Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2009

Congresso Partito democratico, vince la mozione Bersani

Congresso Partito democratico, vince la mozione Bersani
Domenica 27 settembre ha avuto luogo, presso il circolo del Pd di Calvizzano, la votazione per l'elezione dei delegati alla convenzione provinciale e del segretario regionale del partito. I votanti (41) hanno decretato la vittoria di Enzo Amendola, legato alla mozione Bersani, con 22 voti, seguito da Leonardo Impegno, della mozione Franceschini, con 16 voti e Franco Vittoria, della mozione Marino, con appena 3 voti. Le liste collegate (due per Bersani, una per Franceschini e una per Marino) alle rispettive mozioni, hanno visto eletti 2 delegati per Bersani (Angela De Vito e Annalisa Ciaramella) e un delegato (Ciro Cavallo) per Franceschini .
E’ stato un congresso abbastanza turbolento, per la verità, che, comunque, si è svolto nei limiti della correttezza, nonostante i rispettivi presentatori della lista Franceschini (Giuseppe Anatrella) e di quella Marino (Armando Poggi) hanno avuto molto da ridire sull’organizzazione dell’eve…

Poggi darebbe volentieri una mano per la crescita della sua città

“Se il sindaco di Calvizzano mi chiamasse per dargli una mano, verrei di corsa, perché amo il mio paese”.
Le parole non sono di uno sprovveduto qualsiasi, ma di Armando Poggi, un professionista molto competente in problemi amministrativi, stimato e ben voluto a Calvizzano.
Poggi, 65 anni, sposato, tre figli, uomo di grande spessore morale e culturale, oltre a rivestire per più di tre anni la carica di direttore generale dell’Asl Napoli 3, è stato direttore del personale del centro di ricerche aerospaziali Cira di Capua, assessore alla Provincia di Caserta e direttore generale al Comune di San Giorgio a Cremano. Insomma, un curriculum di tutto rispetto. A nostro avviso, sarebbe opportuno che il nuovo sindaco di Calvizzano lo chiamasse come consulente del Comune, sia per rilanciare la macchina comunale sia per impostare una politica di sviluppo del paese a trecentosessanta gradi. Poggi lo ha fatto a San Giorgio a Cremano, dove le sue iniziative ancor oggi vengono ricordate. Il professio…

Il consigliere comunale dell’Udc Agliata dà i voti alla giunta.

«Bocciati Borrelli e Ferrillo, promossi Cavallo e Napolano»

Cristofaro Agliata, consigliere comunale dell’Udc, fedelissimo dell’ex sindaco Giuseppe Salatiello, e assessore in pectore, è un fiume in piena. Dopo aver attaccato l’assessore ai Servizi sociali Luciano Borrelli, adesso si scaglia anche contro l’assessore alle Finanze, Antonio Ferrillo.
“Se fossi sindaco – afferma Agliata – toglierei, in primis, l’assessorato a Ferrillo”
Per quale motivo?
“Non ha fatto nessuna proposta valida per risollevare il Comune dalla disastrata situazione economico-finanziaria. Il Comune ha molti debiti e fa fatica ad estinguerli. Coloro che hanno fatto lo straordinario elettorale, non hanno ancora percepito un euro; inoltre bisogna sborsare interessi stratosferici alle imprese che lavorano per il Comune, poiché vengono pagate con molti mesi di ritardo. La LRS, la ditta che si occupa della raccolta e smaltimento della spazzatura, dovrà percepire più di 100mila euro di interessi per ritardato pagamento. Al…

Don Ciotti ricorda Granata vittima della camorra

“Gli altri assassinano la speranza, noi alimentiamo la vita”. Questa è in sintesi l’essenza della celebrazione che ha tenuto Don Ciotti, a Calvizzano. Don Ciotti, da sempre impegnato sul fronte della lotta alla criminalità in tutte le sue forme, ha celebrato una cerimonia molto privata. Nella chiesa di San Giacomo, nel pomeriggio del 24 settembre, Don Ciotti è venuto appositamente per battezzare la nipotina del primo cittadino Giuseppe Granata. Un rapporto personale, quello che lega Don Ciotti e la famiglia Granata, cresciuto in seguito alla tragedia che ha colpito la famiglia l’anno scorso. Il padre del sindaco, Raffele Granata è stato vittima della camorra, ucciso nel suo stabilimento balneare per non aver pagato il pizzo, a luglio del 2008. A essere battezzata è stata la piccola Giorgia, chiamata così proprio in onore del nonno scomparso. Raffaele Granata era infatti chiamato Giorgino dagli amici. Una cerimonia molto toccante che ha abbracciato temi quali giustizia, vita e rinascit…

Manifesto della minoranza, la replica del sindaco

Ancora polemiche tra maggioranza e opposizione. Da giorni a Calvizzano aleggia un manifesto a firma delle forze politiche di minoranza, con accuse ben precise nei confronti dell’amministrazione Granata. All’interno del manifesto, intitolato “Magagne di una sera di mezza estate”, l’attuale amministrazione è attaccata su più fronti. Si parla di affidamento di servizi sportivi ai soliti noti, di soggiorno anziani, di annullamento del Puc, della perdita dell’istituti superiore a Calvizzano, dell’aumento della tasse, del blocco dei lavori pubblici e degli sprechi sulla festa patronale, appena passata. La replica dell’amministrazione non tarda ad arrivare. A rispondere alle accuse è proprio il Primo cittadino Giuseppe Granata. “Come al solito, l’opposizione capovolge la realtà con un manifesto che è pieno di calunnie. Quando ci siamo insediati, abbiamo ereditato una situazione disastrata, prodotta dalla passata amministrazione Pirozzi (ora capo dell’opposizione), e siamo pronti a dimostrare…

Magagne di una sera di mezza estate: l’opposizione va all’attacco con un manifesto

NEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 22 LUGLIO 2009, SENZA ALCUN CONFRONTO, NE’ CON I CITTADINI, NE’ CON LE FORZE DI OPPOSIZIONE, L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE APPROVAVA:

1- IL REGOLAMENTO PER L’AFFIDAMENTO DELLE STRUTTURE SPORTIVE
PUBBLICHE; UN NUOVO TASSELLO PER GARANTIRE LA GESTIONE DEI CAMPI DA TENNIS AL SOLITO NOTO.

2 - LE NUOVE NORME PER LA GESTIONE DELLA TESORERIA COMUNALE; UN
VECCHIO TASSELLO PER GARANTIRE IL POSTO DI LAVORO AI PARENTI DEI SOLITI NOTI.

… E PER I CITTADINI DI CALVIZZANO? IL NULLA ASSOLUTO.

PER NON PARLARE POI DEL SOGGIORNO ANZIANI, DOVE I CITTADINI ( almeno quelli di Calvizzano ) HANNO PAGATO LA QUOTA E GLI AMMINISTRATORI CON CONSORTI E COMPAGNI DI MERENDA AL SEGUITO CHISSA’...

QUESTO SINDACO, DOPO AVER:

· ANNULLATO IL P.U.C. BLOCCANDO DI FATTO LO SVILUPPO DI CALVIZZANO.

· PERSO PER SEMPRE L’ISTITUTO SUPERIORE NEL NOSTRO PAESE.

· AUMENTATO LE TASSE.

· BLOCCATO TUTTI I LAVORI PUBBLICI, VOLUTI, PROGETTATI E FINANZIATI
DALL’AMMINISTR…

Un mare di iniziative all’istituto Polo

Lavagna digitale
La preside Armida Scarpa ha mantenuto la promessa: ora alla media Polo tutte le 17 classi sono dotate di lavagna digitale, tutte comprate con i fondi in dotazione alla scuola.. Ma cos’è questo nuovo fenomeno multimediale? E’ una tecnologia emergente in ambito educativo. La lavagna digitale (meglio nota con l’acronimo LIM che sta per Lavagna Interattiva Multimediale) può essere vista come una finestra che permette di abbattere l’isolamento della classe rispetto al mondo esterno, favorendo un arricchimento in termini di codici comunicativi e nuovi linguaggi, estendendo l’ambiente di apprendimento, sotto la guida e la mediazione didattica del docente, a strategie per la scoperta, contesti di problem-solving e metodologie collaborative da sviluppare con l’apporto di risorse digitali, software appositamente progettati e il collegamento diretto al mondo internet.
Insomma, è il caso di dire che l’istituto Polo è sempre al passo coi tempi.
Accartocciando
Il 24 e il 25 settembre, …

Consorzio cimiteriale, cambia un consigliere

Cambio della guardia per uno dei due componenti di Calvizzano che siedono nel consiglio di amministrazione del consorzio cimiteriale Mugnano-Calvizzano (gli altri tre, compreso il presidente, sono di Mugnano). Al posto del dimissionario Giacomo Trinchillo, candidato non eletto alle ultime amministrative nella Lista Granata, subentra il maresciallo dei carabinieri in pensione Lorenzo Grasso. L’altro consigliere che spetta a Calvizzano è ancora Fabio Felaco, segretario cittadino dell’Udc. Grasso, che è anche il fondatore della sede calvizzanese dell’associazione nazionale carabinieri, agli inizi degli anni novanta è stato assessore a Calvizzano: allora militava nel Psi, poi è passato nei Ds. Il neo componente del consorzio cimiteriale, durante le ultime amministrative, avrebbe fatto campagna elettorale per l’assessore alle Finanze Antonio Ferrillo. Ricordiamo che i consiglieri di amministrazione del consorzio percepiscono una indennità mensile netta di poco superiore ai 700 euro.

Soggiorno estivo, tutti contenti gli anziani

Quello di quest’anno è stato un soggiorno estivo che sarà ricordato per lungo tempo dai 126 anziani che vi hanno partecipato. Non c’è stata alcuna lamentela, ma solo elogi all’amministrazione e, in particolare, all’assessore ai Servizi sociali con delega agli anziani, Luciano Borrelli.
“Troppo pochi otto giorni – afferma la signora Concetta – : abbiamo chiesto al sindaco e all’assessore Borrelli di fare uno sforzo in più per l’anno prossimo per allungare il soggiorno perlomeno a dieci giorni. Siamo stati in un hotel meraviglioso, dove abbiamo mangiato bene e ci siamo pure divertiti. Un plauso va anche alle accompagnatrici, tutte persone di Calvizzano, che non ci hanno mai abbandonato”.
Ricordiamo che il soggiorno estivo si è svolto dal 5 al 13 settembre, in un hotel a quattro stelle di Ascea marina: è costato circa 56 mila euro, ma più di trentamila euro sono rientrati nelle casse del comune, poiché i vecchietti hanno dovuto versare una quota di partecipazione, variabile a seconda del r…

Tre giorni di festa patronale

Ci sono tutti gli ingredienti perché l’annuale festa patronale, in onore di San Giacomo, riesca nel migliore dei modi. La kermesse prenderà il via il 18 settembre per concludersi nella serata di domenica 20 con il tradizionale incendio del campanile e lo spettacolo di fuochi d’artificio. Ma sono tanti gli eventi che caratterizzano questo classico appuntamento settembrino: sagra dei prodotti tipici locali, ovvero delle zucchine e delle patate, mostra d’arte contemporanea, gara podistica, sfilata auto d’epoca, momenti di allegria e di grande musica. Sul palco, che per l’occasione sarà allestito nella villa comunale di via Galiero, saliranno sia il gruppo comico napoletano dei “Ditelo voi” sia il grande artista Sal Da Vinci.
“Anche quest’anno – afferma l’assessore alla cultura Pasquale Napolano – abbiamo voluto puntare su iniziative tradizionali come la sagra dei prodotti tipici che, per l’occasione, saranno preparati dagli chef dei ristoranti Donato, Salvatore, entrambi di Calvizzano, e …

Correva l’anno 1993…nasceva politicamente il sindaco Granata

Elezioni amministrative del 6 giugno 1993, fu la tornata elettorale che lanciò l’attuale sindaco di Calvizzano Giuseppe Granata sulla ribalta politica. All’epoca, alcuni cittadini, stufi dello strapotere clientelare democristiano, decisero di scendere direttamente in campo, cullando l’illusione di poter spazzare via coloro che gettarono Calvizzano nel più totale squallore, facendolo diventare uno dei paesi più retrogradi e invivibili dell’hinterland giuglianese e forse dell’intera Campania. Fu così che il compianto Pietro Ferrillo, Dino Fioretto, Gennaro Salatiello, Giuseppe Di Luna, Mario Cerasuolo, il giornalista Mimmo Rosiello e tanti altri decisero di fondare la lista Civica “Alternativa Popolare” per proporsi alle amministrative. Mancava l’ultimo tassello: la scelta del candidato sindaco, che cadde sull’avvocato Giuseppe Granata, all’epoca venticinquenne procuratore legale, che accettò “senza se e senza ma”. Quattro le liste che si contrapposero: Oltre ad Alternativa popolare, In…

Nasti nello staff del sindaco Granata

Il sindaco Giuseppe Granata ha inserito nel suo staff, l’avvocato civilista calvizzanese Salvatore Nasti, che avrà il compito di addetto stampa del sindaco e della giunta. Nasti, molto conosciuto nel comprensorio giuglianese, poiché è anche presidente dell’AIGA (Associazione Italiana Giovani Avvocati) ha firmato un contratto da diciotto ore settimanali e percepirà un compenso mensile netto di circa 750 euro.

Tanti randagi per le strade, paura tra i cittadini

Il problema del randagismo tiene in tensione i tanti cittadini di Calvizzano che, quotidianamente, percorrono a piedi le strade della città. Vista la crescita del fenomeno, anche gli amministratori sono preoccupati, più che altro perchè il Comune deve sborsare circa tremila euro al mese per il ricovero di 24 cani ammalati, che devono per forza restare in una struttura specializzata dal momento che non possono essere reimmessi sul territorio.
“Nelle more che venga bandita la gara d’appalto a valenza triennale – afferma Giuseppe Scimia, consigliere comunale di maggioranza, delegato dal sindaco per risolvere i problemi del randagismo – che servirà a reperire un canile dove sistemare definitivamente i randagi ammalati, siamo in contatto con una struttura di Castel Volturno, dove andremo ad alloggiarli temporaneamente, poiché risparmieremo il 30% di quello che ci costano attualmente. Nel frattempo, man mano che i cittadini ci segnalano casi di randagi, di concerto con l’Asl, provvediamo all…