Passa ai contenuti principali

Marano, addizionale irpef: nel 2020 previsto un incasso di 2milioni e mezzo, inferiore alla somma minima stimata dal Ministero delle Finanze



Ammonta a 2milioni e mezzo la somma che il Comune prevede di incassare nel 2020 per l’addizionale irpef, la tassa trattenuta in busta paga e versata dai datori di lavoro agli enti locali. E’ una somma inferiore al minimo stimato dal Ministero delle Finanze (2milioni936mila758 euro) per motivi di prudenza, in quanto si è tenuto conto del trend storico degli incassi degli anni precedenti. L’aliquota dell’addizionale irpef, per diversi anni allo 0,5%, è passata allo 0,8% nel periodo commissariale (2012-2013, epoca Tramonti), poi, nel 2014, durante la consiliatura Liccardo, è stata abbassata allo 0,75%; nel 2017, periodo triade commissariale conseguente allo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni mafiose, è risalita allo 0,8% e, nel 2018, è stata anche eliminata la soglia di esenzione per redditi fino a 10mila euro (delibera commissariale 57 del 28-03-2018).    

Commenti

Post popolari in questo blog

Verso le amministrative a Calvizzano, Giacomo Pirozzi: “visto il livello di coloro che si avvicinano alla candidatura di Primo cittadino, do ragione a chi mi ha riproposto come sindaco del nostro paese”

Dall’ex Primo cittadino nonché candidato sindaco alle prossime amministrative riceviamo e pubblichiamo  
Leggo e Rispondo. Potrebbe sembrare il titolo di una rubrica giornalistica, ma è solo ciò che sono costretto a fare ogni volta che leggo falsità sul mio conto; infatti come ripete spesso il mio amico Mario Salatiello: una bugia più volte ripetuta, può diventare realtà, è giusto, dunque, che io intervenga per ristabilire la verità. In primis, vorrei ricordare a chi scrive di me, pur non conoscendomi, quella che è la mia storia politica: nasco “politicamente” nell’Azione Cattolica, dove ho militato fin da piccolo (scuole elementari). Nel periodo post pubertà, spinto dal compianto parroco Don Peppino Cerullo, entrai nelle file della Democrazia Cristiana, visto che all’epoca questo passaggio era quasi spontaneo, come lo era a sinistra dall’Arci al Pci. Entrai a far parte di quella gloriosa Democrazia Cristiana, i cui pilastri ideologici, andavano da Don Sturzo a De Gasperi, da G. La Pira …