Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2011

Tracce di villaggio preistorico a pochi metri da Calvizzano

Nel nuovo parco Urbano, in via di costruzione al Corso Italia in Villaricca, sono stati scoperti interessanti reperti storici, ma, secondo gli archeologi, ce ne potrebbero essere altri anche nel territorio calvizzanese. Nel corso degli scavi, infatti, sono venuti alla luce ritrovamenti risalenti, secondo gli studiosi, a 1800 anni avanti Cristo. Si tratta delle percorrenze di carri, rimaste impresse sul terreno per circa 4mila anni, a una profondità di 60 centimetri, di resti di focolari e di circoli usati verosimilmente per recintare bestiame. Tutto ciò ha appassionato storici e archeologi della Sovrintendenza per i Beni archeologici di Napoli, che stanno continuando a setacciare la zona, per trarre elementi nuovi sui modelli di vita di un tempo. Accanto alla zona protostorica, poi, sono stati rinvenuti nuovi insediamenti produttivi, risalenti all’epoca romana, tra cui un’enorme vasca ben conservata, profonda circa due metri e rivestita da un’opera reticolata, con cubetti di tufo posi…

Gara servizio idrico, ritarda l’assegnazione

Nonostante sia stata già espletata la gara d’appalto per la gestione del servizio idrico, vinta dall’Idrotech, l’ufficio tecnico ancora non si decide a formalizzare l’assegnazione definitiva. Come mai? Semplici ritardi burocratici? L’amministrazione non darebbe ancora l’ok, perché vorrebbe conseguire l’obiettivo di un ulteriore risparmio dei costi? Intanto non è partita neanche la bollettazione dell’acqua, relativa al primo trimestre 2011, perché non è ancora stato formalizzato l’incarico all’Idrotech, la ditta che se ne occupa da quando è scaduto il vecchio contratto. Resta il fatto che nelle case dei contribuenti, non sono ancora arrivati gli avvisi di pagamento, relativi ai consumi idrici dei mesi di gennaio-febbraio-marzo 2011.

Via De Gasperi: a distanza di venti anni lo scempio è ancora lì

Sono più di venti anni che i cittadini, loro malgrado, debbano assistere passivamente all’indegno spettacolo che si presenta ai loro occhi, quando si trovano ad attraversare via Alcide De Gasperi (la strada attigua all’elementare Diaz) a causa di alcune transenne, impiantate a suo tempo e ormai fradici, che avrebbero lo scopo di proteggere i passanti da potenziali rischi di crollo delle mura di un palazzo fatiscente. Per non parlare dei disagi, in tutti i sensi, a cui sono sottoposti gli abitanti del posto. Le transenne, infatti, oltre a essere antiestetiche, ostacolano la viabilità e la sosta. Insomma, se i proprietari non sono riusciti a trovare un accordo per ristrutturare il palazzo, la politica, in tutti questi anni, cosa ha fatto? E’ stata solo a guardare? E’ mai possibile che a nessun sindaco o amministratore, in tanti anni, è mai venuta l’idea di prendere di petto il problema per risolverlo definitivamente?
“E’ questione di poco tempo – affermò, più di un anno fa, l’assessore A…

La pittrice Maddaloni: a Calvizzano è difficile essere artisti

Imma Maddaloni, 62 anni, single, vive e lavora a Calvizzano, dove è maestra d’asilo alla materna: è una eclettica pittrice, le cui opere sono esposte e vendute soprattutto all’estero. E’ anche presidente dell’associazione culturale Arianna Arte, promotrice di eventi artistici di notevole spessore. Di lei si sono occupati critici del calibro di Luppoli, Calabrese, Raio, Forgione, Avitabile, Pinto, Cocciardo, Bocola e Pumpo
Signora Maddaloni, che tipo di pittura predilige?
“Partendo dal figurativo sono arrivata al gestuale: in pratica utilizzo il colore non più con il pennello, ma con le mani o un altro tipo di attrezzo come, ad esempio, la spatola. Uso molto il blu perché è un colore che amo”.
Cosa significa per lei dipingere?
“Una incredibile emozione: tutto quello che ho dentro lo esprimo attraverso la pittura, ma anche con la poesia. Ho avuto un grande maestro, Armando De Stefano, straordinario pittore napoletano”.
La penalizza vivere in queste zone?
“A Calvizzano è difficile essere artis…

Amedeo Pugliese, un ragazzo di Calvizzano, racconta la sua esperienza di docente in una università australiana

Nell’ultimo mese il Queensland (regione a Nord-Est dell’Australia) è stato al centro delle cronache perchè colpito prima da un fortissimo alluvione e poi dal ciclone Yasi: in entrambe le circostanze i danni sono stati enormi. In quei posti si trova da pochi mesi Amedeo Pugliese, 31 anni, per più di un lustro giornalista de “Il Mattino”, ricercatore universitario presso l’Università Federico II di Napoli. Si è trasferito nel Queensland per lavorare come docente di Ragioneria Internazionale e Corporate Governance presso il Queensland Institute of Technology. Lo abbiamo intervistato per farci raccontare non solo l’esperienze vissuta con la terribile alluvione ma anche per capire com’è maturata la sua scelta di andare laggiù.
“Può sembrare un paradosso – dice Amedeo Pugliese - ma gli eventi drammatici dell’alluvione mi hanno dato una misura di cosa significhi vivere qui. Brisbane - la città in cui risiedo - è stata colpita a metà gennaio da questo dramma. Quarantamila volontari l’hanno ri…

La Cassazione: "Direttori testate web non sono responsabili di “omesso controllo”

Il direttore di un giornale on-line non risponde di "omesso controllo" in caso di pubblicazioni, sul sito da lui diretto, dai contenuti diffamatori. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione (4-10-2010), che spiega come il reato previsto dall'art. 57 cp, che punisce i direttori per non aver vigilato sul contenuto delle pubblicazioni, non può essere applicato al web perché previsto solo per la carta stampata. L'articolo 57, spiegano infatti i supremi giudici nella sentenza 35511 "si riferisce specificamente all'informazione diffusa tramite la carta stampata. La lettera della legge è inequivocabile e a tale conclusione porta anche l'interpretazione storica della norma".

In giurisprudenza, spiega la quinta sezione penale, si è discusso sulla possibilità di estendere il concetto di stampa anche ad altri mezzi di comunicazione, ma si anche escluso "che fosse assimilabile al concetto di stampato la videocassetta preregistrata" ed è anche noto, ric…

Gianluca Ferrillo: “l’amministrazione Granata ha i numeri e le capacità per andare avanti”

Gianluca Ferrillo, laureato in Giurisprudenza, lavora come vigile urbano a Marano, mastica di politica da quando aveva i calzoni corti: in questi ultimi anni ha fatto molto parlare di sé, per i sui continui passaggi dalla minoranza alla maggioranza; l’ultimo è avvenuto circa un anno fa.
Consigliere Ferrillo, cosa l’ha convinto a passare con Granata?
“Penso che sia irresponsabile interrompere improvvisamente una consiliatura all’indomani di importanti appuntamenti per lo sviluppo di Calvizzano, per motivi, a tutt’oggi, incomprensibili. Proprio per questo, insieme ai dott. Gala e De Rosa e al consigliere Vellecco, abbiamo consentito il prosieguo dell’avventura amministrativa del sindaco Granata, senza chiedere nulla in cambio, ma contribuendo a individuare e a realizzare gli obiettivi da raggiungere”.

Se il sindaco manifesterà l’intenzione di assegnarle qualche delega, accetterà di svolgere il ruolo di assessore?
“In realtà, questa eventualità è presente da circa un anno, con continue ri…

Tempi duri per chi si azzarda a non differenziare?

Vigili e dipendenti della ditta Lrs che cura la raccolta differenziata a Calvizzano stanno intensificando i controlli alla ricerca di coloro i quali, per mancanza di cultura e per eccesso di maleducazione, non “amano” differenziare correttamente i materiali. Buttano di tutto nei sacchetti, vanificando gli imponenti sforzi che l’amministrazione, insieme alla LRS, ha effettuato finora per raggiungere percentuali alte di differenziata, che hanno consentito al Comune di stare in regola con il decreto Ronghi e di ricevere anche una premialità. Queste persone, però, rischiano multe salate che vanno da un minimo di 300 euro a un massimo di 3mila euro.
In questi giorni sono stati aperti diversi sacchetti e individuati indizi che possono far risalire ai colpevoli della mancata separazione del secco dall’umido e dei materiali riciclabili, quali plastica, vetro e lattine. Adesso, perlomeno tre persone potrebbero ricevere a casa la contestazione dell’infrazione. Insomma, si comincia a fare sul s…

Epidemia colposa, stralciata la posizione dell’ex sindaco Pirozzi

L’ex sindaco Pirozzi non dovrà presentarsi davanti ai giudici, per difendersi dall’accusa di epidemia colposa, per non aver usato adeguate misure di prevenzione, visto la presenza di enormi cumuli di spazzatura in strada (periodo autunno 2007- gennaio 2008), probabile causa di infezioni. La sua posizione, insieme a quella di altri 15 sindaci della provincia di Napoli è stata stralciata e sarebbe prossima all’archiviazione. Per altri venti sindaci, invece, tra cui quelli di Villaricca Raffaele Topo, quello di Qualiano, Pasquale Galdiero e quello di Giugliano, Francesco Tagliatatela, la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio.
In un primo momento Il pm Curcio, conduttore dell’inchiesta, accusava Pirozzi e altri trentacinque rappresentanti istituzionali, tra cui l’ex prefetto Pansa, l’ex governatore Bassolino e il sindaco di Napoli Iervolino, perché, nel periodo di grande emergenza monnezza, non avrebbero fatto niente per fronteggiare il pericolo proveniente dalle distese enormi di rif…

Aggredito da un randagio in via Peep, se l’è cavata solo con un gran spavento

A Calvizzano è scoppiata di nuovo l’ emergenza legata alla presenza di cani randagi. Imperversa tra i cittadini, la paura di essere aggrediti da branchi che girano in molte zone della città. Via Peep, via Aldo Moro e via Caduti di Superga (nei pressi del campo sportivo) le strade più a rischio.
Alcuni di questi randagi sono anche di grossa taglia e incutono maggior timore.
La settimana scorsa in via Peep un sedicenne, mentre stava camminando sul marciapiedi è stato aggredito da un cane che ha tentato di azzannarlo. Il ragazzo si è messo subito a correre, riuscendo ad arrivare tempestivamente presso uno dei parchi dove abita. Fortunatamente non ha subito alcuna conseguenza fisica, ma è rimasto profondamente scosso dall’ accaduto.
Gli episodi che si sono verificati in questa zona sono tanti: le segnalazioni che arrivano ai vigili urbani non si contano più. Gli amministratori sanno di questo problema e, a dir del vero, non lo trascurano: l’anno scorso l’ex assessore all’Igiene e Sanità, …

Anagrafe canina

L'amministrazione comunale avvisa la cittadinanza che in ottemperanza all'art. 4 della Legge Regionale n. 16/2001 è fatto obbligo a tutti i cittadini che a qualsiasi titolo possiedono un cane di effettuare
- L'ISCRIZIONE ALL'ANAGRAFE DEI CANI PADRONALI (art. 4 L.R. 16/2001)
- L'INNESTO DEL MICROCHIP (art. 4 L.R. 16/2001)
- IL PRELIEVO OBBLIGATORIO PER LA LEISHMANIOSI (L.G.R. 6133/2003)
Tali attività sono svolte gratuitamente presso l'ospedale veterinario di Marano sito in via Padreterno, 23 - tel. 081.5867105 rispettando i seguenti orari:
LUNEDì - MERCOLEDì - GIOVEDì - VENERDì ore 9:00 - 13:00
MARTEDì - GIOVEDì ore 14:30 - 16:30
La mancata iscrizione all'anagrafe canina è punita con la sanzione amministrativa di una somma da euro 77,47 a 464,81 (art. 17 comma 1 L.R. 16/2001).
"E' un obbligo di legge - spiega il sindaco - ma è anche una scelta di civiltà, perché è l'unico metodo che può contrastare il fenomeno del randagismo intervenendo sulla prevenzio…

Via Dante Alighieri e via alveo Camaldoli, iniziano i tanti attesi lavori

Finalmente dopo tanto patire sono iniziati i lavori per il rifacimento del manto stradale di via Dante Alighieri, la strada che costeggia la chiesa di Santa Rita. Dureranno una quindicina di giorni, dopodichè gli automobilisti circoleranno senza l’incubo di poter finire con le loro auto in qualche grossa buca. I lavori sono stati aggiudicati con un ribasso molto alto (36%), per cui sorge spontaneo chiedersi se saranno fatti a regola d’arte, vale a dire con la messa in opera di un tappetino d’asfalto discreto, che non ceda dopo poco tempo.
Intanto, a giorni dovrebbero iniziare anche i lavori del tratto di Villaricca di via Alveo Camaldoli, per cui si spera che prima dell’estate i sindaci dei due Comuni interessati (Villaricca e Calvizzano) possano inaugurare i circa 3 chilometri di strada.
“Grazie alle nostre continue pressioni, ma anche ai recenti articoli pubblicati dal vostro blog sulla questione – afferma l’assessore ai Lavori pubblici, Luciano Borrelli – finalmente Villaricca si …

Eduardo Imparato protagonista nella nuova fiction “Baciati dall’amore”

Alla 51° edizione del Festival della TV di Monte-Carlo, che si svolgerà nel cuore del Principato di Monaco, dal 6 al 10 giugno, concorre per un premio anche la nuova serie de “La Famiglia Gambardella”, che ha cambiato titolo ed è diventata “Baciati dall’amore”.
Anche in questa nuova fiction, che andrà in onda a fine aprile su Canale 5, assume il ruolo di uno dei protagonisti, il nostro piccolo compaesano, ma già provetto attore, Eduardo Imparato, nella quale interpreta la parte di Marco Gambardella, uno dei cinque figli di Giampaolo Morelli. Nel cast ci sono anche Lello Arena, Marisa Laurito, (Nonni di scena di Eduardo), Marco Columbro, Gloria Guida e tanti altri personaggi noti dello spettacolo e del cinema. Questa fiction è stato l’ultimo lavoro del compianto Pietro Taricone.
Eduardo, che quest’anno compirà 14 anni, frequenta con profitto l’ultimo anno di scuola media: l’anno prossimo andrà all’Istituto tecnico industriale Luigi Galvani di Giugliano, ma proseguirà a studiare recitaz…

Salviamo lo storico pino di via San Pietro

Rischia di essere irrimediabilmente compromesso dalla mancanza di cure, il secolare pino, alto più di 12 metri, situato sull’antica via San Pietro. L’esemplare rappresenta uno dei simboli delle storiche masserie Petrusciano e Frascogna. L’albero emana delle resine e questo è già un brutto segno. Inoltre, bisognerebbe urgentemente cimarlo, per evitare che il suo stesso peso, unitamente al vento, possa farlo cadere, con effetti devastanti sulle abitazioni del posto.
“Questo pino – dice l’anziano Giuseppe De Rosa – fu piantato da mio nonno, agli inizi del 900: per noi, comunque, resta anche un simbolo affettivo. Mi hanno chiesto 500 euro per potarlo, una somma che, purtroppo, non possiedo”.
Che dire: speriamo che qualcuno intervenga, per evitare di far scomparire uno degli emblemi più significativi della frazione calvizzanese.

Boom di iscrizioni alla media Polo

Aumentano di gran lunga le iscrizioni alla media Polo: 150 alunni hanno chiesto di essere ammessi alla prima classe, vale a dire 50 in più dello scorso anno. Adesso occorre formare altre due classi, il che comporta una richiesta all’amministrazione di ulteriori banchi e altre suppellettili. Anche per la scuola dell’infanzia c’è stata un’impennata delle iscrizioni. Insomma, un’inversione del trend che, negli anni addietro, è stato fortemente in discesa, visto che i genitori preferivano iscrivere i loro figlioli altrove. Il dato interessante è che molti iscritti provengono sia dalle scuole private sia dalle zone di confine tra cui Marano, Villaricca e Qualiano. Tra gli artefici del successo dell’Istituto Polo va annoverato sicuramente il corpo docente, preparato e motivato, ma la protagonista principale è sicuramente la preside Armida Scarpa che, all’atto del suo insediamento, avvenuto quattro anni fa, aveva trovato la scuola ai minimi storici in termini di consenso e, ora, l’ha portat…

Cristofaro Agliata: “In politica la coerenza paga sempre”

Mauriello e Scimia ritornano in maggioranza. Il primo ha ricoperto la carica di vicesindaco e assessore alla Pubblica Istruzione per circa due anni e mezzo, mentre Scimia è stato assessore all’Ambiente per pochi mesi, dopodichè, quando entrambi hanno costituito, insieme ad altri quattro componenti della maggioranza, il gruppo consiliare Calvizzano Futura, si sono dimessi entrambi dai rispettivi incarichi. Per un lungo periodo non hanno lesinato critiche nei confronti di Granata e della maggioranza che lo appoggiava: hanno anche firmato manifesti insieme all’opposizione e perfino occupato l’aula consiliare, quando Granata si era rifiutato di consegnargli gli elaborati della proposta di Piano urbanistico. Insomma, hanno fatto gli oppositori per un bel po’ di tempo, poi ci hanno ripensato e hanno deciso di risalire sul treno guidato da Granata. Adesso saranno anche premiati con una delega assessoriale? Come la pensa Cristofaro Agliata, assessore ai Servizi sociali che, oltre a svolgere b…

Tanta gente all’inaugurazione del nuovo presidio sanitario

Venerdì, 1 aprile, poco dopo le ore 12.00, il parroco di Calvizzano, don Luigi Ferrillo, ha dato inizio alla cerimonia di benedizione dei i locali completamenti ristrutturati di via Aldo Moro (ubicati proprio a fianco la caserma dei carabinieri) che ospitano i nuovi uffici sanitari. Sono intervenuti il sindaco di Calvizzano, Giuseppe Granata, il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Salatiello, gli assessori Luciano Borrelli, Antonio Ferrillo, Antonio Martiello, Cristofaro Agliata, Pasquale Napolano, Antonio Di Rosa e i consiglieri comunali Giuseppe Scimia e Gianluca Ferrillo che si è attivato per la buona riuscita dell’evento. Hanno preso parte alla manifestazione anche il comandante della locale stazione dei carabinieri, Carmelo Firetto, il direttore sanitario dell’AslNa2 nord, Carlo Bruno, il direttore del distretto 39 (che, oltre Calvizzano, accorpa anche i comuni di Qualiano e Villaricca), Vincenzo D’Alterio, il dottore Municinò sempre del distretto 39, l’assessore provinc…

Nuovo Distretto sanitario, apertura rimandata a data da destinarsi

Doveva essere inaugurato nel mese di febbraio dell’anno scorso, come annunciò al nostro blog il consigliere regionale ed ex sindaco di Villaricca, Raffaele Topo, invece è ancora tutto in alto mare e nessuno sa ancora quando andrà in funzione. Parliamo del nuovo Distretto sanitario 39 di corso Italia a Villaricca (alle spalle della nuova caserma dei carabinieri), costato circa un milione e mezzo di euro e costruito con le più avanzate tecnologie. Il trasferimento completo degli uffici da Qualiano (nei pressi del ponte Surriente) a Villaricca (adiacente a via Dante Alighieri, la strada dove è situata la parrocchia di Santa Rita) sembrava quasi imminente, ma le cose cambiarono in un baleno, poiché venne fuori un grosso problema tecnico che, a tutt’oggi, deve essere ancora risolto. In pratica, in fase di progetto, non sarebbe stato valutato che l’aggancio alla pubblica fognatura, anziché su Corso Italia, sarebbe dovuto avvenire sulla strada adiacente all’area Fiera, dove, tra l’altro, pas…

Il ticket del pronto soccorso raddoppia e la gente va gratuitamente al Psaut

Da quando la Regione Campania ha raddoppiato il ticket di accesso al Pronto soccorso sono diminuiti i ricoveri all’ospedale di Giugliano e aumentati di gran lunga gli interventi di primo soccorso al Psaut di via Falcone, dove non è previsto alcun pagamento. Insomma, i 50 euro al posto dei 25 precedenti, previsti per i cosiddetti codici, vale a dire la classificazione assegnata alle prestazioni erogate in regime di pronto soccorso ospedaliero non seguite da ricovero, hanno funzionato da deterrente. Al Psaut di Marano, attivo dal 2003, si erogano prestazioni di primo soccorso 24 ore su 24: la mattina e il pomeriggio sono presenti tre medici e un infermiere, mentre di notte lavorano due medici e un infermiere. Si pone come una specie di filtro con le strutture ospedaliere e, finora, ha effettuato la media di circa settemila interventi di primo soccorso l’anno.
«Con il raddoppio del ticket ospedaliero per i codici bianchi – afferma il caposala del Psaut, Natale Carandante – la media è in …

Errare è umano egregie anonime maestre…

“Apprendiamo con piacere che l’assessore ha tutte le competenze del caso, solo dovrebbe imparare a mettere gli accenti al posto giusto. Se noi possiamo imparare qualcosa da lui, sicuramente lui potrà imparare molto da noi insegnanti”.
Questo è il commento non firmato di alcune maestre, inoltrato al nostro blog, in risposta alla missiva inviataci dall’assessore Cristofaro Agliata, nella quale prende le difese delle persone che prestano servizio all’ufficio servizi sociali.
Vorremmo ricordare alle maestre che anche i migliori letterati, giornalisti, insegnanti, eccetera, commettono errori sia di sintassi sia di grammatica sia di punteggiatura, poiché l’italiano è una lingua molto difficile da apprendere e poi perché sbagliare è umano. Anche il vostro comunicato, nel quale vengono ripetuti verbi e pronomi, è distorto nella forma. Se, però, vogliamo ergerci a cattedratici, non ce ne usciamo più, perciò badiamo alla sostanza. L’assessore, non per prendere le sue difese, lo ha fatto, andando…