Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2015

“I Figli di San Giuseppe”, volontari nella Parrocchia a fianco di don Ciro

                                                   Le cose buone di Calvizzano




Il gruppo parrocchiale "I figli di San Giuseppe" nasce a giugno del 2014 da un’idea di Emanuele Nastro e Rosaria D'Angelo (entrambi nativi e residenti a Calvizzano). L’obiettivo dell’associazione non profit  è quello di organizzare processioni e feste patronali, di prestare servizio d’ordine durante le manifestazioni religiose e di svolgere piccoli lavori in parrocchia, sfruttando sinergicamente le singole competenze ed esperienze degli adepti. Il gruppo è composto da 16 volontari. Ecco i nomi: Emanuele Nastro (referente), Pasquale Nastro, Rosaria D’Angelo, Pasquale Maiello, Mario Maiorica, Antonio Giordano, Antonio De Luca Mattia, Nicola Di Maro,  Paolo Riccio Scillia, Antonio Sarnataro, Mario Giusti, Ciro Ferrillo, Luigia Sarracino, Luigi Gagliardi, Rosario Grasso.

Alla ditta De Vito affidati solo 4 lavori: quasi tutti nel 2013

   Continua  la serie le ditte che hanno lavorato a Calvizzano negli ultimi due anni 
I fatti 11-03-2013. Con determina 16 dell’Ufficio tecnico viene liquidata alla ditta De Vito Domenico, con sede a Calvizzano alla via Sandro Pertini 74, la spesa di 3mila129 euro oltre iva, per interventi presso i plessi scolastici dell’Istituto Polo. Affidamento in economia-cottimo fiduciario.  11-03-2013. Con determina 17 dell’Ufficio tecnico viene impegnata la spesa di 1370 euro oltre iva per i lavori di impermeabilizzazione del terrazzo dell’elementare Diaz, affidati ad horas alladitta De Vito Domenico.
10-05-2013. Con determina 46 vengono aggiudicati i lavori di sistemazione di alcuni impianti di pubblica illuminazione alla ditta De Vito Domenico per un importo di 6mila911euro al netto del ribasso offerto e così suddiviso: 2.616,93 euro per il servizio di sorveglianza, 4mila277 euro per il servizio di manutenzione e riparazione, il tutto oltre iva. Alla gara informale, oltre alla ditta De Vito, ve…
Affidata all’associazione calvizzanese I Nuovi Giullari la gestione dell’ Auditorium Alfieri di Marano

L’associazione culturale calvizzanese "I Nuovi Giullari" gestirà per un anno, in via sperimentale, l’Auditorium comunale di Marano, ubicato nella scuola media Alfieri di via Tagliamento, 8. La proposta progettuale del noto gruppo teatrale calvizzanese è stata ritenuta la più valida tra quelle presentate e maggiormente aderente alle richieste dell’amministrazione maranese sia ai fini della programmazione che della gestione della struttura. Oggetto della convenzione è la programmazione degli spettacoli e delle attività teatrali; la messa a punto di eventuali attività seminariali e di laboratorio per la formazione teatrale, rivolta a insegnanti e alunni di tutti gli ordini scolastici; la promozione dell’Arte, della Cultura e dello Spettacolo in tutte le sue forme ed espressioni. Il canone mensile da versare nelle casse del Comune di Marano è di 400 euro mensili. L’associazione I…

Ricette, tradizioni e cultura gastronomica, gli “ingredienti” del nuovo libro di Ciro Salatiello, lo chef calvizzanese di fama nazionale

Ciro, da circa dodici anni, è anche il cuoco ufficiale del Napoli: ha cucinato per la squadra durante il ritiro di Doha nel Qatar, dove il 22 dicembre 2014 si è svolta la finale della Supercoppa italiana

Sta per uscire il secondo libro di Ciro Salatiello, lo chef calvizzanese di fama nazionale. Si intitola “Gli ingredienti di una vita” ed è pubblicato da Alessandro Polidoro Editore (le immagini sono dell’esperto fotografo Luciano Furia): sarà acquistabile dalla prima settimana di giugno nelle migliori librerie napoletane e nazionali. Si tratta di un racconto sospeso tra autobiografia e gastronomia, dove al centro c’è la Campania con i suoi prodotti tipici, ma anche Calvizzano, dove Ciro è nato, cresciuto e ha appreso i primi rudimenti dell’arte culinaria vedendo sua mamma Carolina cucinare il vero e tradizionale ragù napoletano e altre gustose pietanze tipiche della nostra gastronomia. E proprio a lei, quella che Ciro definisce la sua prima maestra, è dedicata una mezza pagina del libro…

Sequino: “Salatiello predica bene e razzola male”

A Calvizzano sono rimasti in due che hanno il coraggio di criticare il sindaco Salatiello: i rappresentanti di Fratelli d’Italia, che sfornano in media un manifesto ogni quindici giorni, e il consigliere di minoranza Biagio Sequino che continua a produrre  interpellanze, interrogazioni consiliari a scrivere al Prefetto e a inviare atti amministrativi alla Corte dei conti. Per un’ennesima volta, il leghista in salsa nostrana ci ha contattato per dire la sua su alcune questioni che dimostrerebbero quanto sia ambiguo il comportamento del Primo cittadino. “Il sindaco – afferma il Salvini calvizzanese -, attraverso i legali di sua fiducia, sollecita la preside dell’Istituto Polo a versare nelle casse del Comune i soldi anticipati dall’amministrazione dal 2007 al 2011 per i pasti riservati al personale amministrativo e docente. E la parte dei soldi che lui avrebbe percepito indebitamente nel periodo che ha svolto la funzione di presidente del Consiglio comunale, quando decide di rimborsarla …

Giuseppe Pezone: vi spiego perché l’ammiraglio Caracciolo fu catturato nel Palazzo ducale e non in via Case Nuove

Lo studioso e ricercatore di storia locale smentisce la tesi del sacerdote e storico don Giacomo Di Maria e lancia l’idea di un museo della Rivoluzione Partenopea del 1799
Da Pezone riceviamo e pubblichiamo Con il ritorno a Napoli di Ferdinando IV, grazie all’intervento armato del cardinale Ruffo, partito dalle Calabrie con un esercito organizzato velocemente (assoldati?), furono sconfitti i pochi a difesa della Rivoluzione Partenopea. Ferdinando IV, su insistenza del cardinale, appena ritornato sul trono, emanò un provvedimento che doveva salvare la vita a parecchi rivoluzionari, destinandoli all’esilio. Fu il Cardinale Ruffo a convincere il sovrano, sostenendo che i rivoluzionari, rappresentassero le miglioriintelligenze del regno e che tra questi vi era l’ammiraglio Francesco   Caracciolo. Purtroppo, però, su pressione della regina Carolina, la quale letteralmente dominava il marito Ferdinando IV, troppo distratto da attività mondane, tutti i rivoluzionari catturati furono decapitati…
                             Fratelli d’Italia fa "venire la febbre” al sindaco Salatiello
Quinto manifesto nel giro di pochi mesi






In seguito all’uscita dell’ennesimo annuncio al vetriolo dei seguaci della Meloni sono in tanti a domandarsi come sia possibile che Fratelli d’Italia, una formazione con pochi iscritti e che non ha rappresentanti in consiglio comunale, riesca a trovare argomenti contro l’amministrazione e a mordere più del Pd, l’unico partito strutturato della città.
Calvizzano è una città che dimentica facilmente i suoi figli illustri In ricordo di Peppe Barleri instancabile tessitore di memorie locali Questo mese ricorre il nono anniversario della sua morte: cogliamo l’occasione  per proporre alla Commissione toponomastica, presieduta dal consigliere comunale Lorenzo Grasso, di dedicargli una strada
Peppe Barleri era sicuramente uno dei più profondi conoscitori della storia di Marano e di Calvizzano. Ha abitato con la sua famiglia a Calvizzano, fino al giorno della sua morte, sopravvenuta per un tumore allo stomaco.  Era di casa sia al Comune che alla biblioteca calvizzanese, poiché andava alla ricerca della novità storica per inserirla nei suoi numerosi libri che ci ha lasciato di cui tre su Calvizzano. Barleri era uno studioso onesto, meticoloso e sorprendentemente rivoluzionario. Come storico, aveva le doti che prescriveva Erodoto: il vero storico è quello che pubblica le proprie indagini, cioè documenti e fonti. E “indagini” erano le pubblicaz…

Impianto sportivo “Spazio Tennis”, utilizzabile anche dalle associazioni sportive ma a 100 euro al mese

L’impianto sportivo denominato “Spazio Tennis” di via Aldo Moro, inaugurato recentemente, può essere utilizzato anche dalle Associazioni Sportive non lucrative, ma devono versare al Comune un canone forfettario di almeno 100 euro mensili. Questo provvedimento, approvato con delibera di giunta del 22 aprile vale fino al 30 giugno 2015, nelle more dell’approvazione del regolamento che disciplini l’utilizzo della struttura. In un primo momento, l’amministrazione aveva deciso che l’impianto potesse essere frequentato solo dagli alunni delle scuole pubbliche e private del territorio e dalla Comunità parrocchiale di San Giacomo Apostolo, esclusivamente per finalità sportive/ricreative. Ora l’utilizzo della struttura è stato esteso anche alle associazioni sportive che, a differenza delle scuole e della parrocchia, dovranno, però, sborsare una quota mensile. “Questa gestione provvisoria -  è scritto nell’atto di giunta - si rende opportuna e necessaria per offrire alla collettività, nell’imme…

“Flash book mob” riuscitissimo all’elementare Diaz

In piazza un unico coro diretto dalla preside: “i libri sono come la mente, funzionano solo se li apri”. Contestualmente è stata anche inaugurata la biblioteca dei ragazzi

E’ stata una gran bell’evento il “FlashMob”, organizzato in maniera impeccabile dagli insegnanti dell’elementare Diaz, in occasione della giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. Diverse centinaia tra ragazzi, genitori e insegnanti hanno riempito la piazzetta antistante la scuola e la strada  che dall’edificio Diaz conduce al Corso Mirabelli. Alla manifestazione, patrocinata dall’amministrazione comunale, oltre al sindaco Giuseppe Salatiello e all’assessore alla Pubblica Istruzione, Maria Luisa Ferrigno, hanno aderito il vice sindaco Antonio Di Rosa, l’assessore alle Strutture Sportive Luciano Borrelli, l’assessore ai Servizi Sociali Maddalena Trinchillo, il consigliere comunale Vincenzo Trinchillo e la delegata alla cultura Flora del Prete. Ospite d’eccezione la consigliera regionale del Pd Angela Cortese…

Taglio del 5% ai contratti, per Sequino potrebbe essere applicato anche alla ditta dei rifiuti

Botta e risposta in Consiglio comunale tra il consigliere di minoranza Biagio Sequino e il sindaco Salatiello. Sequino chiede al sindaco come mai il taglio del 5%, previsto dalla legge sulla cosiddetta spending review, è stato applicato solo ai contratti Idro-Tech (la ditta che gestisce il servizio idrico) e Cogit (l’impresa che si occupa del trasporto di minori e adulti disabili presso i centri di riabilitazione) e non a quello stipulato con la LRS (la ditta vincitrice dell’appalto della raccolta dei rifiuti)? Il sindaco risponde che, in base alla legge, non va applicata la riduzione del 5% ai contratti riguardanti i servizi di raccolta, trasporto, conferimento e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. “La cosa non è categorica, come vuole far intendere il sindaco – chiarisce Sequino -  Un recente parere (n.24/2015 del 26 gennaio 2015) della Sezione regionale di controllo della Lombardia della Corte dei conti in merito all’obiettivo della riduzione, indicato nell’articolo 47 del dl 66/2…

Ancora in alto mare il progetto “Polizia intercomunale”

Nonostante sia trascorso quasi un anno dalla sottoscrizione  del protocollo d’intesa per la Sicurezza Urbana Integrata, l’avvio del Corpo intercomunale di polizia municipale, denominato “Napoli Nord-Ovest, è ancora lontano. Il 15 maggio 2014, infatti,  i  Commissari prefettizi dei Comuni di Mugnano e Quarto e i sindaci di Marano, Calvizzano, Melito, Qualiano e Villaricca si riunirono a Marano (Comune capofila) per gettare le basi di un progetto di azioni combinate e convergenti, il cui obiettivo primario è quello di assicurare il massimo grado di vivibilità e sicurezza dei cittadini abitanti nelle sette città aderenti. Il passo successivo doveva essere la sottoscrizione della Convenzione, ma è subentrata una fase di stand by che perdura da diversi mesi. Come mai? C’è chi parla di una volontà ostativa da parte di qualche Comune che non vedrebbe di buon occhio l’accentramento dei poteri decisionali quasi tutti nelle mani dell’ente capofila. Altri, dopo l’entusiasmo iniziale, avrebbero f…

Strada intercomunale Raffaele Granata, alcuni Comuni non avrebbero mai pagato a Metro Campania i canoni di concessione in uso

Ci risulta che diversi Comuni attraversati da via Raffaele Granata non avrebbero mai versato il canone annuale di concessione in uso nelle casse di Metro Campania, proprietaria della strada cha da Marano (via Falcone) conduce alla rotonda di Villaricca (quella di fronte al bar Elite) toccando anche i territori di Calvizzano e di Mugnano. E’ probabile, dunque, che ai Comuni inadempienti possano anche arrivare i decreti ingiuntivi, qualora non dovessero onorare i loro debiti? Ricordiamo che a Marano tocca pagare un canone annuale di 7.858 euro (comprensivo di iva) soggetto a rivalutazione istat su base annua, a Calvizzano circa mille euro all’anno come Villaricca, a Mugnano poco più di 8mila euro. I Comuni, ognuno per le sedi stradali di propria pertinenza, sono responsabili civilmente, penalmente e amministrativamente nei confronti di terzi. Sono altresì responsabili, sempre per le tratte di competenza, dei lavori ordinari e straordinari di manutenzione e dell’illuminazione. Su alcuni …
                  Slitta di qualche settimana l’apertura del mercato rionale
L’inaugurazione era prevista il 27 aprile prossimo. Un inconveniente, però, avrebbe fatto slittare l’apertura del mercato rionale al 4 maggio o alla settimana successiva. Pare che diversi ambulanti abbiano rinunciato a collocare i loro stand, per cui al Comune starebbero interpellando gli altri concorrenti della graduatoria. Graduatoria che è composta da 111 idonei, tra i quali sono stati scelti i 76 aventi  diritto al posteggio.  Il mercatino si svolgerà di lunedì, lungo la strada Peep (zona cooperative) che collega via Aldo Moro con via Pietro Nenni. In un secondo momento, dovrebbe essere spostato nel parcheggio pubblico di via Aldo Moro che, nei piani dell’amministrazione  dovrebbe essere ampliato, sfruttando un ampio appezzamento di terreno di proprietà comunale, ubicato nelle immediate adiacenze.

Elezioni regionali, prime indiscrezioni su come votano i nostri consiglieri comunali

Le elezioni regionali si sa sono un test importante sia per i partiti che per gli stessi candidati, ma anche per politici e amministratori nostrani i quali, oltre a spendersi per i loro padrini politici, colgono il momento per contarsi in termini di voti sul loro territorio. Cominciamo dai membri della maggioranza. Il sindaco Salatiello, da vecchio democristiano, se potesse voterebbe e farebbe votare tutti i candidati che l’hanno contattato. Ciò non è possibile, per cui pare sia orientato, stando alle ultime indiscrezioni, a dare una mano a Pietro Diodato di Pianura, ex consigliere regionale del Pdl, oggi dirigente nazionale del Nuovo centrodestra, partito al quale ha aderito nel 2014. Si accoderebbero l’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Luisa Ferrigno e la delegata alla cultura Flora Del Prete, entrambe fedelissime del sindaco. Faranno votare, invece, e questa è quasi una certezza, l’ex consigliere provinciale di Forza Italia e commercialista villaricchese, Francesco Guarino, …