Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2019

A Calvizzano è più facile adottare un figlio che un’aiuola: ora alcuni imprenditori si sono fatti avanti, il Comune non si lasci sfuggire questa occasione

Uno deiprimi atti prodotti dalla passata amministrazione fu quello sull’adozione di uno spazio di verde pubblico della città da parte di sponsor privati. Nella delibera datata 23 luglio 2013, cioè risalente a oltre sei anni fa, fu deciso di avviare il piano “Adotta un’aiuola” e furono anche impartite le direttive per la scelta degli assegnatari con i quali stipulare i contratti di sponsorizzazione delle aree verdi, cioè persone fisiche o giuridiche, aziende, titolari di pubblici esercizi. Furono anche individuati i siti da curare e valorizzare. Insomma, la pubblicazione del bando (cosache, invece, nello stesso periodo fu fatta a Mugnano e Marano), non avvenne mai. A gennaio 2017, l'ex sindaco tornò alla carica, assegnando all’ex assessora Flora Del Prete  alcuni obiettivi importanti, tra cui anche quello di portare avanti  il progetto adotta un’aiuola. Di questo bando non se n’è mai visto traccia, eppure  si trattava di una semplice manifestazione d'interesse. Con l’arrivo dei…

Calvizzano, si avvicina la data del tradizionale torneo di burraco dedicato alla memoria di Maria Ciaramella

Martedì 19 novembre, ore 17.00, presso la sala teatrale della parrocchia, prenderà il via il XIV° torneo di burraco,  dedicato alla figura di Maria Ciaramella, deceduta nel 2011, considerata l’iniziatrice della manifestazione. Per gli appassionati della carte francesi, sarà l’occasione per vivere momenti di allegria, convivialità, divertimento e solidarietà. Parte del ricavato, infatti, verrà devoluto in beneficenza. Il torneo, che si svolge due volte all’anno (a novembre e aprile), resta un esempio su come fare comunità divertendosi, aiutando il prossimo, e che ancora una volta parte dall’ambiente parrocchiale, unico organo ancora pulsante del comatoso Calvizzano. Per iscrizioni e partecipazioni, contattare le organizzatrici Angela Ciaramella (tel. 081-7122150) e Rosa Di Maro (tel. 081-7132233). La quota di iscrizione è di 15 euro.



Serie D regionale femminile volley, seconda di campionato: Zoomiguana S.Giacomo Apostolo Calvizzano affronta la Polisportiva Matese al Palaraffaella

Ospiti d’eccezione don Ciro e don Daniele


Archiviata la vittoria in trasferta nella prima giornata di campionato contro la Sinergy Marcianise, la Zoomiguana S.Giacomo Apostolo Calvizzano Volley è già concentrata sul prossimo incontro che si disputerà sul parquet amico del Palaraffaella, domenica 3 novembre, ore 18 30. La squadra, guidata dal coach Andrea Puzone, affronterà la polisportiva Matese, storica società del panorama pallavolistico regionale. Si confida in una numerosa presenza di tifosi e cittadini. “Grazie a questa nuova avventura sportiva – afferma il presidente Vincenzo Frascogna – Calvizzano, finalmente, sarà conosciuta in tutta la Regione”. Assisteranno all’incontro due tifosi speciali: il parroco don Ciro (ricordiamo che la parrocchia San Giacomo è anche sponsor della squadra calvizzanese) e il viceparroco don Daniele, un motivo in più per essere presenti all’evento sportivo.



Marano, troppi incidenti sulla pericolosa via San Rocco: il Consigliere Moio interroga, il sindaco risponde

Nicola Moio, consigliere di minoranza

Il sindaco Visconti: “certe volte, al di là della pericolosità della strada, il fattore incidente è dovuto tanto alla distrazione del guidatore. Abbiamo previsto qualcosa, ma sempre nel rispetto del codice della strada”


Roba da libro cuore: Giovanni Barleri (fratello del compianto scrittore maranese Peppe Barleri) ebbe un’onorificenza quarant’anni dopo per aver salvato tre vite umane

Correva l’anno 1998, quando Giovanni Barleri, deceduto diversi anni  dopo, bussò alla redazione del giornale “L’attesa” per raccontare la sua storia. Ecco l’articolo pubblicato all’epoca, a firma del direttore editoriale Stefano Rinaldi
In una città dove tutto sembra teso a nascondere verità inconfessabili, dove si perseguono interessi valutabili solo in denaro o in miseri giochi di potere, dove la politica ha consacrato tanti piccoli uomini, qualcuno ha bussato alla porta della nostra redazione per dirci: “Guardate, mi è stato conferito, dal presidente della Repubblica, l’onorificenza di “cavaliere ufficiale”. Quanto orgoglio in quell’uomo che, nonostante i suoi 63 anni e gli abiti civili, sembra un giovanotto con una divisa appiccicata su quelle spalle dritte e su quel petto in fuori. Un orgoglio ostentato come giusto riconoscimento a una vita spesa non a perseguire denaro e potere, ma gli ideali in cui ha sempre creduto. E’ Giovanni Barleri che si propone alla città col suo diploma …

Cava Alma, lettera aperta di don Francesco Cerqua ai fedeli di Villaricca 2

Ricordiamo che la discarica dismessa è a meno di 1 km in linea d’aria da Calvizzano


Carissimi figli,
come ciascuno di voi, anch'io seguo con attenzione e apprensione ciò che sta interessando il nostro territorio riguardo alla situazione e alla necessaria bonifica del sito di Cava Alma e di alcuni terreni adiacenti, interessati nei giorni scorsi da roghi di rifiuti, che ormai vanno avanti dal terribile incendio scoppiato nello scorso mese di luglio.
Come pastore non posso nascondere la mia preoccupazione e assicurare la mia vicinanza a tutti.
Di fronte a tale situazione sento innanzitutto di rivolgervi l'invito a NON LASCIARCI VINCERE DALL'INDIFFERENZA. Non permettiamo che tale situazione di disagio ci tolga la speranza in un futuro migliore. Non permettiamo che l'indifferenza operi silenziosamente, mostrandoci disinteressati per il futuro nostro e delle prossime generazioni. Prendiamo tutti a cuore il desiderio di migliorare i nostri territori, facendo crescere una auten…

Calvizzano. Organizzazione e gestione passi carrabili, falliti gli obiettivi dell’ex amministrazione: ora ci proveranno i Commissari straordinari?

Per mettere ordine nel comparto fu assunto un esperto di tributi: il signor Marino di Avellino
Per mettere ordine nel comparto tributi, a novembre 2014 venne assunto un istruttore direttivo. Vittorio Marino vinse la selezione pubblica  alla quale parteciparono altri 4 concorrenti che, però, non furono ammessi agli orali, perché non avevano i titoli previsti dal bando. La Commissione esaminatrice era composta dal responsabile dell’Ufficio Finanziario, rag. Salvatore Sabatino (presidente), dalla responsabile dell’Ufficio Servizi sociali, dottoressa Angela Cacciapuoti e dal revisore dei Conti dell’epoca del Comune di Calvizzano, Filomena Lazazzera. Marino, laureato in Economia e Commercio, aveva avuto esperienze in altri enti ed era stato dirigente del Comune di Altavilla Irpina, dove, nello stesso periodo, aveva lavorato l'attuale  segretaria del Comune di Calvizzano Maria Clara Napolitano. Venne inquadrato come istruttore direttivo contabile, categoria D: prestò la sua opera per 18 …

Calvizzano, il lavoro di censimento dei passi carrabili venne affidato al geometra Di Napoli

Agli inizi del 2015 venne affidato il lavoro di rilevamento dei passi carrabili e delle attività commerciali presenti sul territorio al geometra calvizzanese Giuseppe Di Napoli, per la somma di 3mila euro iva inclusa. “Il professionista - come è scritto nella determinazione del responsabile dell’Ufficio tributi, Salvatore Sabatino – ha già fornito al Comune un servizio analogo, per quanto concerne gli impianti pubblicitari e la cartellonistica stradale”. Il Comune, quindi, non essendo dotato di un censimento dei passi carrabili e delle attività commerciali, si decise a creare una banca dati: un provvedimento improcrastinabile, poiché il perdurare di una situazione anomala avrebbe comportato danni economici all’ente, per mancato introiti dei tributi dovuti per legge. Nel contempo, venne approvato in Consiglio comunale il nuovo regolamento che disciplina le modalità amministrative per il rilascio delle autorizzazione e il calcolo degli importi commisurati all’occupazione del suolo, la pian…

Calvizzano, per i passi carrabili scese in campo il Pd: “non pagate la tassa, fate ricorso”

Lo scrisse su manifesti murali apparsi in città ad aprile 2015. L’amministrazione Granata, nel 2008, non fece più applicare la tassa sui passi carrai

Sulla questione passi carrabili scese in campo il partito democratico. In seguito all’arrivo di circa 400 avvisi di accertamento nelle case dei proprietari degli immobili asserviti da passi carrai, il Partito democratico, agli inizi di aprile 2015, attraverso manifesti murali, invitò i cittadini  a non pagare l’odiosa gabella, compreso i cinque anni di arretrati, adducendo i seguenti motivi: non c’è un regolamento istitutivo dei passi carrabili (invece c’era fin dal 1994 e fu rifatto nel 2015, ndr); non sono mai state rilasciate autorizzazioni, previa richiesta degli stessi; non è mai stato garantito il servizio di rimozione o di verbalizzazione dal parte della Polizia municipale. In pratica, ignoravano che, nel 2008, la giunta dell’epoca (delibera 26 del 6 maggio 2008) concesse l’esenzione dal pagamento della tassa sui passi carrabili L…

Storia di Marano, il grande Peppe Barleri (ripetiamo il nostro appello: dedicategli una strada) “sfornò” altri due libri poco prima di morire: “Castel Belvedere” e “Donna Caterina Mandrie y Manriquez”

L’articolo che il giornale “L’attesa” gli dedicò all’epoca
Il primo libro: “Castel Belvedere”, sponsorizzato da Teresa Giaccio
Peppe Barleri, sempre infaticabile tra atti e documenti ingialliti dal tempo, ha partorito altri due libri sulla storia della sua amata Marano, in cui continua ad andare a caccia di particolari inediti e aneddoti gustosi. Nel volume Castel Belvedere (sponsorizzato da Teresa Giaccio, oggi consigliere di minoranza di Fratelli d’Italia. Ndr), ricostruisce passo dopo passo la storia del maniero, fatto erigere a Marano a partire dal 1227 dall’imperatore Federico II di Svevia: prima le spese ingenti per costruirlo con spreco di denaro pubblico; poi, via via, la distruzione in una sommossa di popolo, vessato dalle tasse; la ricostruzione imposta da Carlo D’Angiò ai rivoltosi stessi; l’alternarsi di feudatari e signorotti nel corso dei secoli; l’abbandono ai primi del ‘900 e il progressivo degrado; infine i tentativi di recupero e salvaguardia, rimasti sempre sul piano …

Marano da sempre nella morsa di vicerè, usurai, gabelle e rate: la storia di Marco Bayano eroe della rivolta antispagnola ai tempi di Masaniello

Articolo  inviato al periodico “L’attesa” da Peppe Barleri, scrittore, uno dei più profondi conoscitori della storia di Marano e di Calvizzano. Morì  nel 2006


A luglio 1997 saranno trascorsi tre secoli dalla rivolta di Masaniello: la rivolta popolare che, partendo dalla insofferenza nella sempre crescente imposizione fiscale operata dal governo vicereale di Napoli, si colorò delle più svariate sfumature politico-sociali sulle quali non è stata ancora scritta la parola fine. A quella epopea legò, tra gli altri, anche il suo destino il maranese Marco Bayano, all’epoca in cui la città era da poco stata acquistata dalla “reginella” Caterina Manriquez. Marco, figlio di Vincenzo e di Lionora Camerlingo, apparteneva a una famiglia modesta che abitava nei pressi dell’attuale Eremo di Pietraspaccata, la cui cappellina era dedicata al salvatore e detta comunemente “del Salvatoriello”. Poiché i campi rendevano poco e le tasse erano feroci, i Bayano più di una volta erano stati costretti a contrarr…

Calvizzano, pericolo in villa comunale: va subito eliminato

Da alcune settimane, nella villa comunale di via Pietro Nenni, c’è un lampioncino divelto dal quale fuoriescono fili della corrente elettrica che costituiscono un potenziale pericolo per l’incolumità pubblica. Quanto provvedete ad aggiustarlo?

Poliziotti uccisi a Trieste, a Marano una fiaccolata per ricordare Matteo e Pierluigi

Lunedì 4 novembre ci sarà una fiaccolata in onore di tutte le forze armate e per ricordare Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i due poliziotti uccisi in Questura a Trieste. Partenza prevista per le ore 19. 00 da piazza della Pace per raggiungere la Parrocchia D. Ludovico D'Angiò, dove verrà celebrata la S. Messa. “Partecipiamo in massa e portiamo tutti una candela – scrive il prof. Izzo, vicepreside dell’Istituto Socrate, sul suo profilo social - "Siamo tutti figli delle stelle".

MAFIE, M5S: DA INCHIESTA FANPAGE EMERGONO LEGAMI INQUIETANTI TRA NEOMELODICI E CAMORRA, SUBITO CHIAREZZA

“Tantissimi soldi dai flussi incontrollati e legami con la camorra. Quello che emerge dall’inchiesta di Fanpage, “Camorra Entertainment”, non solo è un lavoro giornalistico coraggioso, ma impone un approfondimento doveroso per capire cosa si nasconde realmente dietro a questo mondo”. Lo dichiarano i parlamentari campani del MoVimento 5 Stelle in commissione Antimafia, Andrea Caso e Francesco Urraro.“Centinaia di migliaia di euro che sfuggono a qualsiasi controllo, legami con esponenti della Camorra e un seguito popolare molto alto. Per questo ringraziamo i giornalisti di Fanpage per il lavoro svolto e ci auguriamo che venga fatta presto chiarezza in merito. Non si può continuare ad ignorare un fenomeno che mostra luci patinate davanti alle folle lasciando invece nell’oscurità tutto quello che c’è dietro”, concludono i parlamentari del MoVimento 5 Stelle.


Comunicato stampa
segreteria Portavoce Andrea Caso Gruppo Parlamentare MoVimento 5 Stelle Commissione parlamentare d'Inchiesta Ant…

Calvizzano, iniziative per educare al rispetto della natura e dell’ambiente: ora il Comune accolga le richieste della scuola

Sono di facile attuazione e non comportano grossi investimenti economici


Nell’ambito della manifestazione “Friday for Future”, che si è svolta venerdì 27 settembre sia all’elementare Diaz che alla media Polo, la dirigente dell’Istituto, Armida Scarpa, ha inviato una missiva ai Commissari straordinari in cui chiede la collaborazione dell’Ente locale per realizzare alcune iniziative atte a educare gli alunni al rispetto della natura. Eccole: destinare un’area del territorio comunale alla piantumazione di alberi per la realizzazione di un’area identificabile quale “polmone verde di Calvizzano”; è la Scuola intende promuovere iniziative di piantumazione di alberi e piante negli spazi scolastici esterni (anche a protezione delle sempre più frequenti ondate di calore); è chiesto, pertanto, al Comune di realizzare una serie di aiuole lungo la fascia perimetrale delimitata dal muro di cinta, in modo da allocarvi alberi e piante; è la Scuola intende diventare “Plastic free”, promuove pertanto l’us…

Granata, il sindaco “mastino” che portò la differenziata a percentuali superiori al 62%: girava in motorino per stanare i trasgressori

Nel 2011, quando governava il sindaco Giuseppe Granata, Calvizzano raggiunse il record di primo Comune del comprensorio giuglianese e il sesto della provincia di Napoli, per la più alta percentuale di raccolta differenziata: fu superato il 62%. Al Comune arrivarono 270 mila euro di finanziamenti in conto capitale (a fondo perduto) erogati dall’allora Provincia a titolo di premialità che sono serviti per realizzare il Centro Raccolta (la cosiddetta isola ecologica, mai aperta al pubblico) di località San Pietro. Centro che fu arredato con attrezzature acquistate con i 67mila euro erogati dalla Provincia sempre a titolo di premio. Fu possibile raggiungere questi risultati grazie a un mix che si rivelò vincente: il certosino lavoro della LRS (la ditta che curava il servizio NU, lo spazzamento, la raccolta e il trasporto dei derivati della differenziata) e il grande spirito di abnegazione di Granata che si guadagnò l’appellativo di sindaco “mastino”: girava spesso il paese in lungo e larg…

Calvizzano arretra ancora nella differenziata: da primo Comune del comprensorio slitta al quarto posto

Nella nostra città peggiora la percentuale di raccolta differenziata. Stando alla classifica dei Comuni ricicloni 2019 (dati riferiti al 2018) della Campania, stilata da Legambiente, Calvizzano, con il 47,51% di differenziata, è al quarto posto nel comprensorio giuglianese, ma, in ambito regionale, slitta al 482esimo posto (i Comuni campani sono 551). Nel 2017 la raccolta differenziata a Calvizzano era del 50,64%, praticamente siamo scesi di circa tre punti percentuali.  E pensare che nel 2011, ai tempi dell’amministrazione Granata, con il 62% di raccolta differenziata  eravamo il sesto Comune della provincia di Napoli e il primo del comprensorio giuglianese. Adesso, nell’hinterland ci precedono Qualiano (47,97%), Mugnano (52,16%), Giugliano, passato al primo posto con il 52,66%. Dietro di noi solo Marano (38,23%) e Melito, fanalino di coda con il 31,09%. Il dato in discesa di Calvizzano deve far riflettere sul fatto che non bisogna abbassare la guardia dei controlli, visto che c’è an…

Con il progetto “Marano tra storia e arte: Mausoleo del Ciaurro” l’amministrazione tenta l’aggancio ai fondi per la cultura di Città Metropolitana

L’amministrazione comunale aderisce al bando promozione eventi culturali indetto da Città Metropolitana per attingere ai fondi destinati ai 92 Comuni della cintura napoletana. A Marano spettano 75 mila euro (somma calcolata in base al numero di abitanti) in conto capitale (a fondo perduto) qualora il progetto, “Marano tra storia e arte: Mausoleo del Ciaurro”, voluto dall’assessore alla Cultura Bianca Perna, di cui è imminente la presentazione  all’Ente di Piazza Matteotti, venga ritenuto idoneo da apposita commissione. Sono previsti laboratori riguardanti il cinema, la fotografia, la scrittura creativa, la pittura e la scultura, tenuti da professionisti dei vari settori, finalizzati alla realizzazione di opere che avranno come tema portante l’antico Mausoleo del Ciaurro. Laboratori (12 per ogni settore per un totale di 60 incontri) da tenersi sia all’interno di alcune sale di Palazzo Battagliese che negli spazi antistanti al Mausoleo.  I lavori saranno esibiti e proiettati all’interno…

“Il capitalismo ha bisogno urgente di elementi di socialismo”: la lezione di Keynes è sempre attuale come ha chiarito l’economista Jean-Paul Fitoussi in un’intervista al quotidiano “la Repubblica”

La sua teoria era tanto semplice quanto vincente: “lo Stato deve intervenire nell’economia quando i cittadini sono a rischio. Deve assumere quote nelle aziende, investire direttamente nelle infrastrutture, prendersi carico delle situazioni più disperate, migliorare anziché abbattere le garanzie sociali, i sussidi di disoccupazione, le certezze di tutela dalle pensioni alla sanità”
Ne parliamo con Vincenzo Esposito del Pd di Marano, esperto di Politica Economica


Calvizzano, lavori fermi prolungamento via Galiero-via Mirabelli: notevoli disagi, soprattutto per i residenti

Ritardano i lavori di sistemazione collegamento via Galiero-via Mirabelli, aumentano i disagi per i cittadini, ma soprattutto per i residenti. Dovevano concludersi entro il 18 ottobre scorso, invece il cantiere è fermo da più di una settimana. Per quale motivo? All’ufficio tecnico ci hanno riferito che la ditta sta aspettando l’arrivo dei basoli, ordinati già da diversi giorni.
Articolo 14 capitolato d’appalto: tempo utile per l’ultimazione dei lavori- penale per il ritardo Il tempo utile per dare ultimati i lavori sarà di 45 giorni naturali successivi e continui decorrenti dalla data del verbale di consegna. La pena pecuniaria di cui all’art.45 del DPR n. 207/2010 resta fissata nella misura dell’1 per mille dell’ammontare netto contrattuale per ogni giorno di ritardo. Per le eventuali sospensioni e riprese e per la concessione di eventuali proroghe dei lavori si applicheranno le disposizioni contenute nel DPR 207/2010

Calvizzano, tagliata l’erba in villa ma c’è chi continua a imbrattarla

E chi deve svuotare i cestini colmi di rifiuti?




Mugnano, oggi il seminario sulla deontologia dell'Ordine degli architetti

Il sindaco Sarnataro: "siamo lieti, come amministrazione, di ospitare questa giornata dedicata alla disciplina, alla formazione, all'etica e alla trasparenza" 
"Disciplina ordinistica e Deontologia professionale", questo il nome del seminario che si terrà oggi alle 15 e 30 nell'aula consiliare del Comune. Il convegno, patrocinato dal Comune, è organizzato dall'Ordine degli architetti di Napoli e provincia. All'incontro, introdotto dal dirigente all'urbanistica Gerardo Mantova, interverranno il vice presidente dell'ordine Domenico Ceparano, Mario Montella del Consiglio di disciplina, i consiglieri dell'ordine Aniello Tirelli e Antonio Ciniglio. "L'obiettivo - spiega l'assessore all'Urbanistica nonché architetto Maria Giovanna Di Maro - è quello di promuovere incontri periodici itineranti tra professionisti per portare sul territorio un confronto sulle regole etiche e deontologiche, in un momento dove esiste una mancanza di…

Calvizzano. Continua il botta e risposta tra l’ex presidente del Consiglio comunale e l’ex vicesindaco, Mauriello: “spettava al capo dell’amministrazione Grasso insistere sul ricorso contro lo scioglimento”

Gentile Lorenzo,forse non hai ascoltato l’intervista, ma ti sei limitato a leggere la riuscita provocazione riportata dal Direttore nell’articolo, diversamente ti sarebbe stato chiaro che sono stato costretto (chiedendo scusa per tre volte ai colleghi della passata consiliatura) a precisare alcune circostanze, visto che per l’ennesima volta il mio nome veniva accostato in modo tendenzioso e provocatorio alle note vicende (vedi l’ articolo pubblicato sul blog il 26/10/2019). “Per amor di patria” chi per 10 anni ha partecipato alla vita amministrativa del paese ha certamente commesso tanti errori, errori POLITICI, per i quali sarà, eventualmente, giudicato dai cittadini. Sul mancato ricorso al Tar concordo pienamente, fu commesso un corale errore, forse perché la consiliatura era giunta alla sua naturale scadenza ed eravamo un po’ tutti frastornati e increduli per quanto accaduto. Ci sarebbero certamente stati motivi di annullamento del grave provvedimento, ma a chi spettava insistere sul…

Marano, il consigliere di maggioranza Vallozzi della lista civica Visconti: “il mio gruppo non ha mai pensato di sfiduciare il presidente del Consiglio comunale Mimmo Paragliola”

L’intervista


Scioglimento del consiglio comunale di Calvizzano per camorra, Mauriello: “io non c’entro”. L’ex vicesindaco Grasso: perché non ha insistito per il ricorso al Tar?

Si accende la polemica dopo l’intervista rilasciata al nostro blog dall’ex presidente del Consiglio comunale
Il commento firmato di Lorenzo Grasso Caro direttore, penso che l'ex presidente del Consiglio comunale, sciolto per infiltrazioni mafiose, poteva risparmiarsi l'ultima affermazione da lei riportata nell'articolo in commento. Mi domando: lui dove ha vissuto gli ultimi 10 anni, dove ha ricoperto incarico di rilievo sia con Granata sindaco che con Salatiello? Non vado oltre, per amor di patria. Bisogna chiedergli perché non abbia insistito per fare il ricorso al TAR dopo lo scioglimento? Saluti.

Calvizzano, iniziativa della Caritas: taglio di capelli gratis nella sala teatrale della parrocchia

Breve filmato di repertorio


Domenica 3 novembre, dalle 9.00 alle 13.00, nella sala teatro della parrocchia parrucchieri e barbieri offriranno un taglio di capelli gratis a tutti coloro che sono interessati. Un’altra iniziativa benefica sfornata dalla chiesa calvizzanese, grazie alla bella e nobile idea della Caritas locale: ad aprile 2018 i parrucchieri dell’associazione  "Salvi per un pelo" “armati “ di forbici, spazzole e asciugacapelli, per circa quattro ore, coadiuvati da coiffeur del posto, prestarono la loro opera a persone in difficoltà economiche. E molti apprezzarono, in particolare quelli che, di questi tempi, dal parrucchiere ci vanno raramente poiché lo considerano un lusso. Insomma, l’iniziativa si replica ma con barbieri e parrucchieri di Calvizzano e dintorni.



Calvizzano, ieri in parrocchia il “Jesus day”… E c’rè?

Proviamo a spiegarlo così: Chi sia Jesus si presuppone che lo sappiano tutti, bene, in un certo “day” della storia egli è venuto per offrirsi al mondo, per rispondere al bisogno… qualsiasi, tutti abbiamo un bisogno non esaudito, una lagnanza recondita, una dimostranza verso una autorità o più genericamente al mondo intero, perché riteniamo, pienamente convinti, che se il mondo rispondesse alle nostre esigenze, sarebbe più giusto e più bello. La lagnanza diventa lagna continua, in attesa che qualcuno la accolga, poi quando capita nemmeno ce ne accorgiamo. Ci lamentiamo dello scarso senso di comunità, di condivisione, di solidarietà, ma se qualcuno ci tende una mano e ci offre tutto questo in modo assolutamente gratuito, scatta in noi il confortevole e rassicurante abbraccio del divano, caldo ma micidiale abbraccio come possono sembrare all’inizio le spire di un boa constrictor che, in effetti, ci stanno stritolando. Il ripetersi delle azioni sempre uguali a se stesse, la routine di cui…

Marano, intervista al presidente del Consiglio comunale Mimmo Paragliola: “occorre un esecutivo più forte e coeso per avviare la vera svolta promessa ai cittadini”

Non dialogando con Bertini abbiamo rafforzato l’opposizione e indebolito la maggioranza”


La perdita dell’adorata moglie, la lotta contro la malattia che l’ha colpito improvvisamente, le incomprensioni con il suo partito, il Pd: nonostante Mimmo Paralgliola, 66 anni, politico di lungo corso, stia attraversando uno dei più brutti momenti della sua vita, che lo hanno provato nel fisico e nella mente, non getta la spugna. Continua a svolgere dignitosamente, sebbene le difficoltà incontrate sul campo, il ruolo di presidente del Consiglio comunale.
Sono un uomo “ferito” – afferma con la solita pacatezza che lo distingue – ma credo fermamente nel motto “chi la dura la vince”. Poi aggiunge: durante la mia degenza in ospedale, ho avuto tante manifestazioni di stima e affetto, in particolar modo da persone che non mi sarei mai aspettato di sentire. Ne approfitto per ringraziarli tutti, anche coloro a cui ho dato tanto e non si sono degnati neanche di telefonarmi”.
Presidente Paragliola, entri…