministratori,  pur sapendo che il contratto con la ditta calvizzanese Cogit scadesse il 29 settembre 2016, decisero di emanare le direttive (i cosiddetti indirizzi amministrativi) il 28 settembre 2016, cioè il giorno prima della scadenza contrattuale. Non se n'era accorto nessuno? Non essendosi, dunque, mossi con largo anticipo (cosa che invece avvenne con la gara per la refezione scolastica, tant'è che il servizio non ha subito ritardi), fu inevitabile la prima proroga di tre mesi del servizio: nell’atto di giunta vennero impartite anche le direttive per il nuovo appalto.  La responsabile dell’Ufficio Servizi Sociali, Angela Cacciapuoti, a cui compete la parte gestionale, interpellata dal nostro blog, dichiarò  che era tutto pronto per la gara d’appalto, specificando che il ritardo era dovuto alle note critici…

Calvizzano, organizzazione e gestione passi carrabili: falliti gli obiettivi dell’ex amministrazione. Per mettere ordine nel comparto fu addirittura assunto un esperto di tributi: il signor Marino di Avellino

Per mettere ordine nel comparto tributi, a novembre 2014 venne assunto un istruttore direttivo. Vittorio Marino vinse la selezione pubblica  alla quale parteciparono altri 4 concorrenti che, però, non furono ammessi agli orali, perché non avevano i titoli previsti dal bando. La Commissione esaminatrice era composta dal responsabile dell’Ufficio Finanziario, rag. Salvatore Sabatino (presidente), dalla responsabile dell’Ufficio Servizi sociali, dottoressa Angela Cacciapuoti e dal revisore dei Conti dell’epoca del Comune di Calvizzano, Filomena Lazazzera. Marino, laureato in Economia e Commercio, aveva avuto esperienze in altri enti ed era stato dirigente del Comune di Altavilla Irpina, dove, nello stesso periodo, aveva lavorato l'attuale  segretaria del Comune di Calvizzano Maria Clara Napolitano. Venne inquadrato come istruttore direttivo contabile, categoria D: prestò la sua opera per 18 ore settimanali, per un anno. Il suo incarico, che poteva essere rinnovato, terminò a dicembre…

Calvizzano-Marano - Emanuele ed Erika, un duo musicale affiatato

Li abbiamo ascoltati durante le prove, in vista della loro partecipazione alla cover con Jovanotti


Erika Conte, diciannovenne maranese di Città Giardino, frequenta una scuola di canto da sette anni: ha una voce molto bella, deliziata da penetranti gorgheggi.

Marano, storie del passato: “Ciccio e’ Pacchicco”, simbolo dell’emergenza abitativa inizio anni’90

“Vivere ai margini”, drammatica odissea di Salvatore Manco e della sua numerosa famiglia: articolo a firma di Mimmo Rosiello, apparso sul periodico “ideaCittà” a gennaio 1992.Lo proponiamo ai nostri lettori visto che, a oltre 25 anni di distanza, il dramma della casa è un argomento ancora di grande attualità
Seconda traversa San Rocco civico 18, o meglio, marciapiede che costeggia il terraneo numero 18. E’ lì che hanno sbattuto Manco Salvatore, più conosciuto come “Ciccio e’ Pacchico”. Non c’era di meglio. Sette figli, una moglie dalla salute sempre più cagionevole, una vita segnalata da un crudele destino che ormai non guarda in faccia più a nessuno. Una vita di stenti e di miseria. Una triste storia di ordinaria emarginazione, un dramma, un calvario quotidiano ovattato nelle quattro lamiere che fanno da scudo a un tugurio in uno dei centri della bistrattata periferia del malessere, dove la solidarietà dei vicini, anche se è un fatto sempre più raro, supplisce l’assenza dello Stato ch…

Con il Levi di Marano alla riscoperta del BenESSERE

A conclusione del percorso di Alternanza Scuola Lavoro, durante il quale hanno sperimentato tecniche di rilassamento, danza, approfondimenti culturali e scientifici all'interno di un contenitore di eccezione come il Museo Duca di Martina, sabato 26 maggio gli studenti del Carlo Levi hanno presentato al pubblico del Museo e del parco della Floridiana la loro idea di BenESSERE al Museo.
Partendo da un esperimento condotto dall’Università di Philadelphia e recentemente riproposto dall’Università di Bologna, mirato a dimostrare la peculiare proprietà dell’arte nel ridurre lo stress nell’organismo, gli studenti hanno ricreato un vero e proprio ‘percorso del Benessere’ in cui il visitatore occasionale del parco e il fruitore consapevole del Museo hanno avuto la possibilità di cimentarsi per scoprire passo passo le numerose attività pianificate.
Accolti all’ingresso del parco, ivisitatori hanno ricevuto una tessera per un percorso completo di BenESSERE (realizzata sul modello delle schede …

Gare, cambia tutto: appalti in Prefettura anche per il Comune di Calvizzano. Proprio come avevamo previsto

I Commissari straordinari, con delibera numero 4 dell’11 maggio 2018, hanno approvato l’adesione alla Stazione Unica Appaltante (SUA), organismo costituito presso il Provveditorato delle Opere Pubbliche per la Campania, Puglia, Molise e Basilicata, per l’espletamento delle procedure di aggiudicazione di contratti di lavori pubblici, di prestazione di servizi, di acquisti di beni e forniture per conto del Comune di Calvizzano. L’adesione alla SUA si configura come strumento in grado di conseguire livelli sempre più elevati di legalità e trasparenza nel settore degli appalti pubblici. Un provvedimento che avevamo annunciato in un articolo dell’11 maggio scorso, ma c’era da aspettarselo con l’avvento dello Stato a Calvizzano, in seguito allo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni malavitose. Adesso spetta al responsabile del Settore Tecnico Manutentivo, ing. Lorenzo Tammaro, la predisposizione degli atti gestionali, tra cui l’approvazione del protocollo d’intesa tra Prefett…

Calvizzano, scade quest’anno il contratto per la gestione del servizio ciclo integrato rifiuti: spetta ai Commissari espletare la nuova gara d’appalto. La precedente fu vinta dall’LRS con un ribasso dell'1,36 per cento

Scade quest'anno l'appalto per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti. La gara, mediante procedura aperta con il criterio di aggiudicazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa venne, indetta, contestualmente all'approvazione del capitolato d'appalto, il 20 marzo 2013, durante la gestione commissariale per termine anticipato della consiliatura, poiché venne sfiduciato il sindaco dell'epoca Giuseppe Granata. Il commissario straordinario, vice-prefetto Ornella Vosa, si insediò il 2 novembre 2012. Il contratto venne stipulato il 18 dicembre 2012, a distanza di circa 7 mesi dall'insediamento dell'ultima amministrazione che ha retto le sorti di Calvizzano fino allo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni malavitose. L'appalto di durata quinquennale se lo aggiudicò la ditta L.R.S. Trasporti s.r.l. con sede a Mugnano, via Bruno Buozzi, (unica partecipante) con un ribasso dell'1,36% sull'importo a base d'asta annuo di 8…

Calvizzano, servizio raccolta rifiuti: “dal 1988 gestito sempre dagli stessi soggetti imprenditoriali”

Nella relazione della Commissione d’indagine, capitolo appalti pubblici, al servizio raccolta rifiuti sono dedicate tre pagine. Riflettori accesi sull’ultima gara vinta dall’LRS, unica ditta partecipante, con un ribasso dell’1,36%. “Non c’è stata una formale verifica della congruità da parte del RUP (ResponsabileUnico del Procedimento)- è scritto nella relazione sugli esiti degli accertamenti ispettivi – ma soltanto una formale presa d’atto della relazione “di congruità”, priva di ogni documento giustificativo, della ditta aggiudicataria”. Anomalie che hanno reso necessario lo svolgimento da parte degli organi ispettivi di approfondimento sui legami tra i titolari dell’impresa, gli amministratori, i componenti dell’apparato burocratico e la criminalità organizzata. Al di là di ulteriori risvolti che potrebbero esserci o meno, va anche scritto che la città è sempre stata pulita e mai travolta dai cumuli di rifiuti, anche durante le varie emergenze, quando tantissimi Comuni della provinc…

Marano-Calvizzano, in via Tagliamento l’erba del vicino è sempre più alta

Sul lato calvizzanese di via Tagliamento (la strada che costeggia la media Alfieri) il marciapiede è invaso dall’erba che cresce a dismisura: ma quando la tagliate?







A Calvizzano il Partito Democratico c’è e si fa anche notare

Domenica 27 maggio, il segretario della sezione locale Antonio Veneruso, l’ex consigliere comunale di minoranza Angela De Vito, componenti del direttivo e altri militanti hanno distribuito volantini in piazza
Calvizzano, Punto e a Capo” è il titolo del manifesto fatto affiggere in questi giorni in città dal Pd, unico partito strutturato sul territorio e unica formazione politicache, al momento, ha manifestato intenzione di ricostruire una città in macerie sotto tutti i punti di vista. Si sono svegliati dal letargo? Non è mai troppo tardi, come diceva il buon Manzi, maestro rivoluzionario che in dieci anni insegnò oltre 10 milioni di italiani a leggere e scrivere.