Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2011

A Natale siamo tutti più buoni…

Mercato rionale, l'anno nuovo è quello giusto

Cani randagi, 80mila euro per il servizio

Una nuova gestione per la rimozione dei veicoli abbandonati

In via Aldo Moro non è Natale

Tensostruttura alla mercè di chiunque

Spesso, di sera, diversi ragazzi s’introducono all’interno della tensostruttura, ubicata nel cortile della media Polo: accendono le luci e si mettono a giocare a calcio, indisturbati per diverse ore. Di questa incresciosa situazione sono stati avvisati dalla preside sia il sindaco sia il comandante della stazione dei carabinieri. Premesso che la struttura sportiva va sicuramente tutelata, anche perché è stata, in passato, più volte vandalizzata, vanno anche creati spazi di aggregazione, per dare la possibilità a questi ragazzi di praticare sport a tutti i livelli.   




Allarme elettromagnetismo, ignorata la petizione

La petizione per ottenere la misurazione dei campi elettromagnetici in via Aldo Moro, nella zona delle cooperative, promossa circa due ani fa dal circolo locale di Italia dei valori (sono state raccolte circa 100 firme) non ha avuto alcun supporto da parte dell’amministrazione: praticamente è stata completamente ignorata. “Due ripetitori a distanza tra loro di duecento metri in linea d’aria – si legge nella missiva che fu inviata al Primo cittadino –  danno la sensazione agli abitanti della zona di essere accerchiati dai campi elettromagnetici. La paura è che l’inquinamento possa superare la soglia di criticità e incidere sulla salute”. Gli abitanti di via Moro chiesero, quindi, al sindaco, in qualità  di massima autorità sanitaria locale, di intervenire presso l’Arpac (Agenzia regionale per la protezione ambientale campana) o di  conferire l’incarico a un esperto per la stesura di uno studio sullo stato di inquinamento derivante dalle antenne. Nessuna delle due cose è stata fatta. N…

Al via la gara per la gestione del campo sportivo